Anche che il la

Loading...


Unique profiles
95
Most used tags
Total likes
0
Top locations
Università degli Studi di Milano, Pesaro, Milan, Italy
Average media age
610.1 days
to ratio
15.7
<span class="emoji emoji1f382"></span>Auguri <span class="emoji emoji1f382"></span> Il mio Amore per te non si può spiegare<span class="emoji emoji2764"></span>️ Tu per me sei tutta la mia VITA<span class="emoji emoji2764"></span>️ Ricordo ancora ...
Media Removed
Auguri Il mio Amore per te non si può spiegare️ Tu per me sei tutta la mia VITA️ Ricordo ancora che quando sei nato non mi stavi così simpatico ,mi avevi tolto il ruolo di piccola di casa,ma ricordo anche che il 21 Settembre giorno del mio compleanno mamma e papà entrarono a casa e in braccio ... 🎂Auguri 🎂
Il mio Amore per te non si può spiegare❤️
Tu per me sei tutta la mia VITA❤️
Ricordo ancora che quando sei nato non mi stavi così simpatico ,mi avevi tolto il ruolo di piccola di casa,ma ricordo anche che il 21 Settembre giorno del mio compleanno mamma e papà entrarono a casa e in braccio avevano un bimbo con il viso di porcellana e due occhi Blu che in quel preciso istante mi rapí il cuore.
Ricordo che mentre le adolescenti pensavano a mettersi i tacchi ,i trucchi e a uscire la sera,io preferivo trascorrere i miei pomeriggi liberi e i miei fine settimana insieme a te.In due ,tu e io,che armati di tutto punto trasformavamo la casa in un set di guerra,trasformando formiche o farfalline che casualmente entravano in mostri terrificanti da abbattere🤣io e tu che non era sabato se non andavamo al cinema a vederci l’ultimo Disney e a sfondarci di pop-corn🤣
Io e tu che insieme abbiamo affrontato la vita mano nella mano superando gioie e dolori.
Tu che hai reso la mia vita migliore❤️Penso e sono certa che la nostra infanzia sia stata una delle più belle e divertenti.
E ricordo ancora il fatidico giorno che ti dissi Alby devo farti conoscere un ragazzo ma se non ti piace io lo mollo🤣Tu avevi solo 9 anni.Avevo paura che questa nuova persona potesse rovinare il nostro fatidico Duo.Ma anzi sono rimasta stupita quando a fine serata tu mi hai detto per me è ok mi sta simpatico e io ti risposi sicuro??!!!allora lo faccio conoscere a mamma e papà????!!!
Era come se in cuor mio avessi voluto la tua approvazione.
E ricordo bene quando all’inizio neanche lui capisse il nostro rapporto mi diceva sempre tu ti comporti come una ragazza madre🤣🤣🤣🤣
Ma non è così,tu hai già una grande Mamma,io sono semplicemente la tua complice di vita.
Siamo sempre stati il team dei “fratellini che si vogliono tanto bene”.
Auguri Campione Ti Amo con tutto il mio cuore❤️
Continua sempre a brillare e non omologarti mai,si te stesso senza paura di deludere nessuno❤️A me non potresti deludermi mai,io sono orgogliosa di te da sempre❤️ #bday #brotherhood #brotherandsister
Read more
Loading...
Spesso mi chiedete della mia passione per le città del nord Europa e per la montagna. Le ho sempre ...
Media Removed
Spesso mi chiedete della mia passione per le città del nord Europa e per la montagna. Le ho sempre amate, ecco perché ho amato tanto anche la mia Grande Bretagna. Mi chiedete "ma come fai andare in montagna d'estate, non ti manca il mare?" No non mi manca per niente, riconosco che sia bellissimo ... Spesso mi chiedete della mia passione per le città del nord Europa e per la montagna. Le ho sempre amate, ecco perché ho amato tanto anche la mia Grande Bretagna. Mi chiedete "ma come fai andare in montagna d'estate, non ti manca il mare?" No non mi manca per niente, riconosco che sia bellissimo e vorrei visitare la costiera Amalfitana che reputo unica al mondo, ma la vita da spiaggia proprio no. Non sono io, non mi piace, mi stufo e non è vacanza. Montagna a parte dove ovviamente sei in mezzo alla natura, amo visitare le città del nord perché ciò che contraddistingue è l'essere immerse nel verde, ci sono sempre piacevoli camminate da fare nelle foreste circostanti e le temperature in estate sono più magnanime rispetto quelle italiane.Inoltre hanno la gran capacità di tenere bene anche quel poco che hanno (si sa che il patrimonio artistico italiano è unico).. e nella maggior parte di città e paesi hanno ben seguito un piano urbanistico.. dai su, qui città d'arte a parte ogni via è diversa dall'altra, ogni casa c'entra come i cavoli a merenda con quella di fronte e c'è poi un accozzaglia di gusti messi insieme. Ovviamente il Trentino Alto Adige è tutta un'altra cosa eh! Già si respira aria del nord li 💙💙 Per me l'ordine di questi posti è semplicemente rilassante (e Heidelberg è meno ordinata di Friburgo a mio avviso). Altra caratteristica a cui tengo molto ora che sono mamma è che sono molto children friendly, ovunque vai c'è sempre qualcosa dedicato a loro! Per chi visita Heidelberg nelle stagioni miti consiglio un giro al bosco che troverete al königstuhl (potete arrivarci in bici o con la cremagliera) ed oltre ad avere una vista mozzafiato su tutta la città di Heidelberg, potrete fare anche un bellissimo giro nei boschi seguendo la via naturae 🌲🌳
P.s: Sia chiaro che non si sta paragonando il patrimonio artistico italiano a quello di qualsiasi altra parte del mondo.. il nostro è Imbattibile.. però per viverci sento la mia mentalità e il mio cuore più vicino a questi posti #samsungsnapshooter #galaxynote8 #familytravels #travels #bloggeritalia #thewomoms #withgalaxy
@samsungitalia
In ritardo il mio #day30 of #marysolchallenge #felicità
Read more
#Repost @girardibeatrice with @get_repost ・・・ Alla fine sta serata è andata un po' così, tra cibo, chiacchere e il mio criceto che era più amato del Papa. Con birra che non finiva mai e vino che invece finiva praticamente solo sul mio stomaco. I liquori di mia mamma, quelli buoni, quelli ... #Repost @girardibeatrice with @get_repost
・・・
Alla fine sta serata è andata un po' così, tra cibo, chiacchere e il mio criceto che era più amato del Papa.
Con birra che non finiva mai e vino che invece finiva praticamente solo sul mio stomaco.
I liquori di mia mamma, quelli buoni, quelli di cui tutti sono sono fatti un'opinione più che giusta.
Eppure c'erano assenti che nonostante la distanza erano pur sempre lì con me: gli allenatori in ritiro, coloro che nonostante il poco tempo mi sono entrati nel cuore anche se forse di loro so ancora troppo poco, bisognerebbe rimediare no?
E che dire, oltre a quei due calciatori in viaggio (che in due non fanno un paio di ginocchia sane) avevo lì il resto della mia nuova famiglia, un gruppo che mi ha accolto a braccia aperte, che mi ha ascoltata molto di più di quanto mi aspettassi e insomma, io parlo tanto, lo so.
Ovviamente mancava anche la nostra Ale e sarà meglio che colmi questo vuoto che ha creato non venendo da noi.
Mi sono trovata tra la mia nuova vita e coloro che hanno fatto parte della vecchia, ma sempre presenti comunque anche ora.
La mia compagna d'arte, lei le matite e gli indelebili, io i pastelli e i pennarelli.
Tutte e due con una fissa quasi patologica per i capelli. Eppure io e lei di patologie ne abbiamo eh.
E tutto questo non bastava: Dischi che si incastravano nello stereo, Luca che costruiva cose senza un fine specifico, insetti indesiderati che continuavano ad apparire dal nulla.
Che poi lo sapete come è finito tutto? Quando eravamo rimasti io e quei due matti arrivati all'ultimo? Siamo finiti a suonare i Guns con la chitarra, così perché erano anni che non sentivo quelle corde tra le dita. Ed ora ci sono io che a letto guardo quella scatolina rossa che contiene ciò per cui sono sempre andata pazza, l'incisione con il nome ed il numero di colui che diede inizio a tutto.
Grazie di tutto, davvero non sapete quanto vi voglio bene.
Forse sarò pazza a scrivere tutto questo, ma se ci tengo seriamente a delle persone non mi risparmio mai.
@alex_koki796
@luca_favarato10
@gian_alessandra
@paulettoandrea
@nicolabari93
@ambracagnin
@groovy_jimmy_ ❤️❤️❤️ #tonycairoli #mx #motogp #mxgp @antoniocairoli
Read more
ITALIANI NEL MONDO ALLA #FARNESINA <span class="emoji emoji1f1ee1f1f9"></span> A SETTEMBRE SI RIPARTE COL TURBO, LA PARTITA INIZIA DAL MINUTO ...
Media Removed
ITALIANI NEL MONDO ALLA #FARNESINA A SETTEMBRE SI RIPARTE COL TURBO, LA PARTITA INIZIA DAL MINUTO ZERO Aveva assicurato a più riprese, prima della pausa estiva, che il cambiamento sarebbe arrivato presto anche per gli italiani nel mondo. Subito dopo sono iniziati i segnali di inversione ... ITALIANI NEL MONDO ALLA #FARNESINA 🇮🇹 A SETTEMBRE SI RIPARTE COL TURBO, LA PARTITA INIZIA DAL MINUTO ZERO

Aveva assicurato a più riprese, prima della pausa estiva, che il cambiamento sarebbe arrivato presto anche per gli italiani nel mondo. Subito dopo sono iniziati i segnali di inversione di tendenza: l'invio di 200 nuovi contrattisti nel mondo e presto l'assunzione alla Farnesina di oltre 200 impiegati di ruolo sono il segnale, se mai ce ne fosse stato bisogno, che il #Sottosegretario agli #Esteri Sen. Ricardo #Merlo fa quello che dice e mantiene le promesse.
Sua, come è noto, è la delega per gli Italiani nel mondo. Il senatore si occuperà anche di #Canada, Centro #America, Caraibi, #Australia, tra le altre cose. Grandi responsabilità che Merlo sa di avere addosso. Non deluderà le aspettative dei tanti connazionali che contano su di lui. Mantiene dritto il timone e punta verso il suo Nord, verso i suoi obiettivi: migliorare la qualità di vita degli italiani residenti oltre confine.

Alla ripresa dei lavori ci saranno diversi dossier ad attendere il Sottosegretario alla Farnesina. E a ottobre c'è il Columbus Day a New York, a cui probabilmente Merlo parteciperà, oltre alla Continentale del CGIE che si terrà a Santo Domingo: il Sottosegretario ha già confermato la sua presenza.

Sarà un anno importante. Lo vivremo insieme a voi. Siamo al ministero per dare risposte. Abbiamo già cominciato a farlo, spesso in silenzio, senza pubblicità. Ma adesso, da settembre, si comincia a fare sul serio. Le prime settimane sono servite anche come rodaggio. Alla ripresa, come promesso, si riparte col turbo. Possiamo dire che a settembre inizierà la vera partita, si parte dal minuto zero. Ricordando a tutti che con il MAIE al governo le porte della Farnesina si aprono per gli italiani nel mondo. Davvero.

Ricky Filosa
Portavoce Sottosegretario agli Esteri Sen. Ricardo Merlo

#italianinelmondo #Farnesina #italianiallestero #italians #MAECI #votoitalianiallestero #italianiaiCaraibi #italianiinCanada #governoConte
Read more
Sono questi i momenti che ti fanno sognare. Sono queste le vittorie che ti fanno capire quanto sia ...
Media Removed
Sono questi i momenti che ti fanno sognare. Sono queste le vittorie che ti fanno capire quanto sia bello questo sport e che rimangono impresse nei cuori dei ragazzi facendogli dire: un giorno voglio essere lì anche io. Ti insegnano cosa vuol dire combattere, non mollare mai, crederci fino ... Sono questi i momenti che ti fanno sognare.
Sono queste le vittorie che ti fanno capire quanto sia bello questo sport e che rimangono impresse nei cuori dei ragazzi facendogli dire: un giorno voglio essere lì anche io.
Ti insegnano cosa vuol dire combattere, non mollare mai, crederci fino alla fine e, allo stesso tempo, restare freddi quando tutti gli occhi sono puntati su di te.
Perché solo chi vive questo mondo seriamente sa quanto lavoro, quanta passione e quanto sudore c’è dietro una coppa. E chi ha l’Onore di incontrare questi binomi in concorso sa che la vera vittoria non è quella coppa in sé, ma è vedere un cavallo crescere giorno dopo giorno sotto i propri occhi, migliorare sempre più fino a dare un senso a tutte quelle ore di lavoro, sia in campo, che in scuderia.
È uno sport che ti insegna che le chiacchiere non servono e che il coraggio non si compra al mercato e non si misura a parole. Il vero coraggio sta nel riuscire ad affrontare le sconfitte, dall’imparare a conviverci fino ad usarle per diventare migliori, più forti.
È uno sport che ti insegna che il lavoro paga.
E queste giornate, anche se per poco, ti fanno dimenticare i mille problemi di questo Paese e lo sai perché? Perché ti danno speranza, ti mostrano che là fuori c’è gente che combatte, che non si arrende e che è sempre disposta a tutto pur di migliorarsi. E credo che al mondo servano persone che hanno la voglia e la forza di diventare migliori.

Grazie di cuore ai Cavalieri che danno tutto pur di non mollare mai e grazie di cuore ai Cavalli che ci permettono di farlo e di lottare ogni giorno contro i nostri limiti.

Grazie di tutto e... L’Italia S’è Desta! 🇮🇹 #LucaMarziani ✨ #GiuliaMartinengoMarquet ✨ #EmanueleGaudiano ✨ #BrunoChimirri ✨
Read more
Ve lo dico anche affettuosamente se volete... Ciò non elimina il fatto che coloro che si stanno ...
Media Removed
Ve lo dico anche affettuosamente se volete... Ciò non elimina il fatto che coloro che si stanno scandalizzando della vicenda supercoppa italiana che si gioca in Arabia saudita, in merito all'ingresso delle donne allo stadio, ai miei occhi appaiono ridicoli. Quando sulle bacheche troverò ... Ve lo dico anche affettuosamente se volete...
Ciò non elimina il fatto che coloro che si stanno scandalizzando della vicenda supercoppa italiana che si gioca in Arabia saudita, in merito all'ingresso delle donne allo stadio, ai miei occhi appaiono ridicoli.
Quando sulle bacheche troverò il vostro scandalo per il fatto che vendiamo armi italiane all'Arabia saudita, allora diventerete credibili.
Il calcio è un'azienda come un'altra.
Ammettiamo anche che dopo quest'anno mai più la lega calcio venderà il suo prodotto a questi paesi che trattano le donne in tal modo, la vendita di armi continuerà tranquillamente senza che il vostro animo sia turbato.
Che poi il fatto che vendiamo armi sia già triste in sé questo magari lo scrivo un'altra volta.
Quanta ipocrisia.
Il caso è chiuso.
Read more
Loading...
Mercoledì 19 Dicembre 2018, alle ore 18:00, la sala dell'Auditorium del MACRO - Museo di Arte Contemporanea ...
Media Removed
Mercoledì 19 Dicembre 2018, alle ore 18:00, la sala dell'Auditorium del MACRO - Museo di Arte Contemporanea Roma (Via Nizza 138, Roma), ospiterà la presentazione al pubblico di “FLEWID VOLUME 2 - Courage Paradise”, il controverso e innovativo fashion & art book series semestrale, in uscita ... Mercoledì 19 Dicembre 2018, alle ore 18:00, la sala dell'Auditorium del MACRO - Museo di Arte Contemporanea Roma (Via Nizza 138, Roma), ospiterà la presentazione al pubblico di “FLEWID VOLUME 2 - Courage Paradise”, il controverso e innovativo fashion & art book series semestrale, in uscita worldwide il 19/12/2018, ideato e diretto da Emi Marchionni. Alla presentazione del nuovo volume di Flewid, oltre all'editor-in-chief Emi Marchionni e al direttore creativo Angelo Cricchi, interverranno tra gli altri: Simonetta Gianfelici, Clara Tosi Pamphili, Stefano Mastropaolo, Klaus Mondrian, Veronica Plebani, Helena Velena. Modera il giornalista Francesco Lo Sardo. FLEWID Volume 2 esce con 6 copertine e ben 21 capitoli. Dal Manifesto (Volume 0) passando per “Fragile hope” del Volume 1, FLEWID è adesso “Courage Paradise”. La speranza si è tramutata in coraggio, come spiega Emi Marchionni nella sua lettera introduttiva: “ ...Se stai cercando dei modi per evolverti, devi essere cosciente del valore di andare avanti con idee e riforme. ...Essere un editore in Italia è tutt'altro che facile, essere un editore transgender, devo dire, lo è ancora di più... La bellezza e la bruttezza sono criteri di giudizio legati al background personale di ciascun individuo... Questo è il motivo per cui, anche in questo numero, "Flewid" non è conforme (e mai lo sarà)...”. “Il coraggio è la chiave che predispone l'individuo ad andare oltre la forma e che apre le porte del “paradiso”: quel luogo in cui “nulla è bello o brutto: tutto è tanto semplice quanto è nel suo ordine funzionale.” Per il secondo, nuovo volume di Flewid sono stati scelti personaggi e storie d'eccellenza: lo stilista Antonio Marras intervistato da Giuppy D'Aura; Efisio Marras che fotografa Lea T., la topmodel transgender, vestita Marras Main; e poi ancora, l'artista pittore, scultore e performer Olivier De Sagazan; l'attrice e icona transgender Drusilla Foer e un ritratto/intervista della sensuale Veronica Yoko Plebani, campionessa paraolimpica; la storia di Luca, che a soli sei anni si è reso conto che il genere a cui apparteneva non rispecchiava il suo sentire. Oggi ha 12 anni ed è una splendida modella per Flewid. Sul
Read more
‘Lei milanese immagino che vuole una cotoletta. Nemmeno ciao e via di cotoletta che poi che ci sarà ...
Media Removed
‘Lei milanese immagino che vuole una cotoletta. Nemmeno ciao e via di cotoletta che poi che ci sarà mai in questa cotoletta’ • • Esattamente tre anni fa Roby mi accoglieva così in quella che sarebbe diventata la mia casa romana. Ricordo tutto. Io solito coglione scazzato da giornata nera, ... ‘Lei milanese immagino che vuole una cotoletta. Nemmeno ciao e via di cotoletta che poi che ci sarà mai in questa cotoletta’ •
• Esattamente tre anni fa Roby mi accoglieva così in quella che sarebbe diventata la mia casa romana. Ricordo tutto. Io solito coglione scazzato da giornata nera, non riuscivo a scherzare. Eppure Roby voleva strapparmi un sorriso. Al 50esimo ‘voi milanesi’, l’ho guardato e gli ho detto ‘Oh sono calabrese!’. E lui: ‘Anche io ma di origine’. Da quel momento, negli ultimi 3anni, siamo diventati AMICI. •
• Amici come quei pezzi di famiglia che incontri per strada e a fine giornata, quando ti dai un appuntamento silenzioso, racconti tutto. Io ho sempre parlato dei miei problemi (molti inutili), lui mi ha sempre ascoltato e risposto con una battuta perché è anche convinto di far ridere. Eppure le sue battute sono state, sono la carezza più bella di questi tre anni. Ogni sera, ogni tiramisù smezzato, ogni sfogo ascoltato. Io parlo di me, lui ascolta me. Ma non chiedo nulla di lui. •
• Ieri sera succede una cosa strana. Roby, mi dice che si è aperto Instagram e mi chiede i miei libri (oggetto di presa per il culo tra noi) perché va in vacanza, in montagna, per due mesi. Io per la prima volta capisco che è lui ad aver voglia di risate e allora faccio due stories su Instagram e vi invito a seguirlo. •
• Questa sera, stesso posto, stesso bar; ordino il solito petto di pollo ma Roby non fa battute. Mi ribadisce che torna tra due mesi. Improvvisamente il ❤️ si blocca. Era meglio un pugno in faccia. La sua vacanza sarà una scalata dura con la vita. Una vacanza ‘dovuta’. Faccio il duro. Non riesco a mangiare. Poi riprendiamo con le stories. Prima di salutarci, mi dice che il tiramisù da smezzare è pronto. Rispondo che non lo voglio.’lo abbraccio. Scoppio in lacrime e vado via. @robyro14 ci vediamo presto. Aspetto quella cotoletta che non ho mai mangiato, aspetto le tue battute alle quali non ridevo per non darti soddisfazione, aspetto la tua gentilezza che mi ha tenuto compagnia ogni sera anche quando rientravo,convinto di salvare il mondo e non mi accorgevo che un Angelo era sempre lì ad aspettarmi. Adesso sono io che aspetto te. Muoviti! ❤️🤞🙏🏻
Read more
Loading...
Sin da piccola ho sempre pensato che tu avessi quella marcia in più che ti avrebbe portata a fare grandi ...
Media Removed
Sin da piccola ho sempre pensato che tu avessi quella marcia in più che ti avrebbe portata a fare grandi cose. Descriverti per me e’ l’impresa più ardua, perche’ sei così tante cose positive assieme che sembrerei essere esagerata. Abbiamo sempre avuto entrambe la passione per i viaggi, per ... Sin da piccola ho sempre pensato che tu avessi quella marcia in più che ti avrebbe portata a fare grandi cose. Descriverti per me e’ l’impresa più ardua, perche’ sei così tante cose positive assieme che sembrerei essere esagerata. Abbiamo sempre avuto entrambe la passione per i viaggi, per questo tipo di esperienze, finalmente oggi si avvera il tuo sogno e vederti così felice mi fa scoppiare il cuore. So che senza te mi sembrerà tutto grigio. Lo sai,nessuno mi guarda come mi guardi tu, nessuno sa quanto valgo come mi ripeti sempre e nessuno mi da la forza che ogni giorno mi dai. Tu mi rendi quotidianamente fiera di tutto quello che costruisco, di tutto quello che stiamo diventando insieme, tu sai ascoltarmi anche quando non parlo e riesci a comprendere esattamente ciò che accade dentro di me anche solo con uno sguardo. Sei l’unica persona che riconosce la mia felicita’ reale e i miei sorrisi di circostanza, e io so fare lo stesso. L’amore e il senso di protezione che provo nei tuoi confronti e’ anormale, e’ al di là dell’impensabile. Sei la cosa più pura e meravigliosa della mia vita, sei il diamante più prezioso che abbia e io senza le tue mani incastrate con le mie sotto al cuscino del tuo letto mi sento completamente disorientata. Senza te e’ come se ritornassi bambina, ho bisogno che mi indirizzi in tutto, che t’arrabbi perché sono caotica e perché non sarò mai così incredibilmente perfetta come lo sei tu, quindi ti prego, vivi la tua esperienza al meglio, metterei la mano sul fuoco che sapresti adattarti anche in mezzo ad una giungla, quindi non ti raccomando niente, solo di essere te stessa e di non farti mai scoraggiare da niente e da nessuno. Tu meriti tutte le cose belle di questo mondo quindi goditela più che puoi, ma portami sempre con te, perchè tu sarai la mia ombra, i miei occhi e il mio cuore per tutti questi sei lunghissimi mesi.
Read more
Anche quest’anno @bgeek2018 , anche quest’anno è stato bellissimo. Di eventi ne ho fatti tantissimi ...
Media Removed
Anche quest’anno @bgeek2018 , anche quest’anno è stato bellissimo. Di eventi ne ho fatti tantissimi ma forse di genuino, edificante, divertente ed accogliente come il Bgeek non c’è nulla. Io non faccio parte del mondo del fumetto, non ne ho mai pubblicati e non so disegnare: rientro in ... Anche quest’anno @bgeek2018 , anche quest’anno è stato bellissimo.
Di eventi ne ho fatti tantissimi ma forse di genuino, edificante, divertente ed accogliente come il Bgeek non c’è nulla.
Io non faccio parte del mondo del fumetto, non ne ho mai pubblicati e non so disegnare: rientro in questo universo che adoro solo di rimbalzo, da quando grazie al Bgeek, che é stato il primo festival di settore ad invitarmi, grazie a Francesco, a Barbara e a tutto l’adorabile staff, ho conosciuto artisti fantastici come @raffoverse , @franci_bonifazi , @lorenzadisepio , @maurouzzeo , @emilianomammucari , @carmine_di_giandomenico , @da.mess.74 , @qualano @lrnzlrnzlrnzlrnzlrnzlrnzlrnzlr , @rafaelalbuquerque81 e tutti gli altri.
Ho avuto la fortuna di conoscere i miei idoli che da sempre seguo sulle pagine vignettate, il disegnatore di V per vendetta, di ken shiro, e fra una gara di panzerotti e l’altra, mi hanno accolto. Abbiamo riso, ci siamo ubriacati, abbiamo - hanno - disegnato e ci siamo persi insieme e sono nate delle bellissime, amicizie; di quelle dov’è si sta solo bene... dove si è se stessi.
Concludo aimé con una nota amara.
Immagina di trovare una famiglia che non è la tua ma che ti accoglie in modo perfetto e tu sei felice e stai bene, e ringrazi Dio per essere lì con loro...ma quando vai a letto, pensi che sarebbe ancora più bello se anche la tua famiglia fosse così.
Perché per quanto tu ti trovi bene con la famiglia adottiva, la tua è un’ altra e sai che in fondo non fai parte davvero di quella adottiva... e vorresti stare bene anche con la tua.
ecco purtroppo nella “mia famiglia” , quella vera, che chiameremo street Art per comodità, non esistono cene, ubriacature, complicità, amicizia.
Nella mia famiglia purtroppo vige l’uno contro tutti, al massimo il due contro due , e questa cosa mi fa soffrire molto perché forte dell’esempio del fumetto italiano oggi, della crescita che ha avuto, di quello che finalmente è diventato agli occhi di tutti; penso che se nell ‘arte ipercontemporanea o come dite voi, “ street art “ , fossimo così uniti, oltre a divertirci infinitamente di più , saremmo invincibili. Perché l’unione fa la forza.. sempre
Read more
L’amore è quella persona che incontri su un milione. Ed è vero: l'amore è la persona che incontri, ...
Media Removed
L’amore è quella persona che incontri su un milione. Ed è vero: l'amore è la persona che incontri, mentre sei impegnato a guardarne altre cento. La persona che non noteresti mai, e poi ti stordisce come un pugno in piena faccia. La persona che all'inizio odiavi, e poi, non si sa come, ti sei ... L’amore è quella persona che incontri su un milione. Ed è vero: l'amore è la persona che incontri, mentre sei impegnato a guardarne altre cento. La persona che non noteresti mai, e poi ti stordisce come un pugno in piena faccia. La persona che all'inizio odiavi,
e poi, non si sa come, ti sei ritrovato ad amarla. La persona che prima degli occhi ti ha preso il cuore. La persona su cui non avresti scommesso un centesimo, ed ora possiede la tua anima.
La persona a cui urleresti le peggiori coseper poi prenderla, baciarla, e non lasciarla più andare.La persona che stringeresti con trenta gradi
anche sotto un piumone. La persona a cui prima di chiedere hai dato. La persona a cui hai dato tutto.
E la persona per cui hai versato lacrime e per cui
ne verseresti altre cento,mille. È proprio vero, l'amore è la persona che arriva proprio nel momento in cui credevi non sarebbe più arrivata”. Perché quando ti rendi conto che vuoi passare il resto della tua vita con una persona, vuoi che il resto della tua vita inizi il prima possibile." Grazie per le ore trascorse ad ascoltarmi, grazie per tutte le volte che avresti dovuto arrabbiarti e che invece non lo hai fatto, grazie per tutti i messaggi della buonanotte e del buongiorno e soprattutto grazie per essere sempre al mio fianco: che tu possa realizzare tutti i tuoi sogni, il mio sei tu ... TI AMO #grazieditutto
Read more
Ho deciso che questo, sarà il mio diario, il mio scrigno dei ricordi.. così un giorno, magari quando ...
Media Removed
Ho deciso che questo, sarà il mio diario, il mio scrigno dei ricordi.. così un giorno, magari quando sarò partito per ritrovare i miei Amici che a volte mi mancano un casino.. mio Figlio potrà leggere cosa pensava, cosa provava, come viveva e com’era il suo Papà... Si, lo faccio qui, pubblicamente, ... Ho deciso che questo, sarà il mio diario, il mio scrigno dei ricordi.. così un giorno, magari quando sarò partito per ritrovare i miei Amici che a volte mi mancano un casino.. mio Figlio potrà leggere cosa pensava, cosa provava, come viveva e com’era il suo Papà...
Si, lo faccio qui, pubblicamente, perché penso che questo possa anche far pensare, magari a chi è più giovane, inesperto, o solamente insicuro, e spero in qualche modo essere d’aiuto in alcuni casi.. malato di calcio, in un periodo ( troppo lungo) di difficoltà ( calcistiche), ricordo questo derby, con la mia piccola. Era il 2/4/11... l’ultima volta che andai allo stadio, fu il 2/5/2007.. il giorno che mancò il mio Fratellone Pier. Quel giorno avevo preso i biglietti anche per Lui.. ma mi fece quello scherzo di cacca... decise di lasciarmi qui giù.. ricordo che chiamai la mia Amica @cucinosano che venne con me a vedere il Milan, battere inesorabilmente il Manchester di @cristiano ... guidavo e piangevo, le lacrime una volta sceso, si mischiavano con la pioggia incessante.. una giornata che ricordo .. ma vorrei dimenticare... no .. non lo so.. però ricordo che mi ripromisi di non andare più allo stadio.. perché non avrei mai potuto andare con Pier... però poi è arrivata Lei. Che mi ha stravolto la Vita.. e lei ( finta) tifosa del @acmilan , impazziva per @iamzlatanibrahimovic , e quindi, dopo 3 anni e 327 giorni, decisi di rompere quel “voto” e di andare a Sansiro. .. ma Zlatan prese 3 giornate e non giocò.. doppietta di @Pato e gol di Cassano.. tornando a piedi, un’ora di camminata.. a raccontarci.. conoscerci.. Amarci.. il bello che son passati 7 anni.. quelli della famosa crisi... mah.. io a quelle scemenze, non ho mai creduto... però.. anche nell’Amore non credevo... come cambiano le cose.. com’è spettacolare la Vita!

