Visitveneto Instagram Photos and Videos

Loading...


visitveneto @visitveneto mentions
Followers: 24,815
Following: 314
Total Comments: 0
Total Likes: 0

6:45 Suona la sveglia e mi sollevo dal letto in modalità zombie. Dopo tre mesi trascorsi a dormire ...
Media Removed
6:45 Suona la sveglia e mi sollevo dal letto in modalità zombie. Dopo tre mesi trascorsi a dormire senza limiti, alzarmi a quest’ora è un trauma. Rimango seduta con gli occhi chiusi e penso “perché così presto?”. Ci impiego però pochissimi secondi per realizzare che oggi è il primo ... 6:45

Suona la sveglia e mi sollevo dal letto in modalità zombie.

Dopo tre mesi trascorsi a dormire senza limiti, alzarmi a quest’ora è un trauma.

Rimango seduta con gli occhi chiusi e penso “perché così presto?”. Ci impiego però pochissimi secondi per realizzare che oggi è il primo giorno del mio ultimo anno di scuola.

L’anno della maturità è finalmente arrivato anche per me e ho intenzione di iniziarlo al top. Ovviamente mi riferisco al fatto che io e i miei compagni adesso siamo ufficialmente i più grandi tra tutti gli alunni dell’istituto.

E questo come da tradizione richiede una certa entrata trionfale. Arrivare in sella alla Vespa ormai è scontato da parte mia, l’autobus non ricordo neppure più che percorso segua, la macchina