Dedicata a Te.. Fratellone mio... ❤️
Read more
Loading...
30.12.2015 Anche questo giorno speciale è arrivato! Questo meraviglioso ragazzo oggi compie ...
Media Removed
30.12.2015 Anche questo giorno speciale è arrivato! Questo meraviglioso ragazzo oggi compie gli anni.. Che dire,mi ha colpito fin da subito l'energia e la passione con cui suona la batteria... Questa è una passione che lo ha accompagnato fin da piccolo e sono sicura non lo abbandonerà ... 30.12.2015

Anche questo giorno speciale è arrivato! Questo meraviglioso ragazzo oggi compie gli anni.. Che dire,mi ha colpito fin da subito l'energia e la passione con cui suona la batteria... Questa è una passione che lo ha accompagnato fin da piccolo e sono sicura non lo abbandonerà mai perchè è il suo modo di esprimersi, il suo modo per scappare dalla timidezza.. Quando sale sul palco Alex non è più il ragazzo riservato che conosciamo,diventa un'altra persona e da prova non solo delle sue enormi capacità,ma anche della determinazione con cui porta avanti il suo sogno. Spero che tu possa sempre essere te stesso, un ragazzo ambizioso che nonostante la sua timidezza ha rubato il cuore di milioni di ragazze!
Happy birthday drummer!❤️❤️❤️ #thekolors #alexthekolors #alexers #buoncompleannoalex #happybirthdayalex #alessandrofiordispino #thekolorsdrummer #kolored #stashers #danithekolors #danielemona #moners #instalike #instafollow #followme #20likes #bestoftheday #photoftheday #picoftheday #amazing #proudofyou #instalove #happybithday #tk #okthekolors #love #buoncompleannoalex #augurialex
Read more
Che danni può fare un’amicizia? Mi scuserà l’amica @twinswildlife per questa insensata citazione ...
Media Removed
Che danni può fare un’amicizia? Mi scuserà l’amica @twinswildlife per questa insensata citazione visto che non si parla di noi, ma mi serviva una foto che rappresentasse un’amicizia femminile e avevo solo questa a portata di mano (Chicca è per una buona causa ). Noi donne lo sappiamo bene ... Che danni può fare un’amicizia? Mi scuserà l’amica @twinswildlife per questa insensata citazione visto che non si parla di noi, ma mi serviva una foto che rappresentasse un’amicizia femminile e avevo solo questa a portata di mano (Chicca è per una buona causa 😅). Noi donne lo sappiamo bene quanto le amicizie femminili siano importanti, le amiche sono quelle che mentre proviamo quel vestito ti dicono che stai bene anche se tu proprio non ti ci vedi perché “non te lo senti bene, perché un po’ ti vergogni”, le amiche sono quelle che ti spronano a fare meglio quando magari sei lì a compiangerti, ma le amiche sono anche quelle che ti possono far “incazzare”(passatemi il termine) come poche altre persone, eh si perché nelle amicizie quelle vere si arriva a dirsi la verità fino in fondo.... “non vedi che sei ingrassata troppo? non ti sembra di esserti lasciata andare?” ecc ecc, frasi che fanno male, che possono davvero fare male ma che forse c’è anche bisogno (non sempre sia chiaro!) di sentire perché non è sempre e solo una questione estetica il peso, è una questione di salute io continuo a ripeterlo e continuerò a dirvelo, qualche kg in più non solo non fa male ma è fisiologico ma sovrappeso e obesità sono condizioni patologiche (e per chiarire sulle Stories vi ho postato il link del ministero della salute per valutare la questione kg in più!) Ieri sera mi ha scritto una ragazza dicendomi che con le amiche si era sfogata per qualche kg in più per il fatto che dopo la gravidanza forse si era lasciata un po’ andare, e le amiche le care amiche cosa hanno fatto? Le hanno regalato ben 4 barattoloni di polveri ai vari sapori Chocco, banana, vaniglia ecc ecc di questa famosa linea di prodotti tanto pubblicizzata dalla influencer qui su ig (con nomi che a me fanno solo ricordare la sindrome da yo-yo che se ancora non sapete cos’è vi posto come al solito qualche approfondimento sulle Stories). Insomma le amiche hanno pensato bene di “regalare” un dimagrimento 🙄ora io dico ma santo cielo ma possibile che si possa anche solo pensarla una cosa del genere? Possibile che si possa pensare di delegare tutto nella vita anche le scelte private e personali? (Segue sotto)
Read more
Non so come, ma quella notte riuscii ad uscire dalla villa senza farmi beccare da Gray. Erano giorni ...
Media Removed
Non so come, ma quella notte riuscii ad uscire dalla villa senza farmi beccare da Gray. Erano giorni che mi teneva rinchiusa in quella villa e ogni volta che dovevamo uscire mi portava con sè con una decina di guardie. Non avevo visto Natsu da quando eravamo stati catapultati in quello strano ... Non so come, ma quella notte riuscii ad uscire dalla villa senza farmi beccare da Gray. Erano giorni che mi teneva rinchiusa in quella villa e ogni volta che dovevamo uscire mi portava con sè con una decina di guardie.
Non avevo visto Natsu da quando eravamo stati catapultati in quello strano mondo, ma avevo sentito le guardie fermarlo prima che entrasse al castello. Ogni tanto, nella notte, sentivo la sua voce chiamarmi. Sembrava che mi parlasse direttamente nella mente ma non riuscivo mai a capire da dove provenisse.
Attraversai il giardino a passo veloce nascondendomi dietro ci cespugli e gli alberi che ornavano la piazzettina principale. Mi guardai attorno. Ogni volta che Natsu compariva era sempre verso il lato est della fontana e lì andai.
Era buio, fin troppo. Non riuscivo a vedere la punta dei miei piedi e le chiome frastagliate degli alberi che coprivano la luce lunare non aiutavano affatto.
Sentii un fruscìo dietro di me e poi una mano posarsi sulla mia bocca per evitare che urlassi. Un odore di sangue mi pervase le narici misto ad uno famigliare.
Mi girai appena per vedere chi fosse e, tra la luce fioca che trapassava in un buco tra le due chiome di due alberi, potei distinguere il colore rosa dei capelli e il rosso fuoco degli occhi del ragazzo.
-N-Natsu-mugugnai contro il palmo della sua mano, facendo uscire delle parole insensate.
-Ora tu, vieni con me-disse per poi prendermi in braccio e incominciare a correre ad una velocità disumana attraverso il bosco.
Mi appoggiai al suo braccio e lo incominciai a fissare.
Aveva il viso sporgo di polvere e lo sguardo accigliato. Gli occhi rossi brillavano nel buio e i canini comparivano ogni volta che apriva leggermente la bocca per espirare.
I capelli rosa li ricadevano sulla fronte, sporchi anche essi di polvere e il mantello nero e rosso di stendeva dietro di lui per forza del vento.
Dopo qualche minuto di silenzio, lui mi lanciò un'occhiata e io mi irrigidii all'istante. -Beh? Non gridi?-chiede abbastanza scocciato. Lo guardai di traverso, non capendo perchè mi rivolgesse quella domanda.
-Dovrei?-chiesi.
Mi guardò come se fossi diventata un alieno e si fermò all'improvviso facendomi ciondolare leggermen
Read more
Loading...
Troppo facile parlare di libertà con una foto così, no? E invece no. A 42 anni ho finalmente la libertà ...
Media Removed
Troppo facile parlare di libertà con una foto così, no? E invece no. A 42 anni ho finalmente la libertà di viaggiare dove voglio, di prendermi il tempo di partire, conoscere, perdermi, spendere. Ho la libertà di andare in giro col culo che ho senza che i soliti attacchi “sei grassa” “copriti” ... Troppo facile parlare di libertà con una foto così, no?
E invece no.
A 42 anni ho finalmente la libertà di viaggiare dove voglio, di prendermi il tempo di partire, conoscere, perdermi, spendere.
Ho la libertà di andare in giro col culo che ho senza che i soliti attacchi “sei grassa” “copriti” “sei un mucchio di merda” mi facciano sentire meno figa.
Non è un mio problema.
.
Quello che ho e quello che sono oggi me lo sono costruito da sola negli anni. La libertà si conquista sempre, l’autostima si costruisce e si rinforza, il potere d’acquisto si genera con nuove idee.
Niente è regalato, ereditato, avuto per culo. Chi trova la quadra fra lavoro e passione ci ha lavorato e tanto, inutile dire che è culo. Puoi avere culo una volta e anche tre, ma se non lo sai riconoscere e sfruttare rimarrai dove eri.
Sono stupita dalle supponenze, le critiche sottobanco, dei fake creati solo per dirmi che sono un sacco di sterco di elefante.
.
Ci vuole tantissima passione per lavorare così tanto a osservarmi, studiarmi e poi venire a vomitare analisi coprofaghe. Da una parte fa piacere, ma la realtà è che fa pena: se io sono quella che sono è perché ci ho lavorato e ci lavoro costantemente, e lo faccio per piacere a Veronica e perché sia felice di sé stessa. Non ho in mente una cippalippa sconosciuta né un fantomatico voler offendere il suo gusto. Mi piacerebbe che le cipoalippa chiappassero almeno questo, da me: alla gente non gliene fotte un cazzo di te se non hanno bisogno che tu gli dia qualcosa.
.
E allora se volete fatturare, figa, trovate qualcosa che la gente voglia. E dateglielo con le lucine e la fanfare, perché il mondo è di chi spinge, non di chi guarda passare chi corre una maratona e dice “Uuuh che schifo guarda com’è sudata!”
Perché al maratoneta interessa il traguardo, non il fastidio che il suo sudore può causare a una persona che non vede nemmeno.
.
Stay sudata, stay figa.
#culotropico
Read more
Piccolo racconto di un’esperienza che si è appena conclusa: ricovero ospedaliero. Tutto bene ...
Media Removed
Piccolo racconto di un’esperienza che si è appena conclusa: ricovero ospedaliero. Tutto bene adesso eh!! Sono stata nel reparto chirurgia dell’ospedale di Ravenna e ho avuto modo di conoscere persone stupende, semplici come Silvano, 81 anni, che tutti i giorni veniva da Imola per accudire ... Piccolo racconto di un’esperienza che si è appena conclusa: ricovero ospedaliero. Tutto bene adesso eh!! Sono stata nel reparto chirurgia dell’ospedale di Ravenna e ho avuto modo di conoscere persone stupende, semplici come Silvano, 81 anni, che tutti i giorni veniva da Imola per accudire la moglie, da mesi in ospedale, le infermiere e le Oss che, nonostante tutto, avevano una parola dolce per tutti. Ho vissuto da vicino il nostro Sistema Sanitario Nazionale, che è una gran cosa, ma che lentamente si sta sgretolando. I continui tagli fanno sì che il personale sia all’osso, non basta per aiutare tutti i malati, che se ho bisogno di una medicina da un altro reparto me la devo andare a comprare io in farmacia perché non la passano, che nel reparto di chirurgia ci mettono anche i pazienti di medicina, spesso sono anziani con demenza senile e scambiano il giorno con la notte... per carità nulla contro di loro, anche la mia nonna ha avuto gli stessi problemi... però quello che ho percepito è stato un lento e inesorabile decadimento generale. Lo so non è una novità e se ne parla, ma viverlo da vicino è diverso...
Read more
Sono arrivato in India carico di aspettative, il che a volte è un rischio perché non sai mai se verranno ...
Media Removed
Sono arrivato in India carico di aspettative, il che a volte è un rischio perché non sai mai se verranno rispettate o disattese. Devo dire, se si guarda semplicemente agli stereotipi, che c'è tutto: le mucche per strada, i bambini che giocano scalzi con gli acquiloni, l'odore di una spezia ... Sono arrivato in India carico di aspettative, il che a volte è un rischio perché non sai mai se verranno rispettate o disattese. Devo dire, se si guarda semplicemente agli stereotipi, che c'è tutto: le mucche per strada, i bambini che giocano scalzi con gli acquiloni, l'odore di una spezia diversa a ogni angolo, la confusione, il rumore incessante dei clacson nel traffico. Fortunatamente una volta qui si percepisce che c'è molto di più degli stereotipi, ed è una cosa che a fatica si può spiegare con le parole: la sensazione che qui la vita scorra diversamente dalla nostra.
L'India ti si appiccica addosso, assieme al sudore e alla polvere. Sono qui solo da due giorni, eppure la adoro già perché tralascia quello che è futile e esalta ciò che dovrebbe essere sempre importante: l'umanità, intesa non come popolazione mondiale ma come virtù. Sono venuto apposta per questo, e cerco di imparare a vivere meglio da chi anche in condizioni veramente disperate sorride comunque sempre.
L'India è fatta anche di posti meravigliosi, per cui domani mattina sveglia all'alba e partenza in pullman verso Agra, cercando di fare in tempo a vedere il sole tramontare dietro al Taj Mahal. Direi che ne vale la pena. #india #indiaontheroad #jaipur
Read more
Loading...
Se nasci in Calabria, tienine conto. La Calabria è monoteista, non ammette altre divinità fuor ...
Media Removed
Se nasci in Calabria, tienine conto. La Calabria è monoteista, non ammette altre divinità fuor che se stessa. La Calabria è una mamma ebrea, un precetto islamico, un Dio veterotestamentario. Ama in modo assoluto e così vuole essere riamata, pretende fedeltà, è previdente e vendicativa. Se ... Se nasci in Calabria, tienine conto. La Calabria è monoteista, non ammette altre divinità fuor che se stessa. La Calabria è una mamma ebrea, un precetto islamico, un Dio veterotestamentario. Ama in modo assoluto e così vuole essere riamata, pretende fedeltà, è previdente e vendicativa.
Se sei nato in Calabria, sai che dovrai preservare come terra sacra quel che la Calabria per te rappresenta. Una piazza, un odore, un muro di casa, uno stretto di mare, una pianta d’agave… Tu solo sai dell’elenco infinito di cose, quel che ti fa amare la Calabria anche se la odi. La Calabria è il luogo perenne di una perenne infanzia perduta: la ricordi con nostalgia comunque sia andata; la ricordi con nostalgia anche se ti è viva e presente; la ricordi come doveva essere o anche come potrebbe essere domani.
Se sei nato in Calabria, te ne sei innamorato. E non vorresti mai averlo fatto e vorresti che tutti gli altri se ne innamorassero. Vorresti la amassero in quel modo selvatico e anarchico degli amori giovani, col suo temperamento che non accetta briglia, con l’aria da abbandono e il fascino da perdente che accende il desiderio. Vorresti la conoscessero per come tu la conosci. Ma non sai dirlo.
Se sei nato in Calabria, salvati finché sei in tempo. Non potrai dimenticarla mai. Ricordala, allora. Ma ricordala bene, senza che altri la ricordino male per te. Il ricordo malfatto è un abbandono, il più ignobile, il più corrotto. Giustifica l’incuria dei luoghi o la nuova urbanistica che non si cura della storia.

#calabria #calabriamia #love #sunset #italy #sun #sea #summer2k18☀️
Read more
Nell'ultimo giorno c'è da fare un annuncio. Il progetto FAB E I FIORI si prende una pausa per ristrutturare. ...
Media Removed
Nell'ultimo giorno c'è da fare un annuncio. Il progetto FAB E I FIORI si prende una pausa per ristrutturare. Ciò che avete conosciuto fin ora di questa improbabile ma amabile ciurma floreale rimarrà nel 2016: l'anno nuovo porterà tanti cambiamenti di cui ancora non possiamo e non sappiamo ... Nell'ultimo giorno c'è da fare un annuncio. Il progetto FAB E I FIORI si prende una pausa per ristrutturare. Ciò che avete conosciuto fin ora di questa improbabile ma amabile ciurma floreale rimarrà nel 2016: l'anno nuovo porterà tanti cambiamenti di cui ancora non possiamo e non sappiamo darvi notizie precise. Questi 4anni di attività ci hanno riempito di emozioni: abbiamo lavorato sodo, ci abbiamo creduto e v'abbiamo fatto vedere cos'avevamo da offrire. Grazie dal profondo del cuore a voi che lo avete apprezzato, condiviso, vissuto, amato. A voi che ci avete aiutato a realizzarlo. Non avete idea di quanto fosse emozionante vedervi cantare le nostre canzoni, stimolante vedere le vostre facce che tornavano, diventandoci familiari seppur sconosciute. C'è un tempo per ogni cosa, e questo è il tempo di spegnere la luce e chiudere le finestre per un po'. Fab per la prima volta intraprenderà un reale percorso solista, con un concept-album di 10 brani intitolato "La frontiera", in cui suonerà quasi ogni strumento e su cui è già al lavoro (e sì: continuerà a sudare come sempre, ma un po' di più). Per chi volesse saperne di più e seguire questa profonda e totalmente scellerata avventura nel funk-pop-latino-romagnolo il nome da cercare è @fabriziocaveja (anche su FB). Qui ogni tanto daremo un colpetto di fiori per farvi (e farci) sentire un po' di nostalgia (che è un sentimento bellissimo!) e per aggiornarvi sul futuro. Comunque vada, la musica è una parte della nostra vita, e - come tutte le cose che sono scritte dentro di noi - tornerà a splendere anche fuori, in una nuova forma e con nuovi colori. Che il 2017 sia pieno di luce nuova per tutti voi. Con profonda gratitudine. Fab (e i fiori)
Read more
00:00 "Auguri" "Non mi dire auguri" "Ma è il tuo compleanno, che ti devo dire" "Dimmi altro" "Ti ...
Media Removed
00:00 "Auguri" "Non mi dire auguri" "Ma è il tuo compleanno, che ti devo dire" "Dimmi altro" "Ti voglio bene" "Ma che palle che sei" "Gaetà vafangul" "Già ti si addice di più, cafona" Hai sempre creduto in me, anche quando io avevo smesso di farlo. Come quando a 14 anni mi hai aiutato ... 00:00
"Auguri"
"Non mi dire auguri"
"Ma è il tuo compleanno, che ti devo dire"
"Dimmi altro"
"Ti voglio bene"
"Ma che palle che sei"
"Gaetà vafangul"
"Già ti si addice di più, cafona"

Hai sempre creduto in me, anche quando io avevo smesso di farlo.
Come quando a 14 anni mi hai aiutato a scegliere la scuola superiore
"Gaetano io ho paura, forse non ne sono in grado, e se è troppo difficile?"
"Se ti impegni puoi fare tutto, dipende da te. Se lo vuoi fare davvero fallo e basta"
Mi hai sempre sostenuto, anche quando pensavo di essere sola.
"Lasciatele fare le sue scelte, merita la vostra fiducia"
Mi hai sempre detto la verità, anche quando poteva farmi male perché "tu sei una di quelle persone che merita di sapere"
Hai sempre stretto la mia mano, lasciandola andare quando ero pronta a farlo.
Come quando mi insegnasti ad andare in bicicletta
"Gaetano ti prego non mi lasciare, ho paura"
"Ti ho detto che non ti lascio, sono qua, ma comunque se cadi non succede niente, non sei in bilico su un grattacielo. Prima piangi, perché tu lo fai sempre, poi ti rialzi e ricominci"
Mi hai insegnato che le persone si amano per quello che ti danno, per quello che tu dai a loro, mi hai insegnato che le persone si amano per quello che ti fanno essere e per come tu fai essere loro "Non c'entra un cazzo che sei mia sorella, io non ti voglio bene perché sei mia sorella, ti voglio bene per la persona che sei, una rompicazzo insomma"
Mi hai insegnato che il bene è incondizionato "Io per te farei questo ed altro"
Auguri.
Read more
“Cammino per la mia città Ed il vento soffia forte Mi son lasciato tutto indietro e il sole all'orizzonte ...
Media Removed
“Cammino per la mia città Ed il vento soffia forte Mi son lasciato tutto indietro e il sole all'orizzonte Vedo le case, da lontano, hanno chiuso le porte Ma per fortuna ho la sua mano e le sue guance rosse Lei mi ha raccolto da per terra coperto di spine Coi morsi di mille serpenti fermo per ... “Cammino per la mia città
Ed il vento soffia forte
Mi son lasciato tutto indietro e il sole all'orizzonte
Vedo le case, da lontano, hanno chiuso le porte
Ma per fortuna ho la sua mano e le sue guance rosse
Lei mi ha raccolto da per terra coperto di spine
Coi morsi di mille serpenti fermo per le spire
Non ha ascoltato quei bastardi e il loro maledire
Con uno sguardo mi ha convinto a prendere e partire
Che questo è un viaggio che nessuno prima d'ora ha fatto
Alice, le sue meraviglie e il Cappellaio Matto
Cammineremo per sta strada e non sarò mai stanco
Fino a che il tempo porterà sui tuoi capelli il bianco
Che mi è rimasto un foglio in mano e mezza sigaretta
Restiamo un po' di tempo ancora tanto non c'è fretta
Che c'ho una frase scritta in testa ma non l'ho mai detta
Perché la vita, senza te, non può essere perfetta
Quindi Marlena torna a casa che il freddo qua si fa sentire
Quindi Marlena torna a casa che non voglio più aspettare
Quindi Marlena torna a casa che il freddo qua si fa sentire
Quindi Marlena torna a casa che ho paura di sparire
E il cielo piano piano qua diventa trasparente
Il sole illumina le debolezze della gente
Una lacrima salata bagna la mia guancia mentre
Lei con la mano mi accarezza in viso dolcemente
Col sangue sulle mani scalerò tutte le vette
Voglio arrivare dove l'occhio umano si interrompe
Per imparare a perdonare tutte le mie colpe
Perché anche gli angeli, a volte, han paura della morte
Che mi è rimasto un foglio in mano e mezza sigaretta
Corriamo via da chi c'ha troppa sete di vendetta
Da questa Terra ferma perché ormai la sento stretta;
Ieri ero quiete perché oggi sarò la tempesta .” ➰

#marlena #måneskin #curlyhair #feelthewind #braveheart #sunny #lake #como #torno #hat #girlslovehats #unlace #pruemakeup #mirror #trytrytry #instagirl #instatravel #instaday #instafashion
Read more
Non è che ho perso il conto delle volte in cui sei stata male, è che proprio non ricordo più i tuoi occhi ...
Media Removed
Non è che ho perso il conto delle volte in cui sei stata male, è che proprio non ricordo più i tuoi occhi senza lo sguardo di chi il dolore sa sopportarlo... di chi al dolore ormai ci è abituato e lo porta con onore ed in qualche modo lo rispetta anche, che è tipico di chi, come te, ha un'anima nobile... ... Non è che ho perso il conto delle volte in cui sei stata male, è che proprio non ricordo più i tuoi occhi senza lo sguardo di chi il dolore sa sopportarlo... di chi al dolore ormai ci è abituato e lo porta con onore ed in qualche modo lo rispetta anche, che è tipico di chi, come te, ha un'anima nobile... l'anima che è parte della mia e che amo, e che so che anche questa volta, non mi abbandonerà! Sai sempre indicarmi la strada giusta, sai sempre cosa fare anche se significa sopportare, quindi anche questa volta ti chiedo di aiutarmi a sopportare, perché il coraggio ce l'hai sempre avuto per tutti e due... E se le anime potessero parlare, io ti parlerei, per dirti ancora quanto sei importante quando non ci sei...manchi ora, sempre, in ogni istante dentro agli occhi miei... e adesso se ci fosse ancora un’occasione, io non la perderei... Mi manchi da morire... #tengaguerrancap #tusinanimabonaindanacapastorta #tengucorespaccat #tengocorecanunpopurtapacienz❤️❤️❤️
Read more
Ricordo ancora le nostre facce sconvolte e confuse dopo la morfologica. "Piede torto bilaterale". ...
Media Removed
Ricordo ancora le nostre facce sconvolte e confuse dopo la morfologica. "Piede torto bilaterale". Un termine a noi totalmente sconosciuto ma comprensibile dall'immagine ecografica di due piedini quasi "al contrario". E da lì, una gravidanza complicata, lunga e piena di paure. Il terrorismo ... Ricordo ancora le nostre facce sconvolte e confuse dopo la morfologica. "Piede torto bilaterale". Un termine a noi totalmente sconosciuto ma comprensibile dall'immagine ecografica di due piedini quasi "al contrario". E da lì, una gravidanza complicata, lunga e piena di paure. Il terrorismo medico che ci è stato fatto, è l'unica cosa che vorrei dimenticare del nostro percorso. Siamo stati anche noi vittime. E non di questa patologia, (che è assolutamente risolvibile ad oggi come già tanti anni fa!!!!). Indirizzata senza alcuna rassicurazione ad un grande e noto ospedale di Roma al centro prenatale, tra tirocinanti e medici che vedevano la mia situazione come "un altro dato" (attenzione... è giusto che sia così,ma non tutti sono pronti a diventare "cavie"!), mi è stato consigliato di seguire un percorso stressante e pesante di indagini piu approfondite, e messa davanti alla possibilità anche di "interrompere la gravidanza"...perchè "l'aborto terapeutico è legale entro le tot. Settimane di gestazione". Mi chiedo come si possa mettere tra le possibilità l'aborto in queste situazioni...ma non mi esprimerò a riguardo! La risposta è tutta qui. Nella mia Luna, che piange, ride e rompe proprio come tutti i bambini! Lei è qui con noi, ed è già Natale. Luna è nata con una delle malformità delle articolazioni del piedino più frequente tra i neonati (1-2 casi su mille), raramente associata a patologie cromosomiche o genetiche gravi. Ad 1 mese di vita i suoi piedini erano perfettamente dritti! Grazie all'UNICO metodo NON invasivo, il metodo PONSETI. Grazie a medici che già dal 7^ mese mi avevano detto di godermi la mia gravidanza e che non c'era bisogno di nessun altro esame invasivo e pericoloso! Ognuno è assolutamente libero di fare le sue scelte. Un figlio, è una cosa seria e impegnativa SEMPRE, e alcune volte un pò di più. Luna, quando sarà grande, ricorderà le sue scarpette magiche che l'hanno accompagnata per fare la nanna per un po di tempo, e sono certa che sarà una bimba coraggiosa e forte, perchè ha già imparato che nella vita "non si molla un cazzo". MAI.
Buon Natale a tutti i "piedini" ♡
Read more
Tu sei così non ti piace che ti dicano cosa fare però allo stesso tempo vorresti sempre avere al tuo ...
Media Removed
Tu sei così non ti piace che ti dicano cosa fare però allo stesso tempo vorresti sempre avere al tuo fianco qualcuno che scelga al posto tuo perché scegliere non ti piace, è faticoso, perché scegliere vuol dire perdere e tu non vorresti mai perdere niente. Tu sei così non ti fai abbattere da quello ... Tu sei così non ti piace che ti dicano cosa fare però allo stesso tempo vorresti sempre avere al tuo fianco qualcuno che scelga al posto tuo perché scegliere non ti piace, è faticoso, perché scegliere vuol dire perdere e tu non vorresti mai perdere niente. Tu sei così non ti fai abbattere da quello che ti succede e continui a credere che prima o poi andrà meglio anche quando sei sottoterra e non c'è nessuno che ti tenda la mano per farti risalire. Credi che arriverà la tua occasione anche dopo averne bruciate tante, soprattutto per distrazione. Credi ai miracoli anche se i tuoi occhi hanno visto solo tragedie. Ecco, ma come fai? Tu credi a occhi chiusi, non importa quel che vedi tu credi e non smetti anche quando tutte le speranze sono ormai andate in fumo, le ritrovi nell'aria, te le ritrovi negli occhi e non le mandi via anche se sei incazzata, anzi, le abbracci. Tu sei così: vorresti una vita folle ma il rischio ti fa così tanta paura da farti tremare le gambe. Ti piace quando piove ma se piove non esci mai di casa. Vuoi fuggire da questo posto morto ma resti sempre qui a morire un po’ dentro. Credi davvero che le cose andranno meglio ma non fai assolutamente niente per andare a prendertelo, il tuo meglio. Tu sei così: sempre immobile dove non vorresti essere, concentrata su un mondo che non c'è ma che vorresti ci fosse, esasperata dalla vita vera e viva dentro a una vita che esiste, che ti sei immaginata di sana pianta, dove sei felice ogni volta che respiri. Sarà che forse è questa la condanna di tutti i sognatori che nonostante i calci in faccia continuano a sognare perché vivere gli fa effettivamente troppa paura: non vivere mai, essere vivi solamente dentro ai sogni e intanto.. perdersi la vita vera, che per quanto disarmante e cattiva possa essere rimane straordinaria. E tu sei così: una continua contraddizione, un'incasinata e imperfetta sognatrice che preferisce inventarsi il mondo da capo piuttosto che accettarlo così com'è.💭🌌
Read more
Oggi arriva il tifone del secolo. Se non era per Marta rimanevo bloccata a Lanta. È stata una traversata ...
Media Removed
Oggi arriva il tifone del secolo. Se non era per Marta rimanevo bloccata a Lanta. È stata una traversata in speedboat ai limiti del reale, non il long tail della foto. Ho messo gli Stones e mi son lasciata portare dalle botte di prua sulle onde come sferzate di bacchette sul charleston. . Questi ... Oggi arriva il tifone del secolo. Se non era per Marta rimanevo bloccata a Lanta. È stata una traversata in speedboat ai limiti del reale, non il long tail della foto. Ho messo gli Stones e mi son lasciata portare dalle botte di prua sulle onde come sferzate di bacchette sul charleston.
.
Questi giorni abbiamo parlato di leadership e la confusione che regna intorno al termine. C’è differenza fra essere un buon capo, manager, leader. Siamo convinte di essere leader e di dover sviluppare la nostra leadership e skills e tutti sti paroloni in inglese, ma alla fine cosa conta? Ci perdiamo nel celolunghismo.
.
Nel 2018 ho iniziato a costruire un team, a piccoli passi. Le ragazze hanno creduto in me e io in loro, e siamo diventate un’azienda insieme anche se il capo sono io, e significa che ogni responsabilità, anche sui loro errori, alla fine è solo mia. Ed è così perché ho deciso io di fondare una srl, mica loro.
Ti metti in proprio fondamentalmente perché vuoi fare le cose a modo tuo, e puoi farlo da sola o formando un team. Io ho iniziato sola e poi ho capito che ci volevano più mani e più teste. Dopo un anno ho preso i primi uffici, investendo tutto quello che avevo guadagnato fino a quel momento. Per entrare ho messo 9 mesi di caparra più il trimestre: se non hai uno storico bancabile, la banca la fai tu.
.
Sono stata dipendente per 12 anni, downshifter per 2 e freelance per 3. Sto imparando a gestire il mio team, con non pochi problemi di assestamento perché l’ho formato strada facendo, mentre il business ci scoppiava sotto il culo.
Ogni assunzione significa 14 stipendi in tempo, più un investimento di base e continuo. Non è una decisione da prendere alla leggera e senti le persone sulle tue spalle, ma allo stesso tempo le senti come motore portante, cavalle pazze come me perché ci siamo scelte. E sono fierissima di ognuna.
.
Lo sbaglio più grande che ho visto fare a certi miei boss è stato farci sentire le crisi. Non serve a niente stressare un team coi tuoi problemi, si preoccupano e si sentono fragili. Se hai deciso di ballare allora balla e non piagnucolare: intraprendere non è per tutti e ognuna deve trovare la propria dimensione.
.
Stay focus, stay figa.
Read more
Day 5: ormai le energie residue sono praticamente a zero. Per inerzia continuiamo con tutte le ...
Media Removed
Day 5: ormai le energie residue sono praticamente a zero. Per inerzia continuiamo con tutte le forze ma mai come quest'anno sarà difficile tornare a casa con gli organi intatti. Dall'ingresso nel locale alle 4 fino alle 8,le innumerevoli conoscenze con gli altri italiani si sono alternate ... Day 5: ormai le energie residue sono praticamente a zero.
Per inerzia continuiamo con tutte le forze ma mai come quest'anno sarà difficile tornare a casa con gli organi intatti.
Dall'ingresso nel locale alle 4 fino alle 8,le innumerevoli conoscenze con gli altri italiani si sono alternate a tentativi di approccio con l'altro sesso,da parte di un #divino carico come mai.
Nel tragitto,la passione per la velocità prevale;e quando sommi stupidità,alcol e un carrello trovato per strada..il risultato non può essere che un #Ciccio che si fa lanciare per strada da #alio e #zioly.
Rientrati,un improvviso attacco di fame decreta una delle mangiate più importanti degli ultimi anni,con una colazione a basa di salame,tonno,pomodoro e tutto ciò che era commestibile.
La stanchezza era troppa,anche per un toro come #alio,che non arriva nemmeno sul balcone a fumare e si trova a dormire nel letto con #zioly e #ciccio,svegliandosi con la sigaretta ancora in mano.
Come ogni anno,un errore va compiuto.
Infatti decidiamo bene di lasciare le chiavi nella serratura interna ed uscire. Scopriamo così che Oleg,il proprietario di casa ha una foto con un mitra da guerra come immagine del profilo di what's app. Non prende bene al suo ingresso con il fabbro un mattone (rubato la mattina stessa) usato come appoggio per la moka del caffè sul tavolo della sala.
Nella giornata alla città della scienza, #zioly e #ciccio dimostrano un'inaspettata maturità e lucidità scegliendo la barchetta a remi e non la moto d'acqua...per ora.
D'improvviso,alle 18 un lampo: #Mike si presenta per venire ad aiutare i frà. Un fegato di livello internazionale.
Non credeva che il barrio fosse così brutto:si ricrede in 10/15 secondi definendo il quartiere come "Tor bella monaca, forcella e scampia".
Nulla però in confronto al suo ingresso in casa. Condizioni da terzo mondo,la sua prima domanda è stata "cosa ci fa il cucchiaio con il tonno nello zucchero?". Povero illuso. Solo dopo noterà la carta igienica nel lavandino e le mutande di #ciccio all'ingresso.
Sfoggia subito uno dei suoi cavalli di battaglia: vodka liscia e birra a stomaco vuoto.
Read more
Il Natale e’ uno stato d’animo<span class="emoji emoji1f31f"></span> Comincia oggi ufficialmente la mia festa preferita, fatta di magia, ...
Media Removed
Il Natale e’ uno stato d’animo Comincia oggi ufficialmente la mia festa preferita, fatta di magia, sogni e desideri..ma il vero senso della felicita’ e’ saperli portare ogni giorno dentro di se’ questi sentimenti, la possibilita’ di credere che tutto e’ possibile, anche l’impossibile! ... Il Natale e’ uno stato d’animo🌟
Comincia oggi ufficialmente la mia festa preferita, fatta di magia, sogni e desideri..ma il vero senso della felicita’ e’ saperli portare ogni giorno dentro di se’ questi sentimenti, la possibilita’ di credere che tutto e’ possibile, anche l’impossibile! (Cit Mary Poppins🥰)
Il vero senso del Natale e’ dare amore e comprensione a tutte le persone che ci sono vicino, ai meno fortunati, e a chi ha bisogno di noi...e’ questo quello che cerco di insegnare alle mie bambine ogni giorno, che sapersi donare agli altri in maniera disinteressata e’ il regalo piu’ bello che puoi fare a te stessa❤️
Ma soprattutto credere che la magia dei sentimenti e dei sogni possa davvero travolgere la vita, e’ la vera chiave di volta per una vita piu’ serena, ed e’ quello che auguro ad ognuna di voi amiche mie, che ogni giorno ci seguite, ci scrivete, ci chiedete consigli e ci dite quanto vi piacciamo🥰
E’ a voi che dedico la magia piu’ brillante del Natale, che vi stravolga e riempia la vostra vita🌟💕
BUON NATALE A TUTTE NOI DOLCI UNICORNI🦄
#christmas #christmastree #christmasdecorations #love #friends #life #instalife #instalove #instawoman #womanempowerment #girlpower #power #motivation #mondaymotivation #monday #motivational #inspo #inspirational #mom #mommy #mum #mummy #instamom
Read more
Dimmi con chi vai... e ti dirò chi sei... per raccontarmi, ho bisogno di spiegare anche chi mi sta ...
Media Removed
Dimmi con chi vai... e ti dirò chi sei... per raccontarmi, ho bisogno di spiegare anche chi mi sta vicino. Lui credono di conoscerlo in tanti ma non é così Ogni persona mostra quello che crede sia più efficace. Ma a volte, quello che per noi è funzionale, risulta riduttivo ai più. Io racconto ... Dimmi con chi vai... e ti dirò chi sei... per raccontarmi, ho bisogno di spiegare anche chi mi sta vicino.
Lui credono di conoscerlo in tanti
ma non é così
Ogni persona mostra quello che crede sia più efficace. Ma a volte, quello che per noi è funzionale, risulta riduttivo ai più. Io racconto sempre la mia vera sfiga: nascere con la faccia da stronzo, e non esserlo...lui nasce come “il bello”, e quello a volte tiene nell’ombra il suo vero essere. Lui è l’entusiasmo assoluto. Quando crede in qualcosa, è il suo primo pensiero, e non molla mai. Ma è anche insicuro.. e quindi vive spesso questo dualismo, che lo rende a volte nervoso, ed altre impreciso. Ma averlo visto crescere, è una delle più grandi soddisfazioni della mia Vita. Lo conosco da ragazzino, quando la prima volta che suo cugino me lo presentò, tutto vestito di bianco, gli dissi “ fatto la comunione?” Aveva 14 anni. Poi ricordo quella sera , al Muretto.. arrivò con un acetato, chiedendomi di metterlo ( con il suo entusiasmo) però presto che doveva poi andare a farlo mettere da un’altra parte. Aveva gli occhi che brillavano! La prima volta che quel luccichio scomparve, lo portai a mangiare una pizza.. un nostro Amico, senza volerlo, gli aveva tolto quella cosa che lo rende unico. E allora riuscii a convincerlo di venire con me a Riccione. Una delle prime sere, alla Villa delle Rose ( lui faceva la prima ora e mezza), lo ritrovai con una sigaretta in bocca, e una in mano.. io “nervosetto, eh?” Ma Lui si conquistò quel posto ambito da tantissimi colleghi, che ancora oggi detiene. Poi ci fu quell’esperienza della casa. La sera che uscì fui il primo a parlarci.. sembrava un pazzo.. come tutti gli altri d’altronde.. ma quella esperienza che fece tanto male a molti, Lui riuscì a cavalcarla, senza esserne intaccato, e questo pochi l’hanno pensato, capito, e oggi semmai dimenticato. Abbiamo litigato centinaia di volte.. perché chi si Ama, è giusto che si confronti. Migliaia di voli, milioni di culi che ondeggiano..decine di hits..e tutto ciò non hanno toccato il mio Fratello più piccolo ormai cresciuto
Malgrado le sue “paturnie”, la sua bontà e onestà, mi fa esserne fiero , come se fosse veramente mio Fratello
Read more
~ Things happen at the first taste, live simply and be better than you were yesterday ~ Vivi in modo ...
Media Removed
~ Things happen at the first taste, live simply and be better than you were yesterday ~ Vivi in modo semplice, ogni momento. Vi racconto una cosa di me, quando sono a casa, e non sono in viaggio, vi racconto dei miei momenti di pausa al pc, quando mi ritrovo a raccontare i miei viaggi che sono la ... ~ Things happen at the first taste, live simply and be better than you were yesterday ~
Vivi in modo semplice, ogni momento. Vi racconto una cosa di me, quando sono a casa, e non sono in viaggio, vi racconto dei miei momenti di pausa al pc, quando mi ritrovo a raccontare i miei viaggi che sono la lente attraverso la quale io guardo il mondo. Tutto, nelle mie scelte ha un perché. Scegliete le cose semplici, le cose buone che hanno una storia e che vi portano lontano, anche solo attraverso i sensi, anche solo il tempo di un assaggio. A volte, mi dedico delle piccole grandi scoperte anche nei nostri supermercati: sapore di Grecia e dell'essenza della sua cucina, quella fatta da un mix di ingredienti freschi e ricette semplici, sapore di pomodori e feta ma anche (per me) di yogurt colato greco con la frutta, ai mirtilli, nel mio caso. E della Grecia ne abbraccio in pieno la filosofia, quella del 'buon vivere' che nasce nel filosofeggiare di Platone e che io, oggi, condivido pienamente. Se cambi i tuoi pensieri, puoi cambiare il tuo mondo, sembra semplicistico e banale, ma la positività apre tutte le porte. Essere parte di questa filosofia significa fare scelte a 360 gradi, con @fage_italia ho riscoperto lo yogurt colato, ricco di proteine non di zuccheri e con zero grassi, denso e cremoso. Per me, nelle mie pause a casa, vivere il mondo è anche questo.
#FageTotalSplitCup
#RiccoDiProteineNonDiZuccheri
#YogurtColato
AD/Advertising
Read more
STRANGER THINGS Ho giocato al videogame di #StrangerThings per cellulare... e cosa dire? È come ...
Media Removed
STRANGER THINGS Ho giocato al videogame di #StrangerThings per cellulare... e cosa dire? È come giocare a Pokémon sul vecchio Gameboy #8Bit, solo che invece di catturare animali con i super poteri devi prendere a pugni la gente. La grafica e gli effetti sonori sono molto belli e nostalgici ... STRANGER THINGS
Ho giocato al videogame di #StrangerThings per cellulare... e cosa dire?
È come giocare a Pokémon sul vecchio Gameboy #8Bit, solo che invece di catturare animali con i super poteri devi prendere a pugni la gente.
La grafica e gli effetti sonori sono molto belli e nostalgici dei vecchi videogame anni 80.
Per i primi 30 minuti possiamo anche dire che il gioco è addirittura bello... Certo, il pulsante che ti fa uscire dal livello è stupidamente vicino a quello per chiudere la mappa... Ma i programmatori del gioco sono dislessici alcolizzati e se sbagli a cliccare ti tocca ripercorrere tutto il livello daccapo... Ma comunque è un bel gioco fino a qui!
Certo... È un po' un continuo giro dell'oca ma è anche divertente!
Tipo che ritorni a casa e tua madre ti chiede di uscire a comprare il latte quando sei appena rientrato scappando da una pazza che ti stava sparano!
Oppure guardie che se vedono qualche intruso che lancia del cibo GNAM... Andiamo dietro al cibo!
Poi però le cose si complicano e ti trovi a dover affrontare contemporaneamente 4 nemici armati di pistole, tute anti sommossa e chiavi inglesi che possono ucciderti con solo 1 o 2 colpi... Mentre tu sei armato solo con un BUDINO al cioccolato.
Devi uccidere i nemici a Budinate.
Ovviamente non si vede un #demogorgone in tutto il gioco ma solo dei bruconi... E Max ha il potere di ogni donna, buttare letteralmente il denaro.
FAN ART
Questo è un post anche sulle fan art che mi hanno fatto (sn fammss0!1!1!1) quindi grazie.
GRAZIE!
Grazie @covo.del.uovo per avermi disegnato mentre solletico l'uretra di Uovo Senpai!
Grazie @ekin_the_dragonslayer per gli auguri di buon compleanno!
Grazie @clara_faustus per il tuo bellissimo disegno! Sono un po' troppo cinese ma bei colori!
E infine grazie a voi miei seguaci!
GRAZIE A TUTTI... e ciao.

#art #illustration #drawing #draw #picture #photography #artist #sketch #sketchbook #instaart #creative #instaartist #graphic #love #happy #cute #coccole #affetto #instagram #StrangerThingsthegame #StrangerThingsilgioco #videogame #pixel
P.S.. non sono i disegni sgranati... È un tentativo fallito di dare un'aria 8 bit.
Read more
AMORE ETERNO Capitolo 13 -Oggi come stai Harry?- -Bene- -Stai seguendo la cura che ti ho prescritto?- Il ...
Media Removed
AMORE ETERNO Capitolo 13 -Oggi come stai Harry?- -Bene- -Stai seguendo la cura che ti ho prescritto?- Il ragazzo guardò il suo medico. Erano ormai 3 settimane che Harry andava da uno psicologo per curare quei suoi attacchi di panico. Non faceva niente di che. Si sedeva in una poltrona ... AMORE ETERNO
Capitolo 13
-Oggi come stai Harry?-
-Bene-
-Stai seguendo la cura che ti ho prescritto?-
Il ragazzo guardò il suo medico. Erano ormai 3 settimane che Harry andava da uno psicologo per curare quei suoi attacchi di panico. Non faceva niente di che. Si sedeva in una poltrona ricoperta di pelle, molto comoda, e parlava. Di qualsiasi cosa. Purché lo facesse stare meglio.
-Non le prendo tutte i giorni-
-Perché no?-
-Lei ha detto che oltre che prendere quelle devo anche distrarmi. Ha detto che è giusto che pensi a lui e che ci parli dato che è il mio ragazzo e che lo amo. Ma devo anche distrarmi. E per farlo io vado a correre. Ma se prendo quelle non posso farlo perché danno sonnolenza- spiegò il ragazzo provando a giustificarsi. -Ma così la terapia non funziona-
-Gli attacchi sono diminuiti rispetto al mese scorso-
Harry era andato dallo psicologo dopo 2 settimane di continui attacchi di panico. -Vengono circa uno o due a settimana-
-Il mio scopo è quello di non farteli venire più- il dottore si portò una mano alla bocca mentre guardava il ragazzo.
- Si, ma tutte le volte che non mi sono venuti ero segregato in casa per via dei farmaci. Allora se per non farmeli più venire devo smettere di vivere, preferisco avere una paura costante piuttosto che non avere un'adolescenza come quella di chiunque-
Le due ore passarono in fretta e parlarono del più e del meno.
Quando Harry tornò a casa pareva arrabbiato.
-Cucciolo tutto bene?- chiese la madre. Lui la guardò all'inizio con rabbia, ma poi le lacrime presero il sopravvento e lui cominciò a singhiozzare. Sua madre lo abbracciò stretto. -Guarirò mamma?- disse singhiozzando. -Certo amore- -Quando? In che modo?- -Non lo so tesoro.- Harry la strinse ancora di più mentre singhiozzava e si asciugava il viso nel vano tentativo di far smettere il pianto.
Read more
AMICA INTERNATIONAL // L’editoriale del Direttore// #Rewind <span class="emoji emoji23ea"></span> • Rewind. È arrivato il momento ...
Media Removed
AMICA INTERNATIONAL // L’editoriale del Direttore// #Rewind • Rewind. È arrivato il momento di fermarsi, ricaricarsi e riflettere. Intorno a noi sta cambiando il mondo, ma nessuno riesce a capire quale sarà il futuro. Tra digitale, magazine, e-commerce, negozi reali o virtuali, ... AMICA INTERNATIONAL // L’editoriale del Direttore// #Rewind ⏪

Rewind. È arrivato il momento di fermarsi, ricaricarsi e riflettere. Intorno a noi sta cambiando il mondo, ma nessuno riesce a capire quale sarà il futuro. Tra digitale, magazine, e-commerce, negozi reali o virtuali, web, social network. E, ancora, la necessità urgente di far nascere una coscienza sociale che supporti ecologia e sostenibilità per cercare di preservare il nostro pianeta.
Viviamo in un’epoca fatta di superficialità, dove la frenesia di postare contenuti e immagini in tempo reale è diventata una forma contagiosa di dipendenza. I social fanno ormai parte della nostra quotidianità, ma bisogna stare molto attenti a come li si usa, violenza porta violenza, insulti vengono ricambiati con insulti.
Da un altro punto di vista, però, proprio i social network sono rimasti una delle poche voci quasi libere nel mondo della moda e del lusso. Su Instagram (che sta bandendo i finti follower e i post in odore di advertising, sulla spinta di un rigurgito moralizzatore), gli utenti possono parlare, criticare, sostenere liberamente un’idea. Mentre la carta stampata sembra oggi essere l’unico baluardo che si erige contro lo tsunami di fake news e informazioni errate. E lo può fare solo con la forza dei contenuti, la sostanza, la credibilità, la qualità, per guardare al domani. È singolare constatare che in questo momento di veloce evoluzione tecnologica, quello che manca è la creatività, in senso letterale.
Dalle ultime collezioni primavera/estate, per esempio, il nuovo è stato il ritorno a una sorta di classicismo neo borghese, quasi a voler rassicurare un mercato molto instabile. Ma anche l’immagine fotografica non si è rinnovata dagli Anni 90, quelli del minimalismo, che avevano dato vita a una vera e propria tendenza e aperto le porte a una generazione di giovani fotografi rivoluzionari: Corinne Day, Nathaniel Goldberg, David Sims, solo per citarne alcuni. Oggi continuiamo a celebrare, con libri e mostre, i nomi sacri dell’immagine: Sarah Moon, Irving Penn, Peter Lindbergh, Paolo Roversi. Ma what’s next?
#amicainternational #rewind #sharingemotions #EmanuelaTestori #NewYear #WhatsNext @testori1
Read more
Passare il cancello e scendere il ciottolato arrivando davanti la porta. Tre serrature, l’ultima ...
Media Removed
Passare il cancello e scendere il ciottolato arrivando davanti la porta. Tre serrature, l’ultima fa le bizze ma forzandola un po’ scatta anche lei. Sono dentro. Mi faccio prendere da un misto di curiosità ed eccitazione come per ogni novità. L’odore di chiuso che riempie le stanze fa da contraltare ... Passare il cancello e scendere il ciottolato arrivando davanti la porta. Tre serrature, l’ultima fa le bizze ma forzandola un po’ scatta anche lei. Sono dentro. Mi faccio prendere da un misto di curiosità ed eccitazione come per ogni novità. L’odore di chiuso che riempie le stanze fa da contraltare al vuoto totale. Solo qualche mensola in legno. Sarebbe una libreria perfetta penso. Il camino sulla parete a sinistra domina la scena. Mi attira, mi ispira più il calore del suo significato che non il pensiero della legna che potrebbe ardere. Il legno, bello e liscio quello del parquet che calpesto. Non si lamenta, nemmeno uno scricchiolio.
Fuori la vista è incredibile. Gli occhi arrivano al Resegone. Finalmente lo vedo fuori dal libro di Manzoni, imbiancato. Il giardino è una giungla. Ci sono ricci ovunque, nemmeno una castagna, qualche caco a terra, una vigna secca. Apriamo una specie di cappelletta. Ragnatele enormi ricoprono buona parte dello spazio. Entro comunque. Due credenze di chissà quale epoca con un po’ di vasellame e qualche sedia impilata. Ma è un cesto di ciliegie di Vignola che attira la mia attenzione. Mi viene da ridere ma è un senso di incompiuto a cogliermi. Come di qualcosa che poteva essere, ma non sarà. Mai!
Chissà se ci hai mai messo piede tu. Se hai giocato tra quelle stanze. Se hai corso su quest’erba. Magari quelle ciliegie gliele hai fatte conoscere tu? Domande che non avranno mai risposta. “Andiamo?” E mi riprendo dai pensieri. Esco e sono ricoperto di ragnatele ma non mi importa, nemmeno mi pulisco. Le ragnatele saltano via dai capelli mentre sono in doccia. Sono a casa, ma sempre intento a pensare. Pensare che tra un paio di giorni ne avresti fatti 60 tondi. Invece resterai per sempre fermo a “44 da fare” così come io resterò sempre col dubbio di sapere se i tuoi occhi abbiano mai visto quel panorama che fino a qualche ora prima ero intento ad ammirare.
Forse avrei dovuto davvero portarmi via quella scatolina di plastica inutile con su scritto Vignola.

#home #mood #cold
Read more
Cosa piace a Verdiana? Dipende, dal giorno, dal momento, da tante piccole cose. Per me il cibo è ...
Media Removed
Cosa piace a Verdiana? Dipende, dal giorno, dal momento, da tante piccole cose. Per me il cibo è nutrimento e diventa piacere quando condiviso, non amo mangiare in solitudine a parte qualche occasione e di solito fuori casa lo apprezzo di più. Mi piace preparare qualcosa di buono alle persone ... Cosa piace a Verdiana?
Dipende, dal giorno, dal momento, da tante piccole cose. Per me il cibo è nutrimento e diventa piacere quando condiviso, non amo mangiare in solitudine a parte qualche occasione e di solito fuori casa lo apprezzo di più. Mi piace preparare qualcosa di buono alle persone a cui tengo ma non ho la fissa dell’homemade. Cerco come tutti di mangiare bene ma non mi sento minimamente in colpa per una piadina al volo in un bar piuttosto che una cena a base di minestrina e formaggio (di certo non è il bilanciamento alimentare per eccellenza!), questo per dire che ci sono giorni e giorni. Francamente sorrido quando qualcuno mi dice che sono “rigida o fissata” perché è quanto di più lontano possa essere dalla mia realtà, semplicemente ho solide basi di cultura alimentare datemi dai miei genitori ancora prima che dalla scuola di Dietista, e no vi assicuro che prevale la prima scuola quella di vita piuttosto che teorie scientifiche che per quanto giuste rischiano di rimanere solo carta. Per questo insisto con il dire che siete voi mamme e papà a poter fare la vera differenza, siete voi a poter fare cultura alimentare, siete voi e solo voi che trasmetterete ai vostri figli in maniera indelebile un rapporto sano ed equilibrato con il cibo, cercando di insegnare loro la differenza tra un piatto pronto del banco surgelato piuttosto che il gusto morbido e rotondo di latte di una buona mozzarella ...fatelo questo sforzo e cercate di capire che la cultura si fa anche a tavola non solo preoccupandosi della scelta scolastica che ne deciderà il futuro, perché il loro futuro passa anche attraverso il cibo che mangiamo e mangeranno grazie a quello che voi gli avrete trasmesso con le abitudini alimentari, non aspettare che sia la scuola o le istituzioni a fare cultura alimentare , non aspettare che sia qualcun’altro a farlo è e sarà sempre un importante ma fondamentale compito vostro! #momentodietista
Read more
Il Trittico pucciniano, nell’anno del suo centenario,  con i tre atti unici Il Tabarro, Suor Angelica ...
Media Removed
Il Trittico pucciniano, nell’anno del suo centenario,  con i tre atti unici Il Tabarro, Suor Angelica e Gianni Schicchi torna in scena domani, sabato 25 agosto, per la seconda ed ultima rappresentazione in  cartellone. Questo sarà anche lo spettacolo che chiude la stagione 2018 del ... Il Trittico pucciniano, nell’anno del suo centenario,  con i tre atti unici Il Tabarro, Suor Angelica e Gianni Schicchi torna in scena domani, sabato 25 agosto, per la seconda ed ultima rappresentazione in  cartellone.
Questo sarà anche lo spettacolo che chiude la stagione 2018 del Gran Teatro Giacomo Puccini di Torre del Lago.
Dopo gli straordinari consensi di pubblico e critica lo spettacolo si annuncia di grande interesse per  la presenza in scena di eccellenti interpreti che già nella prima recita hanno incantato il pubblico che ha salutato con vere e proprie ovazioni tutti gli artisti.
Tre opere con tre diverse trame: una vicenda cupa (Il tabarro), ambientata in riva alla Senna, che si conclude con un delitto; la seconda opera (Suor Angelica), è tutta al femminile, dove le protagoniste sono le suore di un convento di clausura; infine il brillante terzo titolo (Gianni Schicchi), ispirato ad un personaggio fiorentino citato da Dante nell’Inferno, l’unica opera buffa composta da Puccini. L’allestimento è dell’Opera di Stato Ungherese per la regia di Ferenc Anger, direttore artistico del Teatro dell'Opera di Budapest che nel suo Trittico ha cercato un comune denominatore per le tre opere. 🎶Sul podio dell’Orchestra Regionale della Toscana torna il Maestro Jacopo Sipari di Pescasseroli.  Il rapporto di collaborazione con l’Orchestra Regionale della Toscana, avviato nel dicembre  scorso, è proseguito con il Festival Puccini nell’ambito di un accordo che prevede di affidare all’Orchestra - nata a Firenze nel 1980 per iniziativa della Regione Toscana e ritenuta oggi una delle più apprezzate orchestre italiane - un titolo d’opera nelle stagioni del Festival Puccini.

Vi aspettiamo!

🎫Info&biglietti link in bio🎫
.
.
.
#IlTrittico #FestivalPuccini #Puccini2018 #FestivalPuccini64 #tuscanybuzz #puccini #igersversilia #igersmusic #summerfestival #igeritalia #igerstoscana
Read more
Credo nell'equilibrio. Credo nel promuovere uno stile di vita sano, sia fisicamente che mentalmente. ...
Media Removed
Credo nell'equilibrio. Credo nel promuovere uno stile di vita sano, sia fisicamente che mentalmente. Credo anche che sia giusto mostrare che non si deve aver paura del cibo, che non si deve avere il terrore di saltare un allenamento, o uscire dalla propria routine programmata. Credo che ... Credo nell'equilibrio. Credo nel promuovere uno stile di vita sano, sia fisicamente che mentalmente. Credo anche che sia giusto mostrare che non si deve aver paura del cibo, che non si deve avere il terrore di saltare un allenamento, o uscire dalla propria routine programmata. Credo che il #wellness sia molto più importante del #fitness, perchè ciò che conta, alla fine è la propria salute e la propria felicità.
Ognuno di noi ha la propria interpretazione di equilibrio: per qualcuno può essere una dieta ferrea tutta la settimana per poi sfondarsi durante un #cheatmeal, per altri è godersi ogni pasto curandone la composizione e i nutrienti, senza farsi mancare nulla. Non credo però che sia equilibrato saltare delle cene con gli amici, feste in famiglia o eventi speciali per stare a casa a mangiare riso e broccoli.
C'è chi preferisce allenarsi poco tutti i giorni e chi concentra allenamenti più intensi 3/4 volte alla settimana. Non credo però sia equilibrato andare in palestra anche quando il proprio corpo chiede a gran voce di riposarsi, semplicemente perchè si deve.
Questo modo di pensare è pericoloso, per nulla salutare e poco sostenibile.
So che è difficile trovare il PROPRIO equilibrio, sopratutto al giorno d'oggi in cui siamo bombardati di guide, post social e video che ci dicono come si "dovrebbe" essere. Ne sono vittima anche io. Ma il segreto per raggiungere i propri obiettivi è quello di trovare ciò che funziona PER VOI, e per nessun'altro. Per cui sentitevi liberi di sperimentare, fare errori, avere successo, e ricominciare da capo. Fate ciò che vi garantisce di vivere serenamente, e non permettete a nessuno di farvi sentire in colpa perchè vi state prendendo cura di voi stessi.
#food #fit #healthy #photooftheday #mangiaresano #alimentazionesana #alimentazionesalutare #cibosano #fitnessblog #mangiarebene #vitasana #stiledivita #dimagriremangiando #healthychoices #cleaneating #fitnessfood #lovecurvy #loveyourself #bodypositive #curvyfit #inspiration #loveyourbody #selflove #curvygirl #curvyfitness #curvyblogger #bodyconfidence
Read more
Che Magia... Santa Lucia! Dlinnn..Dlinnn!!....è il campanello di Santa Lucia!... Secondo ...
Media Removed
Che Magia... Santa Lucia! Dlinnn..Dlinnn!!....è il campanello di Santa Lucia!... Secondo me molto più innovativa nel marketing rispetto a Babbo Natale. Qualche giorno prima dell'evento, lancia di sorpresa, come se fossero flyer, caramelle qua e la, e poi utilizza anche l'inconfondibile ... Che Magia... Santa Lucia!
Dlinnn..Dlinnn!!....è il campanello di Santa Lucia!...
Secondo me molto più innovativa nel marketing rispetto a Babbo Natale.

Qualche giorno prima dell'evento, lancia di sorpresa, come se fossero flyer, caramelle qua e la, e poi utilizza anche l'inconfondibile effetto sonoro, il campanello, che avanti la Lucia, che emozione, che magia!

La sera prima dell'avvenimento si prepara la letterina annotando tanti di quei giocattoli che neanche AMAZON ha in magazzino! e la sera stessa si lascia un po di sale, pane, acqua e due litri di gasolio per l'asinello che trasporta i doni.

Che magia la mattina al risveglio trovare il salotto tutto addobbato di caramelle, mandarini, file di ciuci caramellosi, cicche rotonde e colorate, che magia!!..e poi quasi sempre i regali richiesti.
Che bello mangiare caramelle per tre giorni e tre notti, si...doppati come un cocainomane!

Peccato per me, che all'asilo un compagno mi disse; guarda che Santa Lucia è la mamma....mi crollo il mondo addosso noooo!! non è possibile...
La notte stessa mi appostai alla porta socchiusa del salotto e spiai tutta notte, e sapete cosa scoprii?

che Santa Lucia esiste davvero!! viva la magia!! #pretorik  #mountainculture  #pontedilegno  #bergamo #boarioterme  #santalucia #wildwoman #mountains #boarioterme #livigno #bergamo #pontedilegno #snowboard #freeride #skate #skateboard #mtb #bikepolo #bikers #downhill #mountainbike #russia #backpack #climber #fashion #moda #bar #barsport #bartender #barman #rap #trap #moda #milano
Read more
Quando ero bambino, tutto quello che vedevo del mondo lo vedevo quasi sempre dal sedile posteriore ...
Media Removed
Quando ero bambino, tutto quello che vedevo del mondo lo vedevo quasi sempre dal sedile posteriore dell’auto dei miei genitori. Era un mondo di passaggio. Non facevo in tempo a guardare un albero che subito spariva dietro l’angolo dei miei occhi. Mi sembrava che la luna mi seguisse e invece ... Quando ero bambino, tutto quello che vedevo del mondo lo vedevo quasi sempre dal sedile posteriore dell’auto dei miei genitori. Era un mondo di passaggio. Non facevo in tempo a guardare un albero che subito spariva dietro l’angolo dei miei occhi. Mi sembrava che la luna mi seguisse e invece se ne rimaneva lì, in alto, per i fatti suoi. Era un mondo così rapido da sembrare immobile. Così ho sempre pensato che, al di là di me, il mondo vivesse una vita tutta sua e che non gli importasse niente della mia presenza. Che io ci fossi o non ci fossi, nemmeno lo notava. Non importa il dolore che stai vivendo. Il mondo non si fermerà aspettando che ti aggiusti. Ma ho trasformato la mia malinconia in un punto di forza. Ho imparato a essere felice passeggiando intorno alle mie ferite.
Il desiderio e la presenza sono due cose molto distanti. Se pensi al bacio che non ricevi più, ne assapori l’essenza molto più che nel momento in cui lo ricevi. Ogni volta che rischiamo di perdere, la paura di perdere ci restituisce interamente tutta l’importanza di un piccolo particolare.
Eppure l’assenza crea un’interruzione nel legame e non genera per niente il pathos che credi, anzi, regala una sorta di freddezza e di distacco maggiore. Purtroppo, aspettandosi di essere traditi, si impara a fare caso anche a delle minuscole mancanze. Ti nascono due occhi anche dietro. È il prezzo che paghi quando non hai ricevuto niente. Finalmente arriva un’occasione di riscatto, tu pretendi troppo e rovini tutto.
Forse deve cominciare a mancarti l’aria per farti capire quanto sia fondamentale respirare. Se solo avessi le parole...Bé, probabilmente ti direi molte cose. Quando mi chiedi: “Cos’ho fatto nella vita di importante?”. Sei stata importante per me, anzi sei stata il sogno realizzato che nemmeno avevo il diritto di aspettarmi. Se una cosa preziosa è stata messa nelle tue mani, non fare nulla per darle valore equivale a farle davvero molto male.
Ti ho stretta fra le braccia con un senso di liberazione e in quel momento ho preso la consistenza di una radice piantata in un cuore, un cuore vero che non si arrende e che finalmente non chiede più scusa a nessuno per il suo fiorire. 🌹🌊🌅 #libronuovo 📖
Read more
"Siamo due cose unite, due mondi diversi che si abbracciano nelle stesse idee. Siamo due fiumi che ...
Media Removed
"Siamo due cose unite, due mondi diversi che si abbracciano nelle stesse idee. Siamo due fiumi che si accompagnano sempre. Siamo il verbo e il soggetto di una frase, siamo il bene ed il male che si prendono per mano, formando la vita. Siamo NOI...da sempre, per sempre" Un amico vero lo riconosci ... "Siamo due cose unite, due mondi diversi che si abbracciano nelle stesse idee. Siamo due fiumi che si accompagnano sempre. Siamo il verbo e il soggetto di una frase, siamo il bene ed il male che si prendono per mano, formando la vita.
Siamo NOI...da sempre, per sempre"

Un amico vero lo riconosci subito, ti fa scoppiare a ridere anche quando proprio non lo vuoi, se ti domanda come stai dissolve anche il più triste pensiero e, basta stare in sua compagnia per sentirsi speciali.
Ti cerca prima che lo possa fare tu, e ti dice cose che nessuno saprà mai.
Questo è un vero amico, colui che trasforma la tua vita, in una vita speciale.
Read more
COUNTING BREAD <span class="emoji emoji1f4a5"></span>📸 @toni_brugnoli — From 7pm at @futurafutura. 40 foto, 100 birre gratis. — “Se ...
Media Removed
COUNTING BREAD 📸 @toni_brugnoli — From 7pm at @futurafutura. 40 foto, 100 birre gratis. — “Se dovessi spiegare cosa troverete alla mostra vi direi: il mio motorino, tutti i miei amici, la maglia di Icardi, qualche pizza, 100 birre e poi sì, ci sono anche una quarantina di foto. 40 foto ... COUNTING BREAD 💥📸 @toni_brugnoli

From 7pm at @futurafutura. 40 foto, 100 birre gratis.

“Se dovessi spiegare cosa troverete alla mostra vi direi: il mio motorino, tutti i miei amici, la maglia di Icardi, qualche pizza, 100 birre e poi sì, ci sono anche una quarantina di foto.
40 foto che cercano di essere il riassunto di quello che siamo, di quello che viviamo, di quello che amiamo e si, anche di quello che mangiamo. Difficile dare un filo logico all’espozione, ma anche solo di darne una locazione temporale tra le diverse foto, risulta tutto un grande calderone.
Come un ricordo di una serata tra amici. E spero che il quella sera sarà la stessa cosa, una serata tra amici.”
Read more
La scorsa settimana è venuto in ambulatorio un uomo preoccupato perché forse la sua mamma non si ...
Media Removed
La scorsa settimana è venuto in ambulatorio un uomo preoccupato perché forse la sua mamma non si alimentava adeguatamente. Si avete letto bene si tratta di un figlio che si preoccupa del cosa preparare alla sua mamma 90 enne allettata e con problemi di deglutizione. Abbiamo fatto anche in ... La scorsa settimana è venuto in ambulatorio un uomo preoccupato perché forse la sua mamma non si alimentava adeguatamente. Si avete letto bene si tratta di un figlio che si preoccupa del cosa preparare alla sua mamma 90 enne allettata e con problemi di deglutizione. Abbiamo fatto anche in questo caso un’anamnesi alimentare per capire qual era il tipo di alimenti che la signora stava assumendo, ho capito subito che si stava commettendo un grandissimo errore, uno di quegli errori che si fanno anche con i bambini che iniziano uno svezzamento tradizionale. Un bel “pappone” di verdure miste frullate a cui aggiungere una fonte proteica (formaggio, carne, prosciutto in questo caso mixati tutti insieme) credendo di fornire il giusto apporto di nutrienti “consistenti”(la credenza per cui solo la carne è nutriente è dura da sradicare). Qui ci sono almeno 3 gravi errori: 1. Volumi abbondanti (senso di sazietà precoce per riempimento gastrico) 2. Troppe verdure (e le verdure sappiamo hanno una bassa densità calorica, saziano vedi sopra e aumentano il transito intestinale) la signora in questione aveva frequenti scariche ma la stessa storia si ha con i bimbi piccoli che consumano troppa fibra 3. Mancanza totale di carboidrati e ultimo ma non ultimo Gusto appiattito (frullando tutto insieme i sapori si annullano uno con l’altro). Al figlio preoccupato per la mamma ho dato diverse indicazioni tra cui quella di limitare a solo due tre cucchiai la quota di verdura ecc , a voi mamme dico però che questa è la stessa indicazione che do quando sento...”ah sapessi che piatti di minestrone di verdure è passati vari che mangiava da piccolo” no mamme è sbagliato! Se poi il bambino chiede ancora latte che sia al seno o al biberon il motivo è presto spiegato semplicemente non sta assumendo principi nutritivi per la sua crescita ma solo della gran fibra! I bambini piccoli hanno un intestino ancora immaturo durante lo svezzamento quindi non abbondate con la verdura, è un bene che ci sia e che il bambino ne assaggi i vari sapori, ma più che di porzione parlerei appunto di assaggio i due tre cucchiai sono una dose più che sufficiente per lui. #momentodietista
Read more
All’inzio #LuigiMastroianni non è entrato perchè aveva messo in discussione il trono! Tra tutte ...
Media Removed
All’inzio #LuigiMastroianni non è entrato perchè aveva messo in discussione il trono! Tra tutte le ragazze ha detto alla redazione che gli è piaciuta la tronista Mara. Allora la redazione gli chiede se voleva conoscerla e lui decide di farci un’esterna, due chiacchiere per poi decidere ... All’inzio #LuigiMastroianni non è entrato perchè aveva messo in discussione il trono! Tra tutte le ragazze ha detto alla redazione che gli è piaciuta la tronista Mara. Allora la redazione gli chiede se voleva conoscerla e lui decide di farci un’esterna, due chiacchiere per poi decidere se corteggiarla o se rimanere sul trono. Anche Mara aveva detto che quando aveva notato e gli piaceva Luigi durante il trono di Sara. Luigi entra in studio e dice che ci ha pensato ma resta sul trono: “Sia perchè Mara si è lasciata da solo 2 mesi e questa cosa a lui non piace perchè sembra di rivivere la storia con Sara, sia perchè ha deciso di pensare prima a lui e vuole poter scegliere“. #LorenzoRiccardi e Luigi litigano in continuazione.
Come ospiti c’erano: #RafaelaGiudice e #AndreaCelentano di Temptation Island. Dietro le quinte c’erano anche #GiadaGiovanelli e #FrancescoBranco, però non hanno fatto in tempo ad entrare. Rafaela e Andrea hanno parlato veramente poco. Maria ha chiesto se sono andati a vivere insieme e hanno detto che stanno cercando casa. Poi si sono chiariti un pò con #TeresaLangella, perchè lei c’era rimasta male che Andrea aveva detto all’ultimo falò che gli era servita Teresa per capire che volevo Rafaela. Rafaela ha fatto capire che alla fine pure Andrea è servito a Teresa per andare sul trono. Mara è stata molto criticata perchè quando ha fatto il primo incontro su witty ha eliminato subito 4 ragazzi, i quali poi l’hanno voluto incontrare per delle spiegazioni. Lei comunque ha detto di essere molto decisa, coerente e sa quello che vuole e ha confermato che li vuole eliminare. Luigi doveva fare 3 esterne ma la redazione gli ha chiesto di scegliere se fare le 3 esterne o farne una con Mara e lui ha deciso di farla con Mara. Esterna Mara e Luigi: Mara era in camerino e Luigi ha bussato ed è entrato.Si sono messi a parlare, Entrambi imbarazzati. Lei sorpresa. Lei ha detto che il giorno dopo la registrazione, l’aveva sognato e gli ha raccontato che stava con un uomo più grande sui 40 anni e da 2 mesi è finita. Mara gli fa capire palesemente che non è disposta a lasciare il trono per corteggiarlo e questo anche in studio l’hanno sottolineato. #CONTINUA ➡️
Read more
Punti di vista. Da un mesetto e mezzo stiamo portando avanti iniziative per alzare l’orizzonte ...
Media Removed
Punti di vista. Da un mesetto e mezzo stiamo portando avanti iniziative per alzare l’orizzonte della Vale @valetomirotti: sta prendendo la patente per andare dove vuole senza chiedere passaggi e travasi di carrozza. La macchina che vuole la Vale le permetterà di salirci direttamente ... Punti di vista.
Da un mesetto e mezzo stiamo portando avanti iniziative per alzare l’orizzonte della Vale @valetomirotti: sta prendendo la patente per andare dove vuole senza chiedere passaggi e travasi di carrozza.
La macchina che vuole la Vale le permetterà di salirci direttamente con la sua sedia motorizzata e una rampetta, dare gas e ciao baby.
.
Costa sessantamilaeuro per tutta la baracca tecnica. Ha appena concluso un crowdfunding ma la cifra ancora non c’è tutta, allora ha chiesto un prestito. Il prestito può essere estinto mettendoci fondi ed è quello che vogliamo fare, perché la libertà è figlia dell’indipendenza e uguaglianza non significa parità: ognuno ha bisogni diversi e dobbiamo spostare punti di vista, fondi e opportunità per rendere paritarie le persone.
Oggi la @bettyconcept ha organizzato una raccolta fondi con gli scampoli della sua storia, e noi abbiamo contribuito donando agende da rivendere per donazioni.
Io non ho la patente per scelta, e la macchinina della Vale sarà un po’ anche la mia perché ci farà un tour in tutto il paese scarrozzando le persone per chiacchierare e farvi partecipare a questo progetto d’indipendenza.
Per una Tomirotti agguerrita come lei ci sono mille Valentine ne che non hanno avuto l’appoggio, incoraggiamento e educazione all’indipendenza che ha avuto lei in famiglia. La Vale muove il culo per realizzare i suoi progetti e ce lo fa muovere a tutte. Che il suo viaggio sia il primo di tanti, che la nostra movimentazione sia la prima di tante, che la sua indipendenza sia la scintilla per chi crede che non si merita la libertà.
La sua indipendenza non è solo questione di sessantamila euro: la sua indipendenza inizia con l’educazione, la curiosità, i vaffanculi, il progetto e le gomitate dalla sedia. Inizia dalla sua consapevolezza, ahimé per niente scontata e che ispira migliaia di persone su sedia, che anche lei può sbattere la portiera della macchina e guidare tutta la notte con la musica a palla fino al mare.
.
Stay libera, stay figa.
Read more
<span class="emoji emoji25b6"></span> PROVE TECNICHE <span class="emoji emoji25c0"></span> Abbiamo quindi una statua che presenta una figura giovane in candida veste ...
Media Removed
PROVE TECNICHE Abbiamo quindi una statua che presenta una figura giovane in candida veste con caratteri maschili e femminili e una frase tratta dal salmo 138.  La lettura immediata può essere questa: colui che, nel versetto del salmo, compie l’azione del verbo è Cristo. L’exsurrexi, ... ▶ PROVE TECNICHE ◀

Abbiamo quindi una statua che presenta una figura giovane in candida veste con caratteri maschili e femminili e una frase tratta dal salmo 138.  La lettura immediata può essere questa: colui che, nel versetto del salmo, compie l’azione del verbo è Cristo. L’exsurrexi, coniugato come prima persona singolare, è come se fosse pronunciato da Cristo. E’ lui che si desta dal sonno della morte e si trova ricongiunto presso il Padre. In seconda battuta, in virtù di Cristo redentore, anche noi singoli uomini possiamo sperare di essere “inseriti” in questa primizia e possiamo sperare di destarci dal sonno, di risorgere. Anche noi, possiamo essere iscritti nell’azione espressa dall’exsurrexi.
Eppure, c’è qualcosa che non torna. E in particolare quel carattere metà maschile e metà femminile del volto. Che equivarrebbe ad affermare che la risurrezione viene a costituire una sorta di terzo genere di natura androgina. Invece, ed è stato ribadito anche nel recente magistero, la risurrezione non implica una perdita del carattere maschile o femminile del corpo, pur se trasfigurato, e men che meno una loro qualche sintesi androgina. «Le parole pronunziate da Cristo sulla risurrezione ci consentono di dedurre che la dimensione di mascolinità e femminilità – cioè l’essere nel corpo maschio e femmina – verrà [dopo la dispersione del corpo ad opera della morte, ndr] nuovamente costituita insieme con la risurrezione del corpo nell’”altro mondo”» (Giovanni Paolo II, Udienza Generale, 2 dicembre 1981). Per superare l’impasse, ho sentito alcuni chiamare la scultura di Manzù con il titolo di Angelo della Risurrezione: e, in effetti, la veste candida, il genere maschile e insieme femminile che finisce per non essere né maschile ne femminile potrebbero richiamare la figura dell’angelo, notoriamente senza sesso.
Certo, l’angelo è colui che annunciò la risurrezione di Cristo a coloro giunsero al sepolcro il mattino di Pasqua.
Read more
C'è stato un periodo in cui mi arrabbiavo un sacco, un periodo in cui pretendevo le cose giuste, quelle ...
Media Removed
C'è stato un periodo in cui mi arrabbiavo un sacco, un periodo in cui pretendevo le cose giuste, quelle fatte bene. Mi si accartocciava lo stomaco e diventavo un tutt'uno coi singhiozzi. Poi, crescendo, ho imparato a lasciar perdere. Non perché, oggi, mi importi meno. Però, ho imparato che ... C'è stato un periodo in cui mi arrabbiavo un sacco, un periodo in cui pretendevo le cose giuste, quelle fatte bene. Mi si accartocciava lo stomaco e diventavo un tutt'uno coi singhiozzi. Poi, crescendo, ho imparato a lasciar perdere. Non perché, oggi, mi importi meno. Però, ho imparato che il tempo restituisce il conto a tutti.
Che non si può far finta per sempre. Che prima o poi la natura, l'indole, la vera essenza di quel che siamo viene fuori. E a quel punto, poi, la maschera non si appiccica più.
Ci si può riempire la bocca di mille parole, ma quando quelle parole non sono le tue, poi, la vita le riconduce al mittente.
Non porto rancore e non nutro vendette, non sarei la persona che sono, altrimenti.
Lascio che la vita faccia il suo. Che il tempo metta tutto in ordine. E nel mentre vado avanti, senza stancarmi di cercare il mio meglio, quello autentico, non costruito, quello per cui ho continuato a fare del bene, anche quando ricevevo mancanze.
Ho messo sempre il cuore dalla parte giusta e questo, prima o poi, la vita se lo ricorderà.
Tutto arriva per chi sa aspettare. ♻️ #likeforlike #likeforfollow #likeforalike #likeforlikes #likeforashoutout #likefortags #likeforlikeback #likeforafollow #likeforlikealways #likeforfollowers #likeforme #likeforcomment #likefortag #likeforashoutoutback #likeforfollows #likeforliketeam #likeforelike #like4like #likeforfollowback #likeforlikesfromme #likeforfun #likeforlikesback #likeforshare #likeforlikeandfollow #likeforspam #likeforshoutouts #like4follow #like4likes #like4shoutout #like4comment
Read more
Christmas FAT FIRE - Infusion Therapy Happy Christmas and the best Holiday to everyone. Questa infusione particolare permette di aumentare la perdita di peso e allo stesso tempo aiuta a bruciare i grassi durante la vostra dieta. Questo cocktail lipotropico utilizza amminoacidi per ... Christmas FAT FIRE - Infusion Therapy
Happy Christmas and the best Holiday to everyone.
Questa infusione particolare permette di aumentare la perdita di peso e allo stesso tempo aiuta a bruciare i grassi durante la vostra dieta. Questo cocktail lipotropico utilizza amminoacidi per far fuoriuscire i grassi dalle riserve energetiche e bruciarli. Integrato anche con L-carnitina, aiuta a metabolizzare ed eliminare i grassi riducendone il loro accumolo. - Brucia i grassi e aumenta il metabolismo - Ricco di taurina nota come la molecola magica per la perdita di peso - Ripristina i tuoi livelli di energia mentre regolarizzi il tuo sonno. Se non riuscite a lottare contro le diete per la perdita di peso, se avete tentato diversi sforzi fisici senza ottenere i risultati che vi aspettavate, queste tipologia di infusione potrebbe essere quel potenziamento di cui avete bisogno. Mangiare sano non prevede delle limitazioni alimentari rigorose, molto più difficile rimanere irrealisticamente magri o privarsi degli alimenti che si amano. Questa infusione ti permette di sentirti bene, migliorando la propria salute, ti permette di trovare un equilibrio e avere più energia stabilizzando il proprio umore, in modo da poter raggiungere i propri obiettivi sentendosi mentalmente, emotivamente e fisicamente al massimo. E’ l’infusione idonea alla perdita di perso e per bruciare i grassi in una dieta regolare. Inizia la tua perdita di peso con questo cocktail infusionale lipotropico con amminoacidi che mobilitano i grassi e aiuteranno la tua funzionalità epatica nel rimuovere le tossine e le cellule adipose nel tuo corpo. Questa infusione endovenosa è perfetta che per chi segue le diete vegetariane e vegane che mancano di adeguate quantità di taurina. Il MIC è un’infusione di più amminoacidi essenziali che aiutano la ripartizione di grassi, aiutano a prevenire l’accumulo di colesterolo nelle arterie e aiutano il sistema digestivo. - Dieta povera e basso livello di esercizio fisico - Eccessivo fumo e alcool - Invecchiamento e perdita di elasticità della pelle - Voglie di alimenti ipercalorici e dolci indesiderate - Eccessivo aumento di peso - Combatte la dieta post-vacanza.
Read more
Il primo film che le nostre nonne e le nostre madri andarono a vedere dopo la guerra fu "Via col vento". ...
Media Removed
Il primo film che le nostre nonne e le nostre madri andarono a vedere dopo la guerra fu "Via col vento". Molte si identificarono in una scena: Rossella torna nella sua fattoria, la trova distrutta, e siccome non mangia da giorni strappa una piantina, ne rosicchia le radici, la leva al cielo ... Il primo film che le nostre nonne e le nostre madri andarono a vedere dopo la guerra fu "Via col vento". Molte si identificarono in una scena: Rossella torna nella sua fattoria, la trova distrutta, e siccome non mangia da giorni strappa una piantina, ne rosicchia le radici, la leva al cielo e grida: «Giuro che non soffrirò mai più la fame!». Quel giuramento collettivo fu ripetuto da milioni di italiane e di italiani. Fu così che settant'anni fa venne ricostruito un Paese distrutto. Come scrive Aldo Cazzullo, «avevamo 16 milioni di mine inesplose nei campi. Oggi abbiamo in tasca 65 milioni di telefonini, più di uno a testa, record mondiale. Solo un italiano su 50 possedeva un'automobile. Oggi sono 37 milioni, oltre uno su due. Eppure eravamo più felici di adesso». Ora l'Italia è di nuovo un Paese da ricostruire. La lunga crisi ha fatto i danni di una guerra. Per questo dovremmo ritrovare l'energia e la fiducia in noi stessi di cui siamo stati capaci allora. Cazzullo racconta l'anno-chiave della Ricostruzione, il 1948. Lo scontro del 18 aprile tra democristiani e comunisti. L'attentato a Togliatti e l'insurrezione che seguì. La vittoria al Tour di Bartali e l'era dei campioni poveri: Coppi e il Grande Torino, cui restava un anno di vita. Le figure dei Ricostruttori, da Valletta a Mattei, da Olivetti a Einaudi. Il ruolo fondamentale delle donne, da Lina Merlin, che si batte contro le case chiuse, ad Anna Magnani, che porta al cinema la vita vera. L'epoca della rivista: Wanda Osiris e Totò, Macario e Govi, il giovane Sordi e Nilla Pizzi. Ma i veri protagonisti del libro sono le nostre madri e i nostri padri. La loro straordinaria capacità di lavorare e anche di tornare a ridere. Il racconto di un tempo in cui a Natale si regalavano i mandarini, ci si spostava in bicicletta, la sera si ascoltava tutti insieme la radio; e intanto si faceva dell'Italia un Paese moderno.

#AldoCazzullo #GiuroCheNonAvròPiùFame
Read more
Viaggiare il Bici ha un ché di primordiale. Attraversare una terra che non conosci, senza sapere ...
Media Removed
Viaggiare il Bici ha un ché di primordiale. Attraversare una terra che non conosci, senza sapere dove dormirai quella sera, a quanti km avrai nelle gambe. Dovendoti arrabattare per cercare la strada, e l’acqua, e fermarti per mangiare prima di avere fame. Prima, non quando ce l’hai. Perché ... Viaggiare il Bici ha un ché di primordiale.
Attraversare una terra che non conosci, senza sapere dove dormirai quella sera, a quanti km avrai nelle gambe. Dovendoti arrabattare per cercare la strada, e l’acqua, e fermarti per mangiare prima di avere fame.
Prima, non quando ce l’hai. Perché quando hai fame è tardi, e sicuro sei in mezzo a 60 km di nulla, o di raffinerie, che poi è più o meno la stessa cosa.
Ripararsi, nutrirsi: primordiale, appunto.

C’è un’ora del giorno, quella che precede il tramonto che io chiamo ‘il momento d’oro’, perché il sole basso tinge tutto d’oro, ma anche perché il traffico cala, e tu te ne puoi stare lì, con i tuoi pensieri, che in bici sono sempre lieti. O quasi.
A quell’ora stai, di solito, raggiungendo il posto in cui hai intenzione di passare la notte.
A volte invece hai cannato di brutto e ti aspettano ancora 70 km, e troppe salite, e sai che dovrai usare la frontale, e speri di avere cambiato le pile, ma non ne sei poi così sicuro.
Raramente, molto raramente, sai che dopo quell’ultima, bastardissima, salita ti aspetta un letto pulito, e un buon ristorante.

Quella è una sensazione di sicurezza e protezione, come quando da bambini eravamo al mare con i genitori, o meglio, con la mamma, perché il papà veniva solo il weekend, perché in settimana lavorava.
E si stava in acqua a giocare per ore, con gli ‘amici del mare’, quelli che avevo conosciuto 3 anni fa e rivedevi ogni anno, in villeggiatura.
Perché allora c’era la villeggiatura estiva, ma quella è un’altra storia.
Comunque stavi in acqua a fare il pandemonio per ore, fino a quando tua mamma ti chiamava per uscire, e allora correvi su verso l’ombrellone, che era sempre quello da anni.
Arrivavi da lei, e ti avvolgeva nell’asciugamano, che sapeva di pulito e un po’ di crema solare, e poi ti infilava in mano un pezzo di pizza margherita, comprata al forno quella mattina. L’addentavi, scosso dai brividi, era tiepido e un po’ molle, perché era stato al sole nella carta oleata.
E ti sentivi protetto. Felice.
Come quando sai che ci sarà un letto per te, un amico che ti aspetta, e un buon ristorante. #alvento
Read more
«Dopo giorni, settimane, mesi (no dai mesi no<span class="emoji emoji1f648"></span>).. sono tornata su Instagram.. la mia pausa è stata ...
Media Removed
«Dopo giorni, settimane, mesi (no dai mesi no).. sono tornata su Instagram.. la mia pausa è stata tutt'altro che voluta.. ma cosa ci possiamo fare.. l'università è l'università.. e richiede i suoi tempi (come una bambina piccola.. ha bisogno di attenzioni).. bando alle ciance.. eravamo ... «Dopo giorni, settimane, mesi (no dai mesi no🙈).. sono tornata su Instagram.. la mia pausa è stata tutt'altro che voluta.. ma cosa ci possiamo fare.. l'università è l'università.. e richiede i suoi tempi (come una bambina piccola.. ha bisogno di attenzioni😂).. bando alle ciance.. eravamo rimasti alla partenza dall'abbazia di Novacella.. direzione? Questa meraviglia🏝.. questa valle mi ha vista crescere.. vengo qui da 7 anni.. prima con i miei genitori, ora anche con il mio moroso💏.. ogni anno è un'esperienza nuova e unica.. la montagna è bella perché varia🏞.. comunque arrivati dopo un'oretta al nostro appartamento🏡, ci dicono che non era ancora pronto.. alle 14:30 (consegna alle 14😒).. va be.. decidiamo con Nicola di andare al lago.. è tappa fissa il primo giorno di ferie.. dopo aver parcheggiato la macchina, e dopo un giro alla velocità della luce abbiamo fatto una cospicua merenda a base di frittelle di mele e salsina alla vaniglia.. la vita😍.. intorno alle 16:30-17 siamo tornati in appartamento (finalmente pronto🐢) e dopo una bella doccia calda, abbiamo cenato e guardato la tv.. e anche il primo giorno era giunto al termine.. purtroppo sempre troppo velocemente (succede anche a voi durante le ferie?🙈).. spero che il racconto via sia piaciuto.. ci sentiamo presto con il day 2😍»


#antholzersee #antholzertal #valleanterselva #anterselva #antholz #lake #nature #day1 #altoadigedascoprire #altoadigeweb #sudtiroldascoprire #sudtirol_lovers #visitsouthtyrol #lifeinsouthtyrol #trentinomese #trentino_in_grande #visittrentino #tirolexplorer #tyrol #igersitalia #ig_italia #volgotrentinoaltoadige #italia_in_grande #italy #visititalia #yallerseurope #yallersitalia #yallerstrentino_altoadige #trentinotravel #holidays
Read more
Oggi un buongiorno davvero goloso con questa splendida colazione che ho fatto da @farinella_family ...
Media Removed
Oggi un buongiorno davvero goloso con questa splendida colazione che ho fatto da @farinella_family a @castelromanodesigneroutlet insieme a @foodgangitalia 🥐 Sfogliatelle, babà e cheesecake accompagnati da cappuccino, succo di frutta e uno dei caffè più buoni che io abbia mai assaggiato ... Oggi un buongiorno davvero goloso con questa splendida colazione che ho fatto da @farinella_family a @castelromanodesigneroutlet insieme a @foodgangitalia 🥐
Sfogliatelle, babà e cheesecake accompagnati da cappuccino, succo di frutta e uno dei caffè più buoni che io abbia mai assaggiato (l’ha apprezzato anche @leo.diaw e a lui non piace il caffè!) hanno reso la mattinata perfetta!☕️
Ci tengo a sottolineare anche che il personale è stato gentilissimo, una cordialità che si trova raramente!
Cosa avreste maggiore curiosità di assaggiare voi?
Io mi mangerei tutto di nuovo!
Vi auguro una bella giornata, ci aspetta una nuova settimana! 💪🏻
.
.
.
.
#colazioneitaliana #colazione_italia #colazionetime #farinellafamily #farinella #castelromanooutlet #castelromanodesigneroutlet #fotografi_amo #adv #foodphotography #foodiesroma #nonsolofood #cosafarearoma #igersroma #igersinposa #foodgangitalia
Read more
Quando il Sole e la Luna si incontrarono per la prima volta, si innamorarono perdutamente e da quel ...
Media Removed
Quando il Sole e la Luna si incontrarono per la prima volta, si innamorarono perdutamente e da quel momento cominciarono a vivere un grande amore.. A quel tempo il mondo non esisteva ancora, e il giorno che Dio decise di crearlo gli donò il tocco finale.. la bellezza! .. e decise anche che il ... Quando il Sole e la Luna si incontrarono per la prima volta, si innamorarono perdutamente e da quel momento cominciarono a vivere un grande amore.. A quel tempo il mondo non esisteva ancora, e il giorno che Dio decise di crearlo gli donò il tocco finale.. la bellezza! .. e decise anche che il Sole avrebbe illuminato il giorno e la Luna la notte obbligandoli senza volerlo a vivere separati.
#sun #moon
Read more
Da giorni sta girando quest'immagine di @adamjk in cui chi, come me, vive delle proprie passioni ...
Media Removed
Da giorni sta girando quest'immagine di @adamjk in cui chi, come me, vive delle proprie passioni si riconosce molto. Non mi sono mai ritrovata nella frase: "Fai il lavoro che ami e non lavorerai mai un giorno in vita tua". Ho avuto la fortuna e la determinazione di fare fin da giovane ciò che ... Da giorni sta girando quest'immagine di @adamjk in cui chi, come me, vive delle proprie passioni si riconosce molto.

Non mi sono mai ritrovata nella frase: "Fai il lavoro che ami e non lavorerai mai un giorno in vita tua". Ho avuto la fortuna e la determinazione di fare fin da giovane ciò che desideravo e per cui avevo studiato: la giornalista. Farlo mi ha appassionato, entusiasmato, regalato tante soddisfazioni, ma non mi ha mai divertito. Mentre lavoro, ancora oggi, tensione e concentrazione occupano ogni spazio, compreso quello della leggerezza.

Per questo (ma anche perché ho il senso dell'umorismo di un carro armato, lo ammetto) ho sempre pensato di essere troppo seriosa. A volte mi è anche balenato per la testa che forse il mio lavoro non fosse adatto a me. Faticavo troppo, sempre. Se davvero era la mia vocazione, non mi sarebbe dovuto venire tutto spontaneo, istintivo quasi?

Col cazzo, mi rispondo oggi, col senno di poi.
Non sono certo la spontaneità e il divertimento che ti fanno pagare l'affitto, ma neanche raggiungere i tuoi risultati professionali. Quindi, sì, il lavoro è fatica, sbattimento, noia talvolta, anche quando facciamo un lavoro che ci piace molto. Anche quando facciamo il lavoro che abbiamo sempre sognato.

Che la realtà è sempre molto diversa dai sogni: quando fatichi tanto per realizzarli è pure meglio.

Anche per voi è così?

#work #workinghard #workworkworkworkwork #worker #girlboss #pain #nopainnogain
Read more
Novita per la nostra page!! Abbiamo deciso di andare su you tube ,a breve,ma per farlo vi chiediamo ...
Media Removed
Novita per la nostra page!! Abbiamo deciso di andare su you tube ,a breve,ma per farlo vi chiediamo di arrivare a 700 seguaci Vi preannuncio anche che il canale di you tube sara moltk divertente con scherzi ai passanti oppure kissing prank e altro Vi aspettiamo in tanti ragazzi ;))!! Novita per la nostra page!!
Abbiamo deciso di andare su you tube ,a breve,ma per farlo vi chiediamo di arrivare a 700 seguaci
Vi preannuncio anche che il canale di you tube sara moltk divertente con scherzi ai passanti oppure kissing prank e altro
Vi aspettiamo in tanti ragazzi ;))!!
Addio meraviglia. Sono stati giorni indimenticabili, tra la sensazione di averti finalmente ...
Media Removed
Addio meraviglia. Sono stati giorni indimenticabili, tra la sensazione di averti finalmente domata e quella che avresti comunque potuto uccidermi in ogni momento. L’assoluta certezza che l’unico posto in cui hai senso è una pista, ma anche che il tuo ruggito dovrebbe essere ascoltato ... Addio meraviglia. Sono stati giorni indimenticabili, tra la sensazione di averti finalmente domata e quella che avresti comunque potuto uccidermi in ogni momento. L’assoluta certezza che l’unico posto in cui hai senso è una pista, ma anche che il tuo ruggito dovrebbe essere ascoltato ovunque, per legge.
Ti ricorderò, io come la mia povera schiena, come si ricordano i momenti che nella vita rappresentano l’ossigeno per i malati come me: pura #passione. #bmw #m4 #gts
Read more
I’m not the queen bee🥐 Chi ha visto le stories sa che sono tornata a Roma per il weekend e che ieri ho ...
Media Removed
I’m not the queen bee🥐 Chi ha visto le stories sa che sono tornata a Roma per il weekend e che ieri ho festeggiato i 21 anni di @umbo_97 in famiglia 🤗ma sa anche che per la serie (e mai hashtag cadde di più a fagiolo) #MaiNaGioia sono stata brutalmente attaccata dalle api che hanno ben pensato di ... I’m not the queen bee🥐 Chi ha visto le stories sa che sono tornata a Roma per il weekend e che ieri ho festeggiato i 21 anni di @umbo_97 in famiglia 🤗ma sa anche che per la serie (e mai hashtag cadde di più a fagiolo) #MaiNaGioia sono stata brutalmente attaccata dalle api 🐝 che hanno ben pensato di lasciare un campo minato sul mio braccio!
Oggi giornata piena 💪🏻con: parco, parrucchiera, presentazione stampa e, per concludere, un’altra festa di compleanno 🎈
Ed il vostro venerdì com’è organizzato?!
Buongiorno pasticcini 🍪
.
.
.
.
.
.
.

#morningscenes #colazionedeicampioni #cornetto #colazione_italia #lavanda #lavender #breakfastlover #colazione #creativityinmybreakfast #coffeeandseasons #mybreakfast #coffeelover #colazionetime #colazioneitaliana #womoms_breakfast #morninglikethese #coffeeholic #healthybreakfast #croissantsandwich #storyofmytable #italianbreakfast #caffelatte #instacolazione #colazioneperfetta #eatonwhite #weekend #tgif #friday #friyay
Read more
Okay.. purtroppo è arrivato anche per noi, cara CLIO, il momento di lasciarci; però lo sappiamo tutti e lo abbiamo sempre dimostrato quale fosse la miglior automobile celestina al mondo. Non avrò mai parole adatte per ringraziarti dei magnifici momenti passati insieme, così ti lascerò ... Okay.. purtroppo è arrivato anche per noi, cara CLIO, il momento di lasciarci; però lo sappiamo tutti e lo abbiamo sempre dimostrato quale fosse la miglior automobile celestina al mondo. Non avrò mai parole adatte per ringraziarti dei magnifici momenti passati insieme, così ti lascerò con questo video per dimostrare la tua maestosità! E sappiamo anche che il nostro non è un addio ma un bellissimo arrivederci. GRAZIE.
#clio #dasauto #lareginaabdica
Read more
#Repost @franciscus proud #meijerroses ・・・ EN: Today there are flowers here: flowers speak of joy and good cheer. In certain places Easter is also known as Easter in Bloom, because the Risen Christ blooms. All this week we celebrate Easter. I would like us to say 'Happy Easter' – because ... #Repost @franciscus 🙏🙏🙏 proud #meijerroses ・・・
EN: Today there are flowers here: flowers speak of joy and good cheer. In certain places Easter is also known as Easter in Bloom, because the Risen Christ blooms. All this week we celebrate Easter. I would like us to say 'Happy Easter' – because he was Bishop of Rome – to the beloved Pope Benedict, who is watching us on television. To Pope Benedict, we all wish you a Happy Easter. And an applause!
PT: Hoje há flores: as flores falam de júbilo, alegria. Em certos lugares, a Páscoa é chamada também "Páscoa florida", porque floresce o Cristo ressuscitado. Toda a semana nós festejamos a Páscoa. Gostaria também que desejássemos Feliz Páscoa - porque foi Bispo de Roma - ao amado Papa Bento, que nos acompanha pela televisão. Ao Papa Bento, todos desejamos Feliz Páscoa. E um aplauso, forte.
ES: Hoy hay flores acá; las flores hablan de júbilo, de alegría. En algunos lugares, la Pascua se llama también “Pascua florida”, porque florece el Cristo resucitado. Toda la semana festejamos la Pascua. Quisiera que deseáramos feliz Pascua –porque ha sido Obispo de Roma- al amado Papa Benedicto, que nos sigue a través de la televisión. Al Papa Benedicto, le decimos todos: ¡Feliz Pascua! ¡Y un aplauso, fuerte!
IT: Oggi ci sono dei fiori: i fiori dicono gioia, allegria. In certi posti la Pasqua è chiamata anche “Pasqua fiorita”, perché fiorisce il Cristo risorto. Tutta la settimana noi festeggiamo la Pasqua. Vorrei anche che dessimo la Buona Pasqua – perché è stato Vescovo di Roma – all’amato Papa Benedetto, che ci segue per televisione. A Papa Benedetto, tutti diamo la Buona Pasqua. E un applauso, forte.
#Easter, #Pascoa, #Pascua, #Pasqua, #BenedictXVI, #BenedictoXVI, #BentoXVI, #TB @paulusfloralus
Read more
Oggi vi volevo parlare di un esemplare raro di mamma, lavoratrice, cameriera, cassiera, cofounder ...
Media Removed
Oggi vi volevo parlare di un esemplare raro di mamma, lavoratrice, cameriera, cassiera, cofounder di #Blackburger, irrefrenabilmente attiva dalle 7:00 di mattina, per i figli, fino a tarda notte per il #BB. Ilaria, come tutti voi la conoscete, oltre ad essere tutto questo, è anke l’ideatrice ... Oggi vi volevo parlare di un esemplare raro di mamma, lavoratrice, cameriera, cassiera, cofounder di #Blackburger, irrefrenabilmente attiva dalle 7:00 di mattina, per i figli, fino a tarda notte per il #BB. Ilaria, come tutti voi la conoscete, oltre ad essere tutto questo, è anke l’ideatrice di panini di successo, che hanno fatto la storia del #BB, quali #Americanino #Usa #Chic #Burgherita #Porkavacca.
Ora sappiate anche che il panino del mese di luglio è stata una sua idea, #Zingaraburger. Si, proprio così, quel metro e mezzo scarso di femmina, è un vulcano di energie, idee e carisma.
Ps sappiate anke che avete ankora poki giorni per venire a mangiare il panino di luglio che ha avuto un successone senza precedenti ❤️
Read more
Credo che c'ho un buco grosso dentro, ma anche che il rock n’ roll, qualche amichetta, il calcio, ...
Media Removed
Credo che c'ho un buco grosso dentro, ma anche che il rock n’ roll, qualche amichetta, il calcio, qualche soddisfazione sul lavoro, le stronzate con gli amici ogni tanto questo buco me lo riempiono. Credo che la voglia di scappare da un paese con ventimila abitanti vuol dire che hai voglia ... Credo che c'ho un buco grosso dentro, ma anche che il rock n’ roll, qualche amichetta, il calcio, qualche soddisfazione sul lavoro, le stronzate con gli amici ogni tanto questo buco me lo riempiono.

Credo che la voglia di scappare da un paese con ventimila abitanti vuol dire che hai voglia di scappare da te stesso, e credo che da te non ci scappi neanche se sei Eddy Merckx.

Credo che non è giusto giudicare la vita degli altri, perché comunque non puoi sapere proprio un cazzo della vita degli altri. Credo che per credere, in certi momenti ti serve molta energia. (Radiofreccia - Luciano Ligabue)

#radiofreccia #ligabue #cult
Read more
EN: Today there are flowers here: flowers speak of joy and good cheer. In certain places Easter is also known as Easter in Bloom, because the Risen Christ blooms. All this week we celebrate Easter. I would like us to say 'Happy Easter' – because he was Bishop of Rome – to the beloved Pope Benedict, ... EN: Today there are flowers here: flowers speak of joy and good cheer. In certain places Easter is also known as Easter in Bloom, because the Risen Christ blooms. All this week we celebrate Easter. I would like us to say 'Happy Easter' – because he was Bishop of Rome – to the beloved Pope Benedict, who is watching us on television. To Pope Benedict, we all wish you a Happy Easter. And an applause!
PT: Hoje há flores: as flores falam de júbilo, alegria. Em certos lugares, a Páscoa é chamada também "Páscoa florida", porque floresce o Cristo ressuscitado. Toda a semana nós festejamos a Páscoa. Gostaria também que desejássemos Feliz Páscoa - porque foi Bispo de Roma - ao amado Papa Bento, que nos acompanha pela televisão. Ao Papa Bento, todos desejamos Feliz Páscoa. E um aplauso, forte.
ES: Hoy hay flores acá; las flores hablan de júbilo, de alegría. En algunos lugares, la Pascua se llama también “Pascua florida”, porque florece el Cristo resucitado. Toda la semana festejamos la Pascua. Quisiera que deseáramos feliz Pascua –porque ha sido Obispo de Roma- al amado Papa Benedicto, que nos sigue a través de la televisión. Al Papa Benedicto, le decimos todos: ¡Feliz Pascua! ¡Y un aplauso, fuerte!
IT: Oggi ci sono dei fiori: i fiori dicono gioia, allegria. In certi posti la Pasqua è chiamata anche “Pasqua fiorita”, perché fiorisce il Cristo risorto. Tutta la settimana noi festeggiamo la Pasqua. Vorrei anche che dessimo la Buona Pasqua – perché è stato Vescovo di Roma – all’amato Papa Benedetto, che ci segue per televisione. A Papa Benedetto, tutti diamo la Buona Pasqua. E un applauso, forte.
#Easter, #Pascoa, #Pascua, #Pasqua, #BenedictXVI, #BenedictoXVI, #BentoXVI, #TB
Read more
Hoayou minna! ** Scusate l'inattività ma, all'alba di settembre, devo ancora finire i compiti ...
Media Removed
Hoayou minna! ** Scusate l'inattività ma, all'alba di settembre, devo ancora finire i compiti -3- ** Anyway ho trovato per caso quest'immagine...anche se non li shippo particolarmente li amo ** Anche se per la morte di Marco non ho pianto sono rimasta sconvolta, lui non doveva ... Hoayou minna!
**
Scusate l'inattività ma, all'alba di settembre, devo ancora finire i compiti -3-
**
Anyway ho trovato per caso quest'immagine...anche se non li shippo particolarmente li amo😍😍
**
Anche se per la morte di Marco non ho pianto sono rimasta sconvolta, lui non doveva morire così!😭
**
E se qualcuno segue il manga come me non può che notare quanto il nostro Jeanvallo sia maturato 🐴
**
Per me però non ha una faccia da cavallo 😂 é tremendamente figo ed è stato caratterizzato molto bene per me, ho scoperto anche che è il personaggio preferito di Isayama!
**
[ #qotd] Quanti shippano JeanMarco? **
[ #aotd] Non tanto, ma alcune immagini di loro due sono adjbfoahsjd😍😍😍😍
**
Vado!
**
Baci grandi, anche da Charly 😚 **
🏄 ||rebesama 🏄
Read more
's post<span class="emoji emoji2728"></span> Sicuramente tutti sapete che la vista del cavallo è a 300° e quindi c’è un punto cieco sia ...
Media Removed
's post Sicuramente tutti sapete che la vista del cavallo è a 300° e quindi c’è un punto cieco sia davanti che dietro il cavallo. Ma gli occhi hanno anche altre caratteristiche: Tra i colori possibili negli occhi dei cavalli, oltre al tipico marrone e all’azzurro (detto gazzuolo), esistono ... 's post✨
Sicuramente tutti sapete che la vista del cavallo è a 300° e quindi c’è un punto cieco sia davanti che dietro il cavallo.

Ma gli occhi hanno anche altre caratteristiche:
Tra i colori possibili negli occhi dei cavalli, oltre al tipico marrone e all’azzurro (detto gazzuolo), esistono anche il verde e il viola, anche se molto rari.

Gli occhi dei cavalli hanno una messa a fuoco diversa dalla nostra. La parte alta dell’occhio ha una messa a fuoco fissa per lunghe distanze; si accorcia progressivamente fino ad arrivare alla parte bassa che ha un fuoco molto ravvicinato. Questo permette al cavallo di brucare e avere a fuoco contemporaneamente quello che mangia e l’orizzonte, in modo di accorgersi di eventuali predatori. Quindi, per mettere a fuoco con precisione, devono muovere la testa in su o in giù.

Gli occhi trasmettono al cervello stimoli elaborati, solo che la parte destra e quella sinistra lo fanno in maniera leggermente diversa. Quindi il cavallo può trarre confusione guardando qualcosa con un occhio, anche se guardandolo con l’altro gli era chiaro.

I cavalli vedono meglio di noi al buio di circa il 50%, e pare che riescano a percepire il verde e il blu, mentre gli altri colori dovrebbero essere in scala di grigio.

Sopra l’occhio, all’altezza della tempia, c’è una leggera depressione che è il grado di ospitare la sostanza molle presente dietro l’occhio del cavallo quando questo viene premuto. Così, se il cavallo prende una botta sull’occhio, questo rientra e non si danneggia.
#curiositawah

Volevo raccontarvi un po' di caratteristiche degli occhi!💥

Sapevate tutte queste cose???
Sapete qualcosa in più??

Lasciate un like e un commento se vi è piaciuto!!!❤️
Read more
Per Cos un calzino spaiato è un vestito per la Barbie, un paralume un cappello. Niente è (solo) quel ...
Media Removed
Per Cos un calzino spaiato è un vestito per la Barbie, un paralume un cappello. Niente è (solo) quel che sembra e tutto può diventare qualcos'altro.⠀ Lei è così da sempre, come lo ero io e una delle mie gioie più grandi è poter condividere con lei (e con voi) la nostra creatività.⠀ Forse è innata, ... Per Cos un calzino spaiato è un vestito per la Barbie, un paralume un cappello. Niente è (solo) quel che sembra e tutto può diventare qualcos'altro.⠀
Lei è così da sempre, come lo ero io e una delle mie gioie più grandi è poter condividere con lei (e con voi) la nostra creatività.⠀
Forse è innata, ma penso anche che il pensiero divergente si possa allenare e che valga davvero la pena farlo.⠀
Per trovare nuove soluzioni sul lavoro, oppure cambiarlo, ma anche e prima di tutto per vivere in modo pieno e divertente.⠀
Ho raccolto un po' di tips & tricks che per me sono utili per vivere in modo creativo e trovare l'ispirazione. Li trovate sul blog, il link è in bio.⠀
.⠀
Ma voi, ditemi, vi sentite creative? ⠀
Lo siete da sempre?⠀
Oppure vorreste sviluppare la vostra creatività?⠀
________________________⠀
- ENGLISH - 
For Cos a single sock is a dress for the Barbie, a lampshade a hat, … Nothing is (only) what it seems and everything can be transformed in something different.⠀
She has always been creative and one of my greatest joys is to share with her (and with you) our creativity.⠀
Perhaps it is innate, but I also think that divergent thinking can be practiced and that it is really worth doing it to find new solutions at work, and above all to live in a full and fun way.⠀
I collected some tips and tricks to live creatively and find inspiration. You can find them on the blog, the link is in bio.⠀
- Now tell me: are you a creative kinda person? Or would you like to develop your creativity?
⠀
.⠀
.⠀
.⠀
#colorcolourlovers 
 #reclaimthehappy
 #thehappynow
 #feliceadesso
Read more
Basta. Mi sono stufata di sentire la gente che mi dice “tratti il tuo peluche come se fosse vivo”… ...
Media Removed
Basta. Mi sono stufata di sentire la gente che mi dice “tratti il tuo peluche come se fosse vivo”… Ecco perché ho deciso di scrivere quello che penso davvero. Lo so bene che questo meraviglioso essere non è vivo, MA E’ il MIO PELUCHE. Il mio peluche non raggiungerà mai la maggiore età, non mi ... Basta. Mi sono stufata di sentire la gente che mi dice “tratti il tuo peluche come se fosse vivo”… Ecco perché ho deciso di scrivere quello che penso davvero.
Lo so bene che questo meraviglioso essere non è vivo, MA E’ il MIO PELUCHE. Il mio peluche non raggiungerà mai la maggiore età, non mi lascerà mai per andare via e costruirsi la propria vita. So anche che il mio peluche non sarà in grado di prendersi cura di me quando sarò anziana.
Il mio Teddy non è una persona ovvio, lo so, è un peluche, quindi?
Ecco perché mi sembra giusto dire che IL MIO PELUCHE NON È UN ESSERE UMANO, MA IO SÌ, MI CONSIDERO LA SUA MIGLIORE AMICA.
Provo solo pena per quelle persone che mi dicono che devo smetterla di chiamare il mio peluche “mio figlio”. Loro non potranno mai capire cosa significa avere questo legame speciale con un’altro essere…
E’ sempre stato con me. Mi ha visto piangere. Mi ha visto sorridere. Mi ha visto esultare dopo un gol (perchè ovviamente era in tribuna a tifare per me). Mi ha visto triste a causa di un brutto voto preso a scuola. Mi ha visto in tutte le sfaccettature di me stessa.
Ho avuto discorsi piu’ intensi, sinceri e leali con lui che con altre “amiche” e “amici”. Ho 24 anni ma dormo con lui tutte le notti. Abbracciata a lui. Da TREDICI ANNI.
Si, é vero non sono piccola. Ho ventiquattro anni e dormo ancora con un peluche.. quindi? Cosa vi interessa?! Avete problemi ? Siete gelosi?
Per qualcuno lui potrebbe essere quasi nulla, per me lui é il mio migliore amico.
E ricordate.. non sempre l’amico del cuore fa parte del genere umano. ❤️👋🏼🐻 #teddy #amoremio #saluti #leggete #peluche #miglioreamico #mio #noi #insieme #best #friend #bff #amorinomio #teddyPeluche #teddino
Read more
“Buonanotte. Quì è Radio Raptus, e io sono Benassi, Ivan. Forse lì c’è qualcuno che non dorme. Beh, ...
Media Removed
“Buonanotte. Quì è Radio Raptus, e io sono Benassi, Ivan. Forse lì c’è qualcuno che non dorme. Beh, comunque che ci siete oppure no io c’ho una cosa da dire. Oggi ho avuto una discussione con un mio amico. Lui è uno di quelli bravi: bravi a credere in quello in cui gli dicono di credere. Lui dice ... “Buonanotte. Quì è Radio Raptus, e io sono Benassi, Ivan. Forse lì c’è qualcuno che non dorme. Beh, comunque che ci siete oppure no io c’ho una cosa da dire. Oggi ho avuto una discussione con un mio amico. Lui è uno di quelli bravi: bravi a credere in quello in cui gli dicono di credere. Lui dice che se uno non crede in certe cose non crede in niente. Beh, non è vero: anch’ io credo. Credo nelle rovesciate di Bonimba e nei riff di Keith Richards; credo al doppio suono di campanello del padrone di casa che vuole l’affitto ogni primo del mese; credo che ognuno di noi si meriterebbe di avere una madre e un padre che siano decenti con lui almeno finché non si sta in piedi; credo che un Inter come quella di Corso, Mazzola e Suarez non ci sarà mai più, ma non è detto che non ce ne saranno altre belle in maniera diversa; credo che non sia tutto qua, però, prima di credere in qualcos’altro bisogna fare i conti con quello che c’è qua, e allora mi sa che crederò prima o poi in qualche Dio; credo che semmai avrò una famiglia sarà dura tirare avanti con 300.000£ al mese, però credo anche che se non leccherò culi come fa il mio caporeparto difficilmente cambieranno le cose; credo che c’ho un buco grosso dentro ma anche che il Rock ‘n’ roll, qualche amichetta, il calcio, qualche soddisfazione sul lavoro e le stronzate con gli amici, beh, ogni tanto questo buco me lo riempiono; credo che la voglia di scappare da un paese con 20.000 abitanti vuol dire che hai voglia di scappare da te stesso, e credo che da te non ci scappi neanche se sei Eddy Merckx; credo che non è giusto giudicare la vita degli altri, perché comunque non puoi sapere proprio un cazzo della vita degli altri. Credo che per credere, certi momenti, ti serve molta energia. Ecco, allora vedete un po’ di ricaricare le vostre scorte con questo” #pesaro #radiofreccia #esistedavvero
Read more
[La vita è fatta di scelte, ed io ho scelto di cercarti, ho scelto di volerti con me, ho scelto di amarti ...
Media Removed
[La vita è fatta di scelte, ed io ho scelto di cercarti, ho scelto di volerti con me, ho scelto di amarti per il resto dei miei giorni, ho scelto di essere la tua mamma e ho fatto la scelta migliore di tutta la mia vita] #mylittlegiorgia #notonlymama #paroledimamma #thewomoms #mum #mylove #mylife . . . Cuscino ... [La vita è fatta di scelte, ed io ho scelto di cercarti, ho scelto di volerti con me, ho scelto di amarti per il resto dei miei giorni, ho scelto di essere la tua mamma e ho fatto la scelta migliore di tutta la mia vita]
#mylittlegiorgia #notonlymama #paroledimamma #thewomoms #mum #mylove #mylife
.
.
.
Cuscino di @koalababycare
Sicuramente saprai che la posizione più sicura per prevenire la SIDS (sindrome della morte improvvisa infantile) è quella supina

Saprai anche che il cuscino "classico" (quello imbottito) è sconsigliato da tutti i medici perchè può soffocare il bambino. Purtroppo però, stando per molto tempo sulla schiena senza cuscino, il tuo bimbo può sviluppare la Plagiocefia (testa piatta). Koala Babycare ha risolto questo problema creando due cuscini per la prevenzione e la cura della Plagiocefalia: Koala Perfect Head e Koala Perfect Head MAXI

Perchè è il più Sicuro? - I cuscini sono molto bassi e leggeri. Inoltre siamo gli unici ad avere il memory foam traforatro per il passaggio dell'aria.
Perchè è il più Confortevole? - La parte posteriore è leggermente rialzata per garantire la posizione corretta al tuo bimbo.
Non solo il Cuscino: Acquistando Koala Perfect Head riceverai anche una federa di ricambio ed un pratica borsetta per portare il cuscino sempre con te e mantenerlo igienizzato!
È veramente il migliore!!!
Read more
Visto da qui tutto tutto sembra lontano convulso e insensato agitato per niente come fosse distratto ...
Media Removed
Visto da qui tutto tutto sembra lontano convulso e insensato agitato per niente come fosse distratto o indifferente a cio che é importante Visto da qui é solo vuoto che urla è il pensiero scucito dalla realtà passanti qualunque in una strada qualunque la mia città Sarà anche che ... Visto da qui tutto tutto sembra lontano
convulso e insensato agitato per niente
come fosse distratto o indifferente
a cio che é importante

Visto da qui é solo vuoto che urla
è il pensiero scucito dalla realtà
passanti qualunque in una strada qualunque
la mia città

Sarà anche che il gioco si cambia da dentro
ma alla fine é giocare che ti cambia dentro
sarà anche che spesso lontano dal centro
ognuno si scopre un nuovo talento

Magari fuggire non é la soluzione
magari fuggire é una resurrezione
é come sfidare il niente
stare qui

Io non so se ritornare
quale vuoto sia peggiore
se avrò forza per trattare
e se il mio destino e’ stare
fuori o dentro

Visto da qui é solo una piccola parte
che è davvero convinta di essere tutto
che non sente più urgenza ma solo la fretta
e l’affanno e’ un respiro che non si rispetta

A volte un’isola é la cura del tempo
a volte un’isola é solo isolamento
e’ come cadere al buio
scegliere
Read more
Ok. Non so da quanto tempo non pubblicavo una foto, un post, un qualcosa ma penso che ora sia arrivato ...
Media Removed
Ok. Non so da quanto tempo non pubblicavo una foto, un post, un qualcosa ma penso che ora sia arrivato il momento di parlare un po. Come avete potuto notare non ho pubblicato più nulla da un mucchio di tempo per il semplice fatto che non ho avuto mai tempo di poterlo fare e sentivo anche che il lavoro ... Ok. Non so da quanto tempo non pubblicavo una foto, un post, un qualcosa ma penso che ora sia arrivato il momento di parlare un po.
Come avete potuto notare non ho pubblicato più nulla da un mucchio di tempo per il semplice fatto che non ho avuto mai tempo di poterlo fare e sentivo anche che il lavoro che facevo qui in pagina fosse sprecato, cioè intendo dire che non ero soddisfatta io del mio lavoro ed ero arrivata anche al punto di capire che da sola non potevo continuare perché in un certo senso non lo facevo.
I braccialetti sono sempre parte della mia vita e sempre lo saranno, e quindi qualche giorno fa ho pensato bene a una cosa.
È un peccato abbandonare questa pagina dopo tanti sacrifici, e mi dispiace anche 'abbandonare' in un certo senso anche voi, quindi pensavo questa cosa.
Cerco qualcuno che mi aiuti a portare avanti la pagina, o meglio qualcuno che se ne occupi perché io non so proprio dove trovare il tempo, e sopratutto sola non ce la faccio.
Se qualcuno di voi è interessato può scriveremi in direct. Naturalmente se avete un po' di dimestichezza in questo campo tutto andrà molto meglio.
Se non troverò nessuno non so come mi organizzerò, ma per ora questo è quanto.
Vi voglio bene. Un bacio!💕 #braccialettirossi #braccialettirossi2 #carminebuschini #brandopacitto #mirkotrovato #pioluigipiscicelli #lorenzoguidi #auroraruffino
Read more
 #Repost @sabrinaghio with @get_repost ・・・ C è stato un periodo in cui mi arrabbiavo un sacco... ...
Media Removed
#Repost @sabrinaghio with @get_repost ・・・ C è stato un periodo in cui mi arrabbiavo un sacco... un periodo in cui pretendevo DAGLI ALTRI le cose giuste, quelle fatte bene! Mi si accartocciava lo stomaco e diventavo un tutt'uno coi singhiozzi... alcune volte succede ancora adesso! Ma ... #Repost @sabrinaghio with @get_repost
・・・
C è stato un periodo in cui mi arrabbiavo un sacco... un periodo in cui pretendevo DAGLI ALTRI le cose giuste, quelle fatte bene!
Mi si accartocciava lo stomaco e diventavo un tutt'uno coi singhiozzi... alcune volte succede ancora adesso! Ma spesso ora ho imparato a lasciar perdere, ho imparato a lasciarli parlare, ad ascoltare le loro cattiverie e le bugie... Però ho imparato anche che il tempo restituisce il conto a tutti... Che prima o poi, la natura, l'indole, la vera essenza di quel che siamo, viene fuori. E a quel punto, poi, la maschera non si appiccica più. Ci si può riempire la bocca di mille parole; ma, quando quelle parole non sono le tue, poi, la vita le riconduce al mittente... Non porto rancore e non nutro vendette: non sarei la persona che sono, altrimenti... ma Lascio che la vita faccia il suo. Che il tempo metta tutto e TUTTI in ordine... E nel mentre vado avanti, senza stancarmi di cercare il mio meglio... Quello autentico! Quello per cui ho continuato a fare del bene, anche quando ricevevo mancanze!! Ho messo sempre il cuore dalla parte giusta, e questo, prima o poi, la vita se lo ricorderà. E forse ha cominciato a restituirmi qualcosa proprio con lui ❤️ Grazie per L amore che mi dai... @carlonegri1
#mylove #lui

#SabrinaGhio #CarloNegri #uominiedonne #ued #tronoclassico #amici #amicidimariadefilippi #IsaeChia
Read more
C è stato un periodo in cui mi arrabbiavo un sacco... un periodo in cui pretendevo DAGLI ALTRI le cose ...
Media Removed
C è stato un periodo in cui mi arrabbiavo un sacco... un periodo in cui pretendevo DAGLI ALTRI le cose giuste, quelle fatte bene! Mi si accartocciava lo stomaco e diventavo un tutt'uno coi singhiozzi... alcune volte succede ancora adesso! Ma spesso ora ho imparato a lasciar perdere, ho imparato ... C è stato un periodo in cui mi arrabbiavo un sacco... un periodo in cui pretendevo DAGLI ALTRI le cose giuste, quelle fatte bene!
Mi si accartocciava lo stomaco e diventavo un tutt'uno coi singhiozzi... alcune volte succede ancora adesso! Ma spesso ora ho imparato a lasciar perdere, ho imparato a lasciarli parlare, ad ascoltare le loro cattiverie e le bugie... Però ho imparato anche che il tempo restituisce il conto a tutti... Che prima o poi, la natura, l'indole, la vera essenza di quel che siamo, viene fuori. E a quel punto, poi, la maschera non si appiccica più. Ci si può riempire la bocca di mille parole; ma, quando quelle parole non sono le tue, poi, la vita le riconduce al mittente... Non porto rancore e non nutro vendette: non sarei la persona che sono, altrimenti... ma Lascio che la vita faccia il suo. Che il tempo metta tutto e TUTTI in ordine... E nel mentre vado avanti, senza stancarmi di cercare il mio meglio... Quello autentico! Quello per cui ho continuato a fare del bene, anche quando ricevevo mancanze!! Ho messo sempre il cuore dalla parte giusta, e questo, prima o poi, la vita se lo ricorderà. E forse ha cominciato a restituirmi qualcosa proprio con lui ❤️ Grazie per L amore che mi dai... @carlonegri1
#mylove #lui
Read more
#Repost @maghetta (@get_repost) ・・・ Flower. Rain Fiori di #sanremo Leggo che è un festival antico, lento e noioso ma anche che il palco è troppo moderno. Ci sono pagelle e giudizi su tutto. Su chi ha avuto paura di guardarsi allo specchio invecchiato, chi ha sbagliato rossetto, ... #Repost @maghetta 🌷 (@get_repost)🌸🍁
・・・
Flower. Rain 🌸🌷Fiori di #sanremo 💕💖 Leggo che è un festival antico, lento e noioso ma anche che il palco è troppo moderno. Ci sono pagelle e giudizi su tutto. Su chi ha avuto paura di guardarsi allo specchio invecchiato, chi ha sbagliato rossetto, blush e acconciatura . Ci sono pagelle, sentenze e immancabili condanne. È sempre l’aspetto fisico e mai le parole a vincere. Sempre l’effimero e mai il ricordo.
E in mezzo a tutto questo sono felice di scoprire che a me non interessa nulla se la Vanoni abbia esagerato o meno. Fatti suoi. A me interessa che abbia la stessa voce; la capacità di portarmi indietro. Su quel divano insieme a mamma e papà quando il festival era un evento e stretti stretti sotto il plaid mangiando cioccolato e biscotti era un giorno di festa. Mi interessa che ascoltando mille giorni di te e di me ho scritto alla mia migliore amica del liceo e della vita per ricordarle che il tempo ci ha allontanato ma i ricordi e l’amore no.
E leggere la sua risposta emozionata, ricordare quando la cantavamo a squarciagola insieme con i finestrini abbassati, vale tanto. Come vale tutto sentire ancora voglia di cioccolato e biscotti insieme alla mia mamma. Siamo sotto il plaid. E anche se papà manca fisicamente, grazie anche a Sanremo sembra quasi sia qui.
Anzi. C’è. . (E sono innamorata di Baglioni, sì 😬💕)
.
#drawing #illustration #drawings #art #instaart #love #draw #sketch #graphic #creative #artoftheday #sketchbook #flowers #love #sanremo2018
Read more
"Ciao, volevo dirti che apro questa finestra perché sono stanchissimo, ma prima di andare a dormire ...
Media Removed
"Ciao, volevo dirti che apro questa finestra perché sono stanchissimo, ma prima di andare a dormire mi stavo chiedendo di te. Pensavo alle cose che mi hai detto in merito alla Solitudine ed al porsi in disparte per non disturbare, per non alterare il normale fluire dell’esistenza e dell'Universo-Mondo. ... "Ciao,
volevo dirti che apro questa finestra perché sono stanchissimo, ma prima di andare a dormire mi stavo chiedendo di te.
Pensavo alle cose che mi hai detto in merito alla Solitudine ed al porsi in disparte per non disturbare, per non alterare il normale fluire dell’esistenza e dell'Universo-Mondo. Mi scopro a parlarti e a vederti come se tu avessi la chiave per aprire stanze chiuse da tempi immemorabili; nel conoscerti, o nell’esserti vicino, la parola scritta sembra servire a qualcosa, sembra riacquisire l’antica bellezza della saggezza e molto altro ancora.
Ti confesso che letta, scritta o pensata, io amo la parola mai conosciuta prima, e la persona più prossima ad essa. Tengo anche sempre a memoria il monito che le cose belle non durano poco; le cose belle durano per sempre.
Ascolto le voci che arrivano da fuori e ti penso. E vedo i colori, dal fondo del cuore vedo il rosso della passione, che è destinato a mutare in chissà quale gamma di colori, magari sino al blu... il blu della calma, serena e consapevole, quella che durerà sempre. Il blu è libero come il cielo o come il mare... è trasparente come un'anima innamorata. Ma terrò bene a mente anche che il mare di notte non è blu!
E dopo? Dopo averti pensata, ogni volta, mi sembra di essere di ritorno da un viaggio che segna la linea di confine tra l'essere e il non essere, tra il bianco e l’azzurro, la roccia e il mare. Sono viaggi senza casa, sono esperienze che mi segnano profondamente, mi forgiano, mi affinano e rappresentano la linea di demarcazione tra la mia arroganza del voler vivere e il vivere soltanto come si può.
Ho voglia di scriverti di passione, d'amore, di leggerezza, di futilità di cuori con le frecce, di pensieri scontati, di banalità assolute, del nulla e del tanto che mi danno i sogni rossi e di fuoco che scivolano nelle mie notti e che mi accompagnano, con forza, a sognare un Rosso Istanbul tutto nostro, denso come il sangue che ci scorre nelle vene.
Ti giunga tutta la mia gratitudine, per questo lascerò la finestra aperta fino all'alba, affinché tu possa entrare nel mio mondo anche senza possedere le chiavi, a qualsiasi ora, anche vestita di rosso dell'aurora che verrà domani."
Read more
• «Non posso andar via», disse K., «sono venuto qui per restarci, e ci resterò». E con una contraddizione ...
Media Removed
• «Non posso andar via», disse K., «sono venuto qui per restarci, e ci resterò». E con una contraddizione che non si diede la pena di spiegare, soggiunse quasi parlando a se stesso: «Che cosa avrebbe potuto attirarmi in questo paese così tetro se non il desiderio di rimanervi?». Il Castello. ... • «Non posso andar via», disse K., «sono venuto qui per restarci, e ci resterò». E con una contraddizione che non si diede la pena di spiegare, soggiunse quasi parlando a se stesso: «Che cosa avrebbe potuto attirarmi in questo paese così tetro se non il desiderio di rimanervi?». Il Castello. Franz Kafka.
Esco stupidamente dal supermercato con un pacchetto di candeline colorate in tasca. Una oggi, solo oggi, é per te. Che casomai mi incontrassi avresti l’occasione di dirmi che il difetto più frequente - e non l’unico - che ho é che a me tutte le cose che devo fare piace rimandarle o averle già fatte. E io mi arrabbierei come il giorno che mi allontanarono dalla classe di danza perché chiedevo troppe spiegazioni sul significato delle parole francesi. Ma poi, con il buon senso e senza rancore, ti direi che avresti ragione che la punteggiatura non la uso sempre bene, che i castelli in fondo sono quattro pali di legno, paglia e fango su collinette poco sopra il livello del mare, che un anno fa ero in piazza Castello, a Torino, sotto una pioggerellina infidissima mentre pensavo che tutte le biblioteche fossero piene di te.
Che poi caspita uno non si immagina mai quanto sia più empirica che poetica questa cosa e che quando ci vai in una biblioteca e non fai salotto te ne rendi immediatamente conto.
Che poi mi fa tanto sorridere quando la gente mi dice se è stata per spirito d’emulazione consapevolmente progettato la cosa di aver preso a scrivere come te. Me l’hanno fatta anche di recente questa domanda. Davanti a un metrò che non arrivava. E gli ho risposto di no, che non c’era un piano, ma che era proprio che scrivevo naturalmente di merda.
D’altra parte non é che proprio tutto si realizzi sempre più o meno consapevolmente attorno a un programma d’azione, rivestendosi di norme e mezzi per un’attività permanente. C’è sempre dell’irrazionalità anche in noi pignoli. Me ne sono accorta quando ti ho portato quel post-it con scritte sopra quelle tre paroline dell’ode tre e trenta di Orazio. Me ne sono accorta quando mi sono trovata in tasca queste candeline. D’altra parte sono anche io un agrimensore che ogni tanto finisce a fare il bidello: con le angosce come Kafka. •
Read more
Tanti auguri a te che sei il mio grande amore a te che mi hai sempre fatto sorridere a te che sei stupenda ...
Media Removed
Tanti auguri a te che sei il mio grande amore a te che mi hai sempre fatto sorridere a te che sei stupenda anche se non ti piaci mai a te che sei la persona con cui ho fatto le pazzie più grandi a te che sei sempre al mio fianco e anche se sei dall’altra parte della città passi un’ora in metro solo ... Tanti auguri a te che sei il mio grande amore
a te che mi hai sempre fatto sorridere
a te che sei stupenda anche se non ti piaci mai
a te che sei la persona con cui ho fatto le pazzie più grandi
a te che sei sempre al mio fianco e anche se sei dall’altra parte della città passi un’ora in metro solo per vedermi
a te che abiti in un altro paese ma quando ci vediamo è come se ci vedessimo tutti i giorni
a te che ridi, ridi, ridi tutto il tempo e sai sempre come tirarmi su
a te che ti impegni tantissimo per realizzare i tuoi sogni, e a te che sei la persona più determinata che conosca
a te che non mi sembra di conoscerti da quattro anni perché non mi basterebbe una vita intera da passare con te
a te che sei la mia compagna di avventure, la mia compagna di mangiate più grandi e la mia compagna di vita
a te che anche se ti crolla il mondo addosso ti preoccupi sempre di farmi felice
a te che metti le persone che ami davanti a tutto
a te che sei la persona più pazza che conosco ed e la cosa che amo più di te
a te che mi rendi una persona migliore e riesci a farmi sentire me stessa
a te che fin dal primo giorno che ci siamo conosciute al carcano mi sembrava di conoscerti da una vita
a te che sei la persona con cui condivido tutto,dai vestiti al cibo, dalla danza e ancora al cibo
a te che riesci a sopportarmi anche se sono un disastro
a te che sei una persona veramente speciale ludo e ti meriti davvero il meglio
a te che non saprò mai come ringraziarti per essere entrata nella mia vita e spero davvero di far sempre parte della tua
ti amo da impazzire💎🔞
Read more
Infine arriviamo a questo 2018, un anno molto difficile per me. Ho avuto parecchie difficoltà nello ...
Media Removed
Infine arriviamo a questo 2018, un anno molto difficile per me. Ho avuto parecchie difficoltà nello studio e non sono riuscito a portare a termine i propositi che mi ero imposto e che mi sto impegnando a completare con gli inizi di questo nuovo anno, ma ci sono stati comunque dei momenti molto ... Infine arriviamo a questo 2018, un anno molto difficile per me. Ho avuto parecchie difficoltà nello studio e non sono riuscito a portare a termine i propositi che mi ero imposto e che mi sto impegnando a completare con gli inizi di questo nuovo anno, ma ci sono stati comunque dei momenti molto belli. Sono molto soddisfatto dei miei miglioramenti sul lato tecnico ma so che posso dare ancora di più e sono finalmente riuscito a dare l'esame di fotografia. Ho iniziato a collezionare Pop in maniera più seria (e si vede anche da questo post). Mi fa davvero piacere vedere che finalmente tutte le foto presenti nel Best Nine sono scatti che mi soddisfano, anche se il fatto che ci siano due foto quasi identiche tra loro (e altre due abbastanza simili ma non altrettanto uguali né troppo vicine) rendono meno variegata la griglia, che rimane comunque bella a mio parere.
Molti post in meno del 2017, complici sia lo stress per lo studio che il fatto che in estate mi si era rotta la Canon e dopo un debole tentativo ho capito che non mi sentivo di caricare foto fatte col telefono. Sono troppo fissato.
Nonostante il minor numero di post sono comunque aumentati i like (anche se non di molto), segno di un maggior apprezzamento da parte dei follower, cresciuti anche quelli. Vorrei ringraziarvi uno ad uno ma sarebbe impossibile, quindi mi limiterò ad augurarvi un buon anno. E toh! Guarda caso con gli altri 2 Best Nine siamo arrivati a 365 post in un anno tondi tondi! Beh 366 contando questi. Ma almeno posso dire che in media ho pubblicato esattamente un post al giorno 😂
••●••
#NewYearsEve #EndOfTheYear #LastOfTheYear #BestNine #2016BestNine #2017BestNine #2018BestNine #top9 #nerd #nerdythings #fairylights #bokeh #lensball #portrait #selfportrait #funkopop #topfunkophotos #MickeyMouse #JackSkellington #MoaningMyrtle #NewtScamander #FantasticBeasts #palermo #igerspalermo #books #bookshelf
Read more
♡Life // Goditi potere e bellezza della tua gioventù.Il potere di bellezza e gioventù lo capirai ...
Media Removed
♡Life // Goditi potere e bellezza della tua gioventù.Il potere di bellezza e gioventù lo capirai solo una volta appassite.Ma credimi tra vent'anni guarderai quelle tue vecchie foto.E in un modo che non puoi immaginare adesso.Quante possibilità avevi di fronte, che aspetto magnifico ... ♡Life // Goditi potere e bellezza della tua gioventù.Il potere di bellezza e gioventù lo capirai solo una volta appassite.Ma credimi tra vent'anni guarderai quelle tue vecchie foto.E in un modo che non puoi immaginare adesso.Quante possibilità avevi di fronte, che aspetto magnifico avevi!Non eri per niente grasso come ti sembrava.Non preoccuparti del futuro.Oppure preoccupati ma sapendo che questo ti aiuta quanto masticare un chewing-gum per risolvere un'equazione algebrica.I veri problemi della vita saranno sicuramente cose che non ti erano mai passate per la mente, di quelle che ti pigliano di sorpresa alle quattro di un pigro martedì pomeriggio.Fa' una cosa ogni giorno che sei spaventato: canta!Non essere crudele col cuore degli altri.Non tollerare la gente che è crudele col tuo.Lavati i denti.Non perdere tempo con l'invidia: a volte sei in testa, a volte resti indietro.La corsa è lunga e, alla fine, è solo con te stesso.Ricorda i complimenti che ricevi, scordati gli insulti. Conserva tutte le vecchie lettere d'amore,butta i vecchi estratti-conto.
Rilassati! Forse ti sposerai o forse no.Forse avrai figli o forse no.Forse divorzierai a quarant'anni.Forse ballerai al tuo settantacinquesimo anniversario di matrimonio.Comunque vada, non congratularti troppo con te stesso,ma non rimproverarti neanche: le tue scelte sono scommesse,come quelle di chiunque altro.Goditi il tuo corpo,usalo in tutti i modi che puoi,senza paura e senza temere quel che pensa la gente.E' il più grande strumento che potrai mai avere.Balla!Anche se il solo posto che hai per farlo è il tuo soggiorno.Leggi le istruzioni, anche se poi non le seguirai.Non leggere le riviste di bellezza:ti faranno solo sentire orrendo.Cerca di conoscere i tuoi genitori,non puoi sapere quando se ne andranno per sempre.Tratta bene i tuoi fratelli,sono il miglior legame con il passato e quelli che più probabilmente avranno cura di te in futuro. Renditi conto che gli amici vanno e vengono,ma alcuni, i più preziosi, rimarranno. {Continua nei commenti..}
#life #truefacts #ThebigKahuna
Read more
Nessuna foto di San Francisco, per ora, è finita nella mia Instagram best 9... quindi, dato che ho ...
Media Removed
Nessuna foto di San Francisco, per ora, è finita nella mia Instagram best 9... quindi, dato che ho ancora qualche ora di tempo, ne posto altre prima di chiudere l’anno ️ Questi siamo noi: sfuocati, stanchi, sporchini ma felici (tu che guardi me e io che guardo in camera, as usual) in un posto ... Nessuna foto di San Francisco, per ora, è finita nella mia Instagram best 9... quindi, dato che ho ancora qualche ora di tempo, ne posto altre prima di chiudere l’anno ☺️
Questi siamo noi: sfuocati, stanchi, sporchini ma felici (tu che guardi me e io che guardo in camera, as usual) in un posto carinissimo scoperto per caso, senza seguire liste, consigli o dettami particolari di qualcuno 😍 Sono poi questi i posti che diventano veramente “nostri” 💛.
Direi che quindi è giunto il momento dei buoni propositi per il 2019:
vorrei pendere meno dalle labbra degli altri, dire più no e pensare più a quello che serve a me e fa stare bene me e soprattutto perdere meno tempo a osservare le vite degli altri per regalare più tempo alla mia, di vita, che è già quasi perfetta ma merita più cure. Questo tempo in più vorrei usarlo per dormire almeno 7 ore e soprattutto per ricominciare a leggere 📚 di più: io stessa, anni fa, ho spinto perché tu (@zagoz) lo facessi e ora guardati, quando siamo in giro insisti perché vuoi tornare a casa a finire il libro e ti preoccupi perché non sto leggendo abbastanza 🥺. Vorrei guardare più film 🎥 vecchi e placare la smania di vedere tutto quello che di nuovo esce (non è vero, voglio continuare a vedere più cose nuove possibili ma dedicare anche tempo al colmare le grosse lacune che ho sui film pre-90s). Vorrei, come dicevo, dire più no alle richieste random e dire più sì a chi davvero meriterebbe attenzioni (gli amici veri e i🐱🐱, per dire).
Vorrei continuare a viaggiare senza fossilizzarmi sugli USA 🇺🇸 (anche se il cuore poi torna sempre lì e ci spinge a prenotare o a pentirci di non averlo fatto😖). Vorrei anche continuare a fare del mio meglio al lavoro (ricordandomi, nei momenti bui, che senza quello non potrei neanche prenotare un volo per Brindisi) e sui miei progettini extra (il mio instagram, igersbologna, Semm, musical, tip tap, country, amigurumi, chitarra o qualsiasi altra stramba attività che mi verrà in mente di fare). Ah, sorry, vorrei anche arrivare più spesso in orario ⏰ e far arrabbiare meno @zagoz (lo meriti).
Insomma, il tutto si può ben riassumere in: less useless distractions, more self-focus.
Love you all 💛

#gegousa2018
Read more
Mi trovavo a Sapri qualche giorno fa, luogo in cui sono di origine quasi tutti i miei parenti, meta ...
Media Removed
Mi trovavo a Sapri qualche giorno fa, luogo in cui sono di origine quasi tutti i miei parenti, meta di vacanze della mia infanzia e adoloscenza. Fino a qulche anno fa andavo spesso in questa spiaggia e scattavo le mie prime fotografie, facevo i miei primi esperimenti fotografici..i miei primi ... Mi trovavo a Sapri qualche giorno fa, luogo in cui sono di origine quasi tutti i miei parenti, meta di vacanze della mia infanzia e adoloscenza. Fino a qulche anno fa andavo spesso in questa spiaggia e scattavo le mie prime fotografie, facevo i miei primi esperimenti fotografici..i miei primi tentativi di lunghe esposizioni e di composizione ed è proprio in questa spiaggia che è nata la mia passione per la fotografia, soprattutto quella paesaggistica, grazie soprattutto a mio padre che me l’ha fatta scoprire.
Visti tutti gli scogli presenti in questa spiaggia c’era solo l’imbarazzo della scelta per fotografare ma ogni volta che passeggiavo alla ricerca dello “scoglio giusto” osservavo sempre questo “buco” in cui ogni volta che arrivava un’onda abbastanza forte l’acqua entrava e ci girava dentro, ebbene non sono mai riuscito a trovarci una foto, a trovare un modo per fissare il cavalletto in maniera corretta e a valorizzare una giusta composizione e inquadratura.
Dopo più di 6 anni dalle prime foto posso ritenermi quasi soddisfatto di una foto, che non è ancora perfetta, che poteva avere un cielo migliore,una luce migliore, una composizione migliore. Dietro questa foto ci sono stati 2 giorni di cocciutaggine, in cui nel primo giorno ho trovato l’inquadratura troppo tardi quando ormai era buio; il secondo giorno ho cercato di migliorarla ancora mettendomi in posizoni al limite della decenza per montare i filtri, cercare di proteggere da schizzi d’acqua il tutto ad ogni onda che sembrava troppo alta, ho dovuto aspettare l’orario giusto in cui il sole era abbastanza basso da colorare il cielo, sperare dopo svariati minuti di beccare l’onda giusta che entrasse all’interno come volevo io. Ci ho messo un pó anche per capire che tempo di scatto usare in modo che il risultato finale rappresentasse esattamente il mio pensiero, il movimento che nella mia testa avevo immaginato come risultato finale.

Insomma tutto questo per dire che non è una foto perfetta, che è migliorabile anche come postproduzione ma dopo 6 anni sono riuscito a rappresentare in digitale quello che vedevo ad ogni passeggiata.
Read more
Sai un tempo eravamo felici, vivevamo ogni secondo insieme così intensamente che sembrava conoscerci ...
Media Removed
Sai un tempo eravamo felici, vivevamo ogni secondo insieme così intensamente che sembrava conoscerci da tutta una vita, un'affinità che sorprendeva tutti persino noi stessi. Per la prima volta nella mia vita mi sono sentito veramente "vivo" e vedevo nei suoi occhi come sorrideva ed era ... Sai un tempo eravamo felici, vivevamo ogni secondo insieme così intensamente che sembrava conoscerci da tutta una vita, un'affinità che sorprendeva tutti persino noi stessi. Per la prima volta nella mia vita mi sono sentito veramente "vivo" e vedevo nei suoi occhi come sorrideva ed era felice con me, la cosa non poteva che rendermi contento e ripetevo a me stesso "sto riuscendo a farla contenta dopo quello che ha passato". Se mi chiedessero cos'era che mi piaceva di più di lei risponderei la sua forza d'animo, nonostante avesse passato l'inferno non smetteva di sorridere e cazzo quanto era contagiosa, di una felicità travolgente che ti prende dentro e fa pensare "ma come diamine fa?" Vederla sorridere era il vero spettacolo che ogni paio di occhi dovrebbe poter ammirare almeno una volta. Però poi lei stava iniziando a perdere se stessa, non stava più bene e quindi feci l'unica cosa che so fare meglio... Me ne andai, me ne andai anche se era l'ultima cosa che volevo forse perché sono un gran codardo, me ne andai mettendo da parte tutto il sentimento che portavo dentro dando priorità più al suo bene che al mio. Dicono che il tempo cura ogni ferita ma le sue si sarebbero solamente riaperte e non potevo permetterlo, in fondo da quando la vidi mi ero promesso di volere sempre il suo bene a qualsiasi costo anche a costo del mio... #narosecientspin🌹
Read more
volevo fare una cosa che non faccio da un po'. non mi servono bilanci, non mi serve un calcolo, il 2018 ...
Media Removed
volevo fare una cosa che non faccio da un po'. non mi servono bilanci, non mi serve un calcolo, il 2018 è stato un anno tosto. fatto di sacrifici, impegno, studio, lavoro, poco respiro, cose difficili, perdite. cose che non ho ancora elaborato bene e che alcune mattine, quando mi sveglio, spero ... volevo fare una cosa che non faccio da un po'. non mi servono bilanci, non mi serve un calcolo, il 2018 è stato un anno tosto. fatto di sacrifici, impegno, studio, lavoro, poco respiro, cose difficili, perdite. cose che non ho ancora elaborato bene e che alcune mattine, quando mi sveglio, spero sempre che non siano successe davvero; che sia tutto parte di uno di quei sogni bui che a volte si fanno e che, forse proprio perché così spietati, sembrano talmente veri che appena sveglia ti viene il dubbio che lo siano. metto ancora in dubbio molte cose, sperando che da un giorno all'altro tutto quanto mi si sollevi da sopra al petto senza far rumore, pur con tutta la sua pesantezza, anche se purtroppo non cambia mai niente, perché è tutto successo sul serio.
è stato il lampo e dopo il tuono, la pioggia e dopo la nebbia e via così, per buona parte del tempo. una sola cosa, comunque, mi esponeva il meno possibile ai grumi del buio, il pensiero di te. di te che parti e arrivi qui mentre piango, di te che il tuo nome è il primo quando qualcosa mi s'incastra dentro e mi fa male, di te che all'orecchio "che ne dici di una vasca idromassaggio dentro casa?", di te che mi prepari la colazione quando sai che non l'ho fatta, che ti accorgi delle sfumature di me che non capisco neanche io, che me le spieghi, me le fai vedere e con pazienza te le coccoli e giuri che è per sempre ed io lo so che è davvero per sempre. di te che "io mi conosco, sai, solo tu potevi avere tutto questo", che racconti cazzate per strapparmi un sorriso e arriva il punto che non so più quali siano le lacrime della tristezza e quali quelle delle risate. e vorrei poter spiegare quanto si stia bene al posto mio, quanto bene facciano le tue braccia, la tua voce che dice che va tutto bene, quanto solo con te non fa più paura niente e tutto resta chiuso fuori dalla porta debole, sconfitto. la sensazione di fidarmi. incondizionatamente, inevitabilmente, sciogliendo tutto, maledicendo il mondo, ma forte, e viva. volevo fare una cosa che non faccio da un po'. senza bilanci, senza conti, senza calcoli, solo perché forse in fondo sei sempre stato mio, sono sempre stata tua.
grazie per tutta l'anima scambiata.
Read more
«Ti amo» – disse il Piccolo Principe. «Anche io ti voglio bene» – rispose la rosa. «Ma non è la stessa ...
Media Removed
«Ti amo» – disse il Piccolo Principe. «Anche io ti voglio bene» – rispose la rosa. «Ma non è la stessa cosa» – rispose lui. – «Voler bene significa prendere possesso di qualcosa, di qualcuno. Significa cercare negli altri ciò che riempie le aspettative personali di affetto, di compagnia. ... «Ti amo» – disse il Piccolo Principe. «Anche io ti voglio bene» – rispose la rosa.
«Ma non è la stessa cosa» – rispose lui. – «Voler bene significa prendere possesso di qualcosa, di qualcuno. Significa cercare negli altri ciò che riempie le aspettative personali di affetto, di compagnia. Voler bene significa rendere nostro ciò che non ci appartiene, desiderare qualcosa per completarci, perché sentiamo che ci manca qualcosa.» Voler bene significa sperare, attaccarsi alle cose e alle persone a seconda delle nostre necessità. E se non siamo ricambiati, soffriamo. Quando la persona a cui vogliamo bene non ci corrisponde, ci sentiamo frustrati e delusi. Se vogliamo bene a qualcuno, abbiamo alcune aspettative. Se l’altra persona non ci dà quello che ci aspettiamo, stiamo male. Il problema è che c’è un’alta probabilità che l’altro sia spinto ad agire in modo diverso da come vorremmo, perché non siamo tutti uguali. Ogni essere umano è un universo a sé stante.
Amare significa desiderare il meglio dell’altro, anche quando le motivazioni sono diverse. Amare è permettere all’altro di essere felice, anche quando il suo cammino è diverso dal nostro. È un sentimento disinteressato che nasce dalla volontà di donarsi, di offrirsi completamente dal profondo del cuore. Per questo, l’amore non sarà mai fonte di sofferenza. .
.
.
#piccoloprincipe #littleprince #petitprince #elprincipito #story #likeforlikes #love #moment #hugs #rose #flower #nevergiveup
Read more
“Ohana significa famiglia e famiglia significa che nessuno viene abbandonato o dimenticato”. ...
Media Removed
“Ohana significa famiglia e famiglia significa che nessuno viene abbandonato o dimenticato”. Quando ho detto ai miei per la prima volta che ti avrei regalato questo tatuaggio per il tuo diciottesimo (3 anni fa ), mi hanno risposto che un tatuaggio è per sempre e che quindi dovevo essere ... “Ohana significa famiglia e famiglia significa che nessuno viene abbandonato o dimenticato”. Quando ho detto ai miei per la prima volta che ti avrei regalato questo tatuaggio per il tuo diciottesimo (3 anni fa 😱), mi hanno risposto che un tatuaggio è per sempre e che quindi dovevo essere sicura al 100% di volerlo fare. È stata la decisione più semplice della mia vita. Sapevo con certezza che, tra tutte le relazioni ed amicizie che avevo creato e coltivato nel tempo, quella con te sarebbe durata per sempre. Lo dimostra il fatto che passano gli anni e noi siamo ancora qua (eh già), lo dimostra il fatto che mentre tutte le altre amicizie e relazioni vengono messe a dura prova, noi resistiamo e cresciamo insieme. Sono stata fortunata a trovare te e Miky quando eravamo piccole, abbiamo creato insieme tanti bei ricordi, ma soprattutto un’amicizia che non teme cambiamenti. Grazie per essere paziente con me, grazie perché mi sopporti e mi ascolti anche quando quello che faccio e dico non ti interessa minimamente. Grazie perché mi porti in giro 😂, perché mi aiuti a convincere Miky a non prendere l’insalata al Mc 🤦🏻‍♀️. Grazie perché sei stata la mia compagna di gioco con le Bratz e perché lo sei ancora oggi con The Sims. Grazie perché mi fai sentire meno malata quando vedo la tua collezione di rossetti. Grazie perché so che sei la persona che mi risponderà in meno di trenta secondi, anche se non parliamo da giorni. Grazie perché ti autoinviti a dormire da me, quando i miei non ci sono. Grazie per tante piccole cose che non starò qui ad elencare o non mi basterebbero 100 post. Ti voglio bene, Totina 🖤 sei stata e sarai sempre la mia prima amichetta con cui ho fatto la bulla 🖤 Tanti auguri 😘 +21 #happybday #Tota #loveyou #sisterhood #bff #romanreigns del mio #sethrollins
Read more
Vorrei dirti che a me le donne piacciono solo quando fanno i capricci. Che quando fuori fa freddo ...
Media Removed
Vorrei dirti che a me le donne piacciono solo quando fanno i capricci. Che quando fuori fa freddo io preferisco restare a casa sotto il piumone,con una cioccolata calda e te possibilmente. Vorrei dirti che con quel sorriso io riesco a farci il giro del mondo anche se non mi muovo di un passo. ... Vorrei dirti che a me le donne piacciono solo quando fanno i capricci. Che quando fuori fa freddo io preferisco restare a casa sotto il piumone,con una cioccolata calda e te possibilmente. Vorrei dirti che con quel sorriso io riesco a farci il giro del mondo anche se non mi muovo di un passo. Che quando siamo in centro amo tenerti la mano e giocare con le tue dita,quasi a dirti che anche con centinaia di donne che mi passano accanto io ho quella che voglio al mio fianco. E vorrei dirti anche che amo mettermi a letto dopo di te,quando tu giá dormi perché ogni volta ti stringo forte e tu anche se stai dormendo mi prendi la mano e non la lasci più. Vorrei dirti che magari non sono il ragazzo perfetto,che non amo stare in compagnia e nemmeno stare solo,che ho un caratteraccio ma tu sai tenermi testa. Vorrei dirti che la mia anima ti appartiene,anche il mio corpo e le mie labbra e i miei segreti e i miei sorrisi,ogni cosa appartiene a te,ed é bello dire io ti appartengo, é come dire io lascio la mia vita tra le tue mani,fanne ció che vuoi. Non sono il ragazzo migliore del mondo,ma in un giorno di sole potrei prendere tutto e portarti a Parigi,e so che a te queste cose piacciono,ti piace quando io decido tutto,perché essere decisi é una scelta ed io ho deciso di avere te e nessun’altra. Vorrei dirti che mi piacciono un sacco le caramelle e che ne mangerei volentieri con te centinaia. Vorrei dirti tante cose che forse non saprei nemmeno come dirtele e a volte mi fermo ad un ti amo,come se racchiudesse tutto quello che ho da dirti,si perché quando ti ho con la testa sul petto con gli occhi chiusi a me viene solo da dirti ti amo,mentre vorrei dirti grazie. Grazie di essere quella che sei,grazie di essere qui,grazie perché mi rendi migliore. Non é un semplice ti amo ma un... Saró tuo per sempre.
Read more
Saluto questo anno che mi ha portato verso sogni e cadute. Crescite e sconfitte. Ma soprattutto ...
Media Removed
Saluto questo anno che mi ha portato verso sogni e cadute. Crescite e sconfitte. Ma soprattutto mi ha portato a Paris per capodanno. Chiudo con la foto di me perplessa dal fatto se la porta di quel bagno pubblico si aprirà mai. Ma per una porta che si chiude ce ne sarà sempre un'altra che si spalanca. Vi ... Saluto questo anno che mi ha portato verso sogni e cadute. Crescite e sconfitte. Ma soprattutto mi ha portato a Paris per capodanno. Chiudo con la foto di me perplessa dal fatto se la porta di quel bagno pubblico si aprirà mai. Ma per una porta che si chiude ce ne sarà sempre un'altra che si spalanca.

Vi saluto con le parole di Gramsci mandatemi da una amica “Ogni mattino, quando mi risveglio ancora sotto la cappa del cielo, sento che per me è capodanno.
Perciò odio questi capodanni a scadenza fissa che fanno della vita e dello spirito umano un'azienda commerciale col suo bravo consuntivo, e il suo bilancio e il preventivo per la nuova gestione. Essi fanno perdere il senso della continuità della vita e dello spirito. Si finisce per credere sul serio che tra anno e anno ci sia una soluzione di continuità e che incominci una novella istoria, e si fanno propositi e ci si pente degli spropositi, ecc. ecc. È un torto in genere delle date.
Dicono che la cronologia è l'ossatura della storia; e si può ammettere. Ma bisogna anche ammettere che ci sono quattro o cinque date fondamentali, che ogni persona per bene conserva conficcate nel cervello, che hanno giocato dei brutti tiri alla storia. Sono anch'essi capodanni. Il capodanno della storia romana, o del Medioevo, o dell'età moderna.
E sono diventati così invadenti e così fossilizzanti che ci sorprendiamo noi stessi a pensare talvolta che la vita in Italia sia incominciata nel 752, e che il 1490 0 il 1492 siano come montagne che l'umanità ha valicato di colpo ritrovandosi in un nuovo mondo, entrando in una nuova vita. Così la data diventa un ingombro, un parapetto che impedisce di vedere che la storia continua a svolgersi con la stessa linea fondamentale immutata, senza bruschi arresti, come quando al cinematografo si strappa il film e si ha un intervallo di luce abbarbagliante.
Perciò odio il capodanno. Voglio che ogni mattino sia per me un capodanno. Ogni giorno voglio fare i conti con me stesso, e rinnovarmi ogni giorno. Nessun giorno preventivato per il riposo. Le soste me le scelgo da me, quando mi sento ubriaco di vita intensa e voglio fare un tuffo nell'animalità per ritrarne nuovo vigore."
Read more
Ma pochi di voi hanno l’onore di avere accanto una persona così. Io ce l’ho, anche se spesso la deludo, ...
Media Removed
Ma pochi di voi hanno l’onore di avere accanto una persona così. Io ce l’ho, anche se spesso la deludo, anche se a volte non la capisco e lei non capisce me. A volte lei si aspetta cose da me a cui io non riesco ad arrivare. E quindi ti chiedo scusa susannè. Scusa per le volte che ti ho fatto arrabbiare. Scusa ... Ma pochi di voi hanno l’onore di avere accanto una persona così.
Io ce l’ho, anche se spesso la deludo, anche se a volte non la capisco e lei non capisce me.
A volte lei si aspetta cose da me a cui io non riesco ad arrivare.
E quindi ti chiedo scusa susannè.
Scusa per le volte che ti ho fatto arrabbiare.
Scusa per le volte in cui non guardavamo nella stessa direzione e per le volte in cui sono stata un po’ assente.
Spero tu possa perdonarmi per gli attacchi di nervoso che ti ho fatto venire.
Ma io ci sono e ci sarò.
Ci sarò in un momento di debolezza, in un ricordo vissuto di fretta.
Ci sarò in una lacrima, in una risata, in un abbraccio condiviso.
Ci sarò negli anni che passano.
Ti starò accanto mentre camminerai tra le terre di questo mondo meraviglioso, e anche lui ti ringrazierà perché confermerà il fatto che ancora esistono occhi che hanno voglia di scoprirlo tutto, di meravigliarsi ancora, di esplorarlo e di viverlo in tutti i modi.
Occhi che sanno ancora esplorare la bellezza.
Una bellezza che ti porti anche dentro.
E allora auguri Susanna, auguri ai tuoi occhi bellissimi pieni di rughette e ai tuoi 28 anni di vita passata.
AUGURI OGGI,
ANCHE SE ERA AUGURI IERI IERI.
Ma ricorda che ogni giorno, seppur silenziosamente,
Ti auguro il meglio, ma sopratutto quello che c’è di più bello in questo mondo.
E con un po’ d’invidia ti lascio andare,
sperando sempre che i miei occhi possano guardare allontanarti ed essere felice ovunque vorrai.
Ti voglio tanto bene.
Oltre tutti i battibecchi.
Tu ricordalo: TI VOGLIO BENE.
Read more
C’è stato un tempo in cui ero bruttissima.
Me lo dicevo guardandomi allo specchio e misurandomi ...
Media Removed
C’è stato un tempo in cui ero bruttissima.
Me lo dicevo guardandomi allo specchio e misurandomi i fianchi.
Poi ho cominciato a suonare e sono diventata bellissima.
Me lo scrivevano degli sconosciuti inviandomi email.
E non la capivo proprio quest’altalena, non lo capivo come si potesse ... C’è stato un tempo in cui ero bruttissima.
Me lo dicevo guardandomi allo specchio e misurandomi i fianchi.
Poi ho cominciato a suonare e sono diventata bellissima.
Me lo scrivevano degli sconosciuti inviandomi email.
E non la capivo proprio quest’altalena, non lo capivo come si potesse essere, in un’unica vita, bellissimi e bruttissimi.
In realtà è come quando visiti una città e c’è il sole, sei innamorato, mangi in un ristorante buonissimo e qualcuno ti sorride per strada.
Allora pensi “questo è il mio posto, ci vivrò”.
Poi ci ritorni anni dopo, in una sera che piove, sei solo, quel ristorante ha chiuso, entri in un negozio e il commesso ti tratta male.
Allora pensi che è il tempo che l’ha cambiata, quella città, che ora è brutta e devi scappare.
Pensi, anzi, che non avresti dovuto tornarci, per non rovinarne il ricordo.
Così te la prendi con le nuvole, con il tuo compagno che ti ha lasciato, con il ristoratore, con il passante.
Io me la prendevo con lo specchio, coi brufoli, con mia madre per il metabolismo, con la bisnonna per il naso.
Ma la bellezza non si smonta, non dipende da singoli ingredienti e dalle loro dosi.
Non dipende dai chili o dai centimetri ma da qualcosa di molto più difficile da quantificare.
E forse quel qualcosa si chiama felicità, forse si chiama benessere.
C’è stato un tempo in cui ero bruttissima, come una città grigia e fredda.
E in alcuni giorni mi capita di sentirmici ancora.
Ma anni fa ho cominciato a suonare e sono diventata bellissima. E ho la certezza interiore che non dipenda dal fatto che in tour mi trucco o mi vesto meglio.
Dipende dal fatto che quando canto sto bene, sono a mio agio, mi viene da sorridere non solo con gli occhi e con le labbra ma con tutto il corpo.
Mi sorridono i capelli, anche se crespi. Le unghie, anche se spezzate. La pancia, anche se la odio.
E anche quando una canzone è triste e cantarla vuol dire pescare qualcosa di buio dai pensieri, c’è una parte di me che continua a sorridere. Per l’amore del gesto, del mezzo stesso, oltre che del contenuto.
In un’unica vita si è bruttissimi e bellissimi, così come si è tristi e felici.
L’oggettività lasciamola alle cose inanimate.

#cestlamou in edicola
#ericamou
Read more
Il Porto Vecchio Festival è nato come compleanno dell'associazione Ottavo Miglio. Nata per salvaguardare ...
Media Removed
Il Porto Vecchio Festival è nato come compleanno dell'associazione Ottavo Miglio. Nata per salvaguardare l’area che da sempre ci ospita, con il festival vogliamo valorizzare e far conoscere il Tavello, area che ci dà da vivere, correre, respirare... Sono molti gli anni passati da quel ... Il Porto Vecchio Festival è nato come compleanno dell'associazione Ottavo Miglio. Nata per salvaguardare l’area che da sempre ci ospita, con il festival vogliamo valorizzare e far conoscere il Tavello, area che ci dà da vivere, correre, respirare... Sono molti gli anni passati da quel giorno in cui, assieme, abbiamo deciso di intraprendere quel cammino, un cammino spesso in salita, con ripide curve e discese in picchiata.
Oggi però, che ci guardiamo indietro, scopriamo come anno dopo anno, il nostro lavoro e il vostro sostegno abbiano lastricato una strada fatta non d’asfalto bensì di amore, passione, rispetto e sguardi attenti verso il prossimo e la natura.
Per questo 2018 quindi, come siamo soliti fare da anni, abbiamo deciso di accompagnare il Festival ad un tema volto non solo a ricordarci quanto la natura che ci ospita sia fondamentale ma anche (e forse soprattutto) quanto siamo noi a dover fare la differenza per Lei e per noi.
Il Porto Vecchio Festival 2018 si chiamerà infatti “L’alternativa” perché se è vero che “c’è sempre un’alternativa” è vero anche che qualcuno deve pur essere, l’alternativa.
In queste tre giornate, attraverso tre micro-temi incentrati sulla salvaguardia di Aria, Terra ed Acqua, scopriremo assieme come poter fare del nostro meglio per il Pianeta grazie a piccoli ma significativi gesti.
E tu, resti a guardare o vieni a fare la differenza? Vi aspettiamo il 6/7/8 Luglio, al Porto Vecchio Festival!
Read more
Sono terza di quattro fratelli. Grazie a loro ho imparato un milione di cose. Come ad esempio l’arte ...
Media Removed
Sono terza di quattro fratelli. Grazie a loro ho imparato un milione di cose. Come ad esempio l’arte della pazienza e del saper aspettare: prima o poi le magliette più fighe saranno tue anche se avranno ormai un sapore (e un odore) vintage. Ho imparato a rispettare il mio momento: nella ... Sono terza di quattro fratelli.
Grazie a loro ho imparato un milione di cose.
Come ad esempio l’arte della pazienza e del saper aspettare: prima o poi le magliette più fighe saranno tue anche se avranno ormai un sapore (e un odore) vintage.
Ho imparato a rispettare il mio momento: nella lotta con i cuscini dopo averle prese le ho sempre ridate.
Ho imparato che è importante fare da soli, ma che in squadra si può lavorare comunque bene e dall’inizio degli anni ‘80 abbiamo dominato il mercato ludico consumando tutti i giochi di società, oltre a crearne noi di sana pianta.
Ho imparato che il gioco è gioco: non è maschio, non è femmina... e che mettersi in gioco ti regala una vita più bella e più vera.
Ho giocato talmente tanto da essere a credito di emozioni per le prossime 6 vite.
Ho imparato a sognare, facendo l’aeroplano sulle gambe dei miei fratelli e schiantandomi a volte sul parquet... non illudendomi così che tutti i sogni si possano realizzare.
Ho imparato la solidarietà del gesto e del pensiero: il vaso di ceramica frantumato a terra dalla palla lanciata da tuo fratello, l’hai lanciata tu.
Tutti per uno, uno per tutti. E quel vaso di ceramica non era poi un granché.
Ho scritto racconti gialli poi drammatizzati in camera con mia sorella, la miglior motivatrice che potessi avere al mio fianco e per la mia crescita.
Abbiamo imparato che insieme possiamo fare la differenza, ma anche danni, come quella volta che preparammo con la zia una cena e ognuno di noi mise un ingrediente a piacere. Ma quel piatto, di vomitevole gusto e mai più riproposto, ha un nome scolpito nella nostra memoria olfattiva che riporta le nostre iniziali: S.E.R.D.
Ho imparato che le emozioni hanno un milione di sfumature anche nei ricordi, che ognuno di noi oggi conserva rispetto al proprio punto di vista ed è bello ritrovarci e discutere “di quella volta in cui”. Ho capito che l’identità è unica e si costruisce negli anni; mi rimane incompreso il motivo per cui a carnevale mi avvolgessero nella carta igienica.
La #fratellitudine è un’eredità inestimabile che spendo ogni giorno in quello che faccio.
#17novembre2018 #365days #365daysofhappiness #fratelli #ricordi #tbt
Read more
Oggi, più che mai, penso a te Silvia, e anche a Michele. La vita è così come dico sempre...bella ma ...
Media Removed
Oggi, più che mai, penso a te Silvia, e anche a Michele. La vita è così come dico sempre...bella ma altrettanto Bastarda. Mi fa rabbia, una rabbia insopportabile! Spero però che dal dolore immenso riuscirai a trarre l'opportunità per prendere un grande slancio, che sia quello, finalmente ... Oggi, più che mai, penso a te Silvia, e anche a Michele.
La vita è così come dico sempre...bella ma altrettanto Bastarda. Mi fa rabbia, una rabbia insopportabile!
Spero però che dal dolore immenso riuscirai a trarre l'opportunità per prendere un grande slancio, che sia quello, finalmente buono, perché te lo meriti! Tutti ce lo meritiamo, che poi, tutti no cazzo, ma tu si!!! . Questa è anche l'occasione per poter trovare un rapporto nuovo con tuo fratello. Tra fratelli è così, spesso ci si fa la guerra, ci si sente così lontani, diversi, ma in questo caso il dolore dovrebbe unire, lo spero. E sai bene quanto sia strano, difficile il rapporto con il mio di fratello.
Nella tristezza e nella sensazione di vuoto gigantesco, solitudine, mi piace pensare al concetto.. Che Sara non abbia resistito senza di lui... Non resisteva senza le buie, senza le urla Dell'orso buono... E allora ha detto, sai cosa faccio.. Lo Raggiungo subito. E ti direbbe "Siiiiilvia (con la sua cadenza con cui lo diceva che mi faceva troppo ridere) ti dò anche la possibilità, seppur nel dolore, di avere un po' di pace nella tua vita". Mi piace questa foto che vi ho fatto quel giorno. Penso che esprima benissimo il vostro sentimento, fatto di tante scozzattate ma alla fine di tanti abbracci, come questo.
Ti voglio un mare di bene.❤️
Read more
PRIMO CAPITOLO. "Sogni infranti." Erano le sette del mattino e suonò come tutti i giorni la maledettissima ...
Media Removed
PRIMO CAPITOLO. "Sogni infranti." Erano le sette del mattino e suonò come tutti i giorni la maledettissima sveglia per andare a scuola. Le mie giornate non hanno mai qualcosa di particolare che le distingue in realtà. La mattina vado a scuola, il pomeriggio studio e poi vado a danza, che ... PRIMO CAPITOLO. "Sogni infranti." Erano le sette del mattino e suonò come tutti i giorni la maledettissima sveglia per andare a scuola.
Le mie giornate non hanno mai qualcosa di particolare che le distingue in realtà. La mattina vado a scuola, il pomeriggio studio e poi vado a danza, che é praticamente la mia grande passione da quando ero bambina. Aspetto i weekend, come mai nessuna persona al mondo probabilmente, solo per rivedere e passare del tempo con le mie amiche che non riesco a vedere durante la settimana e boh, sono fantastiche. Una piú fantastica dell'altra e amo passare del tempo con loro.
Ritornando alla mia solita mattinata, andai a scuola e al ritorno, come prima cosa, controllai subito il canale Favijtv per vedere il nuovo video di Favi. É l'unico pensiero quando torno, dunque avrete capito quanto io ami quel ragazzo.
É l'unico sfogo della mia giornata, l'unica persona che riesce a farmi ridere fino a farmi male ai fianchi. Qualcosa di incredibile sul serio. Lui era qualcosa di incredibile.
Quel giorno però non aveva postato nulla, quindi andai a controllare sulla sua pagina facebook.
Bene, ecco le date del firmacopie.
Le lacrime mi rigarono subito il viso.
Nessuna data in Sicilia anche stavolta, nessuna speranza, niente di niente.
E, anche stavolta, non l'avrei potuto abbracciare.
Non so neanche spiegare il mio stato d'animo di quel momento.
Avevo solo il cuore a pezzi e i sogni infranti, di nuovo. Mi stavo quasi abituando a quella sensazione.
La cosa che mi dava ancora piú rabbia era il fatto che tutte le mie amiche non facevano altro che dirmi di continuare a sperarci. Solite frasi fatte, solite cazzate per tentare di farmi stare meglio.
E nulla, non mi sono neanche presentata.
Io sono Marie, ho 17 anni e il sogno di stare tra le braccia di un ventunenne.
#favij #fanfiction #favi #love #hero #idol
Read more
31 maggio 2018 Poco più di 100 giorni fa. È ingiusto che per la disattenzione e la noncuranza di ...
Media Removed
31 maggio 2018 Poco più di 100 giorni fa. È ingiusto che per la disattenzione e la noncuranza di un altro individuo a pagarla sia poi chi cercava solo un motivo per sentirsi vivo. 3 vertebre rotte, oltre a un braccio ricostruito e ad un trauma cranico, “questo ragazzo potrebbe non camminare ... 31 maggio 2018
Poco più di 100 giorni fa.
È ingiusto che per la disattenzione e la noncuranza di un altro individuo a pagarla sia poi chi cercava solo un motivo per sentirsi vivo.
3 vertebre rotte, oltre a un braccio ricostruito e ad un trauma cranico, “questo ragazzo potrebbe non camminare più”. Non sali su una moto inconsapevole che il pericolo sia dietro l’angolo, ma accetti il compromesso, conscio che ciò che ti dà da vivere potrebbe anche ucciderti.
Questo non vuol dire che si sia pronti, “tanto succede agli altri” ti ripeti, e non ci pensi.
Ma quando poi capita a te, ti ritrovi ad affrontare problematiche che non hai mai neanche preso in considerazione, e ti credi vivo solo perché respiri.
Quando le cose vanno bene è facile visualizzare cose positive, il difficile è visualizzare cose buone quando le cose vanno male.
I dottori hanno gridato al miracolo non capendo che l’ambizione ha bisogno anche di ammirazione.
Sminuendo la mia forza d’animo e dandole il nome di provvidenza divina.
Quando hai la netta sensazione che succederà a qualunque costo, allora niente può fermarlo.
Se puoi vederlo e hai il coraggio di parlarne, succederà costi quel che costi.
Ho avuto dedizione, più che maniacale.
I sogni sono a portata se ci dedichi del tempo.
E preferisco sparare il colpo e mancare il bersaglio piuttosto che non sparare affatto.
Quando lo dici a te stesso e ti guardi negli occhi, guardi nello specchio e ci credi veramente, non c’è nulla che può fermarti.
Faccio quello che dico di fare, sempre.
E 100 giorni dopo sono ancora qui.
Sono più forte io punto.
Read more
Trova qualcuno che abbia voglia di conoscere ogni parte di te, anche ciò che vuoi nascondere ed anche ...
Media Removed
Trova qualcuno che abbia voglia di conoscere ogni parte di te, anche ciò che vuoi nascondere ed anche ciò che non sai apprezzare di te. Trova qualcuno che riesca a riconoscere il tuo imbarazzo, che sappia interpretare il tuo silenzio, che sappia riconoscere in mezzo ad una folla la tua risata ... Trova qualcuno che abbia voglia di conoscere ogni parte di te, anche ciò che vuoi nascondere ed anche ciò che non sai apprezzare di te.
Trova qualcuno che riesca a riconoscere il tuo imbarazzo, che sappia interpretare il tuo silenzio, che sappia riconoscere in mezzo ad una folla la tua risata che scoppia,
trova qualcuno che scoppi di gioia quando ti vede gioire
e che scoppi di noia quando non sei da quelle parti
e che anche quando sei lontanissima abbia la voglia, la forza e la tenacia di raggiungerti,
trova qualcuno che abbia paura di perderti
perché più hai paura di perdere una persona
più la ami da pazzi.
Trova qualcuno che per i tuoi occhi combatterebbe guerre
che anche se non arrivi mai, t'aspetterebbe
che anche a costo di non dormire, vorrebbe ascoltarti per ore raccontare
le cose che t'hanno fatto male
e le cose che t'hanno fatto bene.
Trova qualcuno che veda nel tuo sguardo la malinconia
che poi combatta contro il tempo e qualsiasi altra cosa mostruosa
per portartela via,
trova qualcuno che veda il meglio di te
anche quando sei incazzata nera
che sorrida quando ti vede stanca verso sera
che ti rimbocchi le coperte
che ti baci la fronte
e che scriva il tuo nome suoi vetri appannati dell'auto quando fuori piove e non siete insieme.
Trova qualcuno che sia la versione felice di te
e la versione felice dell'amore
e quando l'avrai trovato
amalo più che puoi
Read more
Ecco Lucas Paquetá: LA CHIAMATA E LA SCELTA "Provo delle grandi sensazioni, sono felice e mi ...
Media Removed
Ecco Lucas Paquetá: LA CHIAMATA E LA SCELTA "Provo delle grandi sensazioni, sono felice e mi sento molto coinvolto. Ringrazio tutti per la fiducia che hanno nei miei confronti, spero di ripagarla in campo. Il Milan è una grande squadra con una grande storia, ha vinto tutto. Ricevere la ... Ecco Lucas Paquetá:

LA CHIAMATA E LA SCELTA
"Provo delle grandi sensazioni, sono felice e mi sento molto coinvolto. Ringrazio tutti per la fiducia che hanno nei miei confronti, spero di ripagarla in campo. Il Milan è una grande squadra con una grande storia, ha vinto tutto. Ricevere la chiamata di Leonardo è stato molto importante, mi ha presentato tutto il progetto e insieme alla mia famiglia abbiamo detto sì al Milan perché era la scelta migliore". LE CARATTERISTICHE "Sono un giocatore tecnico, che cerca sempre di capire come cambia il gioco. Sono un giocatore offensivo, ho un buon fisico, mi piace muovermi con e senza palla, creare gioco e cercare sempre la via del gol. Ho scelto il numero 39 perché è stato il mio primo numero al Flamengo, mi piace e spero possa portarmi fortuna anche in questa nuova sfida nel Milan. Preferisco giocare a centrocampo, ma ho giocato anche più avanti: sono a disposizione del Mister per dare il massimo". MISTER GATTUSO
"Gattuso è stato un gran giocatore, essere allenato da lui è qualcosa di unico; alla PlayStation lo schieravo sempre nella mia squadra. Mi ha accolto molto bene e mi ha lasciato molto tranquillo per lavorare e crescere spero di dargli tante soddisfazioni in campo. Entrare a San Siro sarà un grande stimolo, ma lo stimolo più grande è indossare questa maglia: voglio onorarla e fare il massimo". KAKÁ, HIGUAIN E LA SQUADRA
"Kaká è stato un campione, è un mio idolo. Ha avuto la sua storia ed è stato uno dei giocatori più forti del mondo: spero di percorrere anche io una strada vincente, conquistando tanti trofei. Kaká mi ha parlato del Club e della città, mi ha detto che il Milan è una famiglia è una delle migliori esperienze per la mia carriera. Sono stato accolto bene sia da Higuain che da tutti i compagni, mi hanno sostenuto fin da subito. Spero di far segnare Higuain ma non solo, sarà speciale giocargli a fianco. La squadra ha qualità eccellenti". #weareteam #weareacmilan #forzamilan #tuseituttalamiavita #serieatim #casamilan #milanello #pumafootball #anewmilan #paqueta #lucaspaqueta #acmilan #acm1899 #acm #milanosiamonoi #milan #sansiro #curvasudmilano #gate14
Read more
Non perdete la@puntata di domani sul canale@legiosmood ・・・ 4 PASSI PER L’AUTODISCIPLINA SPORTIVA ...
Media Removed
Non perdete [email protected] di domani sul [email protected] ・・・ 4 PASSI PER L’AUTODISCIPLINA SPORTIVA . 1. L'attività fisica offre una miriade di vantaggi per la salute e protegge da una moltitudine di malattie e disturbi della salute. Trascorrere anche solo 25 minuti al giorno a fare esercizio ... Non perdete [email protected] di domani sul [email protected]
・・・
4 PASSI PER L’AUTODISCIPLINA SPORTIVA .
1. L'attività fisica offre una miriade di vantaggi per la salute e protegge da una moltitudine di malattie e disturbi della salute. Trascorrere anche solo 25 minuti al giorno a fare esercizio (la quantità minima consigliata di attività fisica) aumenterà la vostra produttività e vi proteggerà da decine di ore sprecate a stare male o a sentirsi non perfettamente bene.
L'attività fisica non è questione di avere tempo, ma di riuscire a riconoscere il valore di questo investimento. Grazie al miglioramento di energia, concentrazione, creatività e umore, 25 minuti al giorno possono comportare un'ulteriore ora (se non più) di tempo produttivo.
2. Allenarvi al mattino dovrebbe diventare una parte della vostra routine quotidiana, anche se sono solo 15 minuti di stretching o 20 minuti di bicicletta. Le persone sempre impegnate corrono il rischio di non riuscire a trovare il tempo per fare esercizio nel pomeriggio o alla sera. È più facile svegliarsi 20 minuti prima e fare i vostri esercizi che esercitare la forza di volontà o spostare il vostro programma di esercizio alla fine della giornata.
3. Se le mattinate sono le migliori per gli esercizi veloci che non necessariamente potreste aspettare con impazienza, gli allenamenti pomeridiani e serali dovrebbero riguardare cose divertenti.
Se non vedete l'ora che arrivi la vostra sessione di allenamento a fine giornata, non dovrete usare la forza di volontà per fare esercizio. Non solo: lo considererete davvero qualcosa che vi ricarica, qualcosa che non vedete l'ora che succeda. Quella spinta la renderà rapidamente un'abitudine permanente e indistruttibile
4. Non dimenticate i fine settimana. Se non c'è assolutamente modo di trovare il tempo per esercitarsi durante la settimana, non ci sono scuse: dovrete trovare da una a due ore ogni sabato e domenica per fare attività fisica. Non deve essere uno sport specifico: anche una semplice camminata lunga o un'escursione contribuiranno a far muovere il corpo e a fornire i vantaggi per la salute associati all'attività fisica.
M.Meadows

#Resilienza #Motivazione #Rispetto #integrità #Onore
Read more
Dentro di noi, ci sono sogni più grandi di altri. Sogni che sono così vecchi che un po’ arrivi a scordarteli. Così ...
Media Removed
Dentro di noi, ci sono sogni più grandi di altri. Sogni che sono così vecchi che un po’ arrivi a scordarteli. Così significativi che arrivi a neutralizzarli. Non li coltivi ne’ li pensi costantemente e, a forza di lasciarli nel cassetto, che sia per paura o mancata disponibilità economica ... Dentro di noi, ci sono sogni più grandi di altri.
Sogni che sono così vecchi che un po’ arrivi a scordarteli.
Così significativi che arrivi a neutralizzarli.
Non li coltivi ne’ li pensi costantemente e, a forza di lasciarli nel cassetto, che sia per paura o mancata disponibilità economica si sono anche un po’ impolverati.
Ci sono sogni che per quanto grandi, vecchi, significativi, costosi e impolverati siano ti si presentano davanti all’improvviso e ti chiedono di essere realizzati, probabilmente senza una seconda possibilità.
Sono nati quando avevi 8, 12, 15 anni e 10 anni dopo eccoli che non ti domandano neanche se sei pronta ma si mostrano e tu, in fondo, sai che è arrivato il giorno di scegliere se chiudere la chiave di quel cassetto o lasciarli uscire definitivamente.
Penso siano i sogni a scegliere noi come penso che tutto accada per una ragione e che, per certe esperienze, non ci si possa preparare abbastanza ecco perché credo che ci voglia un po’ di sana incoscienza e quella giovanissima maturità di chi si è tipica dei 22 anni per sedersi intorno ad un tavolo e dire semplicemente “io parto”.
Staccare quel biglietto aereo a stelle e strisce, fare le valigie e varcare quel gate.
Chi mi conosce bene sa quanto un tempo, per me, fosse difficile anche solo varcare la porta di casa e affacciarmi al mondo fuori...di conseguenza, sa la paura che ho avuto, che ho e avrò fino a che probabilmente non sarò atterrata di nuovo in Italia ma sapete una cosa ? Io, dietro la paura, ho spesso trovato cose meraviglia e ho scoperto che, se qualcosa va male, non è (quasi) mai troppo tardi per tornare a casa.
È più di due mesi che organizzo il MIO viaggio.
Oggi mancano due mesi esatti alla partenza.
Due mesi è anche il tempo in cui starò oltreoceano.
adesso, mentre sono sommersa da panni per il freddo e mi mangio le unghie per l’ansia, mi auguro di tornare a casa con un’esperienza che valga molto più di due mesi.
Magari un’esperienza che valga una vita intera.
Com’è che si dice ? Ogni viaggio inizia con un piccolo passo.
Un piccolo, grande, coraggioso passo che ti avvicina a chi sei destinato ad essere.
📍 #LA
🇺🇸 #americandream 🇺🇸
Read more
 #ares #cuoredicane #nasofreddocuorecaldo Come mai sono venuto stasera? Bella domanda Se ti ...
Media Removed
#ares #cuoredicane #nasofreddocuorecaldo Come mai sono venuto stasera? Bella domanda Se ti dicessi che mi manca il tuo cane, ci crederesti? Che in cucina ho tutto tranne che il sale, me lo daresti? C'ho una spina in gola che mi fa male, fa male, fa male Fammi un'altra domanda Che non ... #ares #cuoredicane #nasofreddocuorecaldo Come mai sono venuto stasera?
Bella domanda
Se ti dicessi che mi manca il tuo cane, ci crederesti?
Che in cucina ho tutto tranne che il sale, me lo daresti?
C'ho una spina in gola che mi fa male, fa male, fa male
Fammi un'altra domanda
Che non riesco a parlare
Quel che vorrei dirti stasera è
Non ha importanza
È solo che a guardarti negli occhi mi ci perdo
Quando il cielo è silenzioso mi nevica dentro
Se giurassi di dormire con te e non toccarti, toccarti, toccarti
Ma certo
Vuoi dormire col cane
Sai quanta gente ci vive coi cani
E ci parla come agli esseri umani
Intanto i giorni che passano accanto li vedi partire come treni
Che non hanno i binari, ma ali di carta
E quanti inutili scemi per strada o su Facebook
Che si credono geni, ma parlano a caso
Mentre noi ci lasciamo di notte, piangiamo
E poi dormiamo coi cani
Ti sei accorta anche tu, che siamo tutti più soli?
Tutti col numero dieci sulla schiena, e poi sbagliamo i rigori
Ti sei accorta anche tu, che in questo mondo di eroi
Nessuno vuole essere Robin
È certo che è proprio strana la vita, ci somiglia
È una sala d'aspetto affollata e di provincia
C'è un bambino di fianco all'entrata che mi guarda e mi chiede perché
Perché passiamo le notti aspettando una sveglia
Ci prendiamo una cotta per la prima disonesta
Complichiamo i rapporti come grandi cruciverba
E tu mi chiedi "perché?"
Fammi un'altra domanda
Che non riesco a parlare
Sai quanta gente sorride alla vita e se la canta
Aspettando il domani
Intanto i giorni che passano accanto li vedi partire come treni
Che non hanno i binari, eppure vanno in orario
E quanti inutili scemi per strada o su Facebook
Che si credono geni, ma parlano a caso
Mentre noi ci lasciamo di notte, piangiamo
E poi dormiamo coi cani
Mentre noi ci lasciamo di notte, piangiamo
E poi dormiamo coi cani
Mentre noi ci lasciamo di notte, piangiamo
E poi dormiamo coi cani
Ti sei accorta anche tu, che siamo tutti più soli?
Tutti col numero dieci sulla schiena, e poi sbagliamo i rigori
Ti sei accorta anche tu, che in questo mondo di eroi
Nessuno vuole essere Robin
Come mai sono venuto stasera?
Come mai sono venuto stasera?
Bella domanda
Read more
Fino ad ora non ho mai speso due parole per te, forse per paura di ricordare troppo, forse perché fondamentalmente ...
Media Removed
Fino ad ora non ho mai speso due parole per te, forse per paura di ricordare troppo, forse perché fondamentalmente ero ancora catapultata in un sogno anzi un incubo. Io e te avevamo una complicità che nessun fratello e sorella hanno nonostante gli undici anni di differenza. Ti ricordi tutte ... Fino ad ora non ho mai speso due parole per te, forse per paura di ricordare troppo, forse perché fondamentalmente ero ancora catapultata in un sogno anzi un incubo. Io e te avevamo una complicità che nessun fratello e sorella hanno nonostante gli undici anni di differenza. Ti ricordi tutte quelle chiacchierate fino a notte fonda, i consigli, tutte quelle volte che ti sei sfogato con me e io che cercavo di consolarti anche se essendo piccola non capivo ancora il valore di quei piccoli problemi. Mai come quest’anno ho pensato così tanto e ripensato a quello che ci é capitato e sempre ho fatto un passo indietro perché faceva e fa troppo male. Tu mi hai cresciuta e mi hai portato mano per la mano per 19 anni mi hai rimproverato e mi hai fatto ridere spesso come una matta, mi sostenevi per le mie scelte e mi davi consigli per non sbagliare, però,anche se in poco tempo, mi hai insegnato la cosa più importante .... che la vita nonostante tutto, nonostante le mille sofferenze, ha quel perché quel bello che sta a ognuno di noi scoprire. A te te ne sono capitate tante ma ogni volta ti sei rialzato più forte di prima e questa é la lezione più bella che io potessi apprendere da te. Sai, quella mattina di un’anno fa mi sono chiesta perché proprio a noi e perché mi avessi fatto una cosa del genere, avevi ancora troppo da insegnarmi, ancora oggi me lo chiedo e ancora oggi mi sembra impossibile e ancora oggi faccio finta che non sia successo anche davanti all’evidenza, ma so che se tu fossi qui mi diresti:” Cecilia basta piangere, so che è dura ma tu sei forte e so che te la caverai”. Mi manca tutto di te...il tuo profumo, il tuo sguardo, il tuo sorrisetto ( che sorrisetto) mi manca persino quel tuo lato polemico e quei tuoi discorsi di ogni genere dalla politica alla storia. So che ora sei ancora più vicino a me e che mi sosterrai per qualsiasi mia scelta. Ti voglio bene e te ne vorrò per sempre!!!!❤️ P.s stai tranquillo il tuo posto a tavola l’ho preso io😏.
Read more
Caro il mio Francesco come vedi ti scrivo e quando uno scrive deve avere un motivo il mio è dirti ...
Media Removed
Caro il mio Francesco come vedi ti scrivo e quando uno scrive deve avere un motivo il mio è dirti che la tua “Avvelenata” in questi giorni l’ho consumata Risulta evidente quanto siam diversi quanto son diversi i tempi del percorso ma sono giorni in cui suona più vicina tutta quella tua ... Caro il mio Francesco come vedi ti scrivo
e quando uno scrive deve avere un motivo
il mio è dirti che la tua “Avvelenata”
in questi giorni l’ho consumata
Risulta evidente quanto siam diversi
quanto son diversi i tempi del percorso
ma sono giorni in cui suona più vicina
tutta quella tua incazzatura
Sarà che anche qui “le quattro del mattino”
sarà che anche qui “l’angoscia e un po’ di vino”
sarà che non ci posso fare niente se ora mi viene su il veleno..
Ci si sente soli per quello che si è visto
e poi per tutti quelli che han fatto così presto a montare su per fare un po’ il tuo viaggio giurando che per te davano un braccio. Parlavano di stile di impegno e di valori
ma non appena hai smesso di essere utile per loro
eran già lontani la lingua avvicinata a un altro culo
E allora avanti un altro
e almeno chiedi scusa del disturbo
avanti pure un altro
che se sei lì sarà perché sei solo un po’ più furbo
Caro il mio Francesco che conosci un po’ i colleghi..
sai quaggiù ce n’è in qualche modo di tre tipi
bravi artisti, furbacchioni e topi
Il topo canta solo di quanto lui sia puro
e poi dà via la madre per stare sul giornale
ed é talmente puro che ti lancia merda
soltanto per un titolo più largo
E io che il mio disprezzo me lo tengo dentro
che il letamaio è colmo già pubblicamente
ma quei presunti puri mi possono baciare
queste chiappe allegramente..
rispondere agli insulti è solo bassa promozione
Caro il mio Francesco abbiamo tanti privilegi
ma fra questi certo non rientrano gli sfregi
di chi vuole parlare andando solo a braccio
di cose di cui non capisce un cazzo
Non so com’era allora so un poco com’è adesso
o sei il numero uno o sei il più grande cesso
e il tempo che ti danno è fino al ritornello
e tante volte neanche fino a quello
Non c’é peggiore sordo di chi non vuol sentire
tu pensa a chi non sente e poi ne vuol parlare,ma caro il mio Francesco è già mattina qui mi devo svegliare..
Caro il mio Francesco è il momento dei saluti..
lo so che non ha senso starsi a lamentare
di alcune conseguenze del mestiere
e so che mi son fatto prendere la mano
perché uno sfogo fa sbagliare spesso la misura,ma come ti dicevo son “le quattro del mattino l’angoscia e un po’ di vino”
Read more
"Può pagarsi il conto al ristorante ma preferisco farlo io. Non tolgo nulla alla sua femminilità. ...
Media Removed
"Può pagarsi il conto al ristorante ma preferisco farlo io. Non tolgo nulla alla sua femminilità. Ha due mani, ma amo versarle del vino anche se può farlo benissimo da sola. Si tratta di un'attenzione che amo dare. Si tratta che ti accorgi che ha il bicchiere vuoto, il che significa che stai ... "Può pagarsi il conto al ristorante ma preferisco farlo io. Non tolgo nulla alla sua femminilità. Ha due mani, ma amo versarle del vino anche se può farlo benissimo da sola. Si tratta di un'attenzione che amo dare. Si tratta che ti accorgi che ha il bicchiere vuoto, il che significa che stai attento a lei. Si tratta di farla sentire importante. E lei farà sentire importante te a tempo debito. Il giorno dopo andrà a lavorare, combatterà perché i suoi successi siano attribuiti al suo impegno e non alle sue tette. Non ha niente a che fare con te e lei, lei che tira fuori il portafoglio e tu che non la lasci pagare. Si tratta di attenzioni. E le attenzioni si riservano a chi è importante. Darle la tua giacca se ha freddo è una gentilezza che non le toglierà nulla, al massimo la farai tornare a casa con la consapevolezza che il corteggiamento non è una cosa che si sogna.Perché essere uomo è cosa comune, ma essere galantuomo è cosa da pochi." #goodmorning #buongiorno #vivo_italia #vivo_lombardia #igersitalia #ig_italia #volgoitalia #volgolombardia #yallersitalia #yallerslombardia #beautiful #sunrise #photooftheday #love #sunsethunter #bestnatureshot #natureelite #sunsetsniper #LagoDiGarda #GardaLake #Sirmione #gardaoutdoors #lakegardaphotography #InLombardia #VisitLakeGarda #loves_lombardia #photogc #instagarda #landscape #ig_lombardia
Read more
Loading...
Load More
Loading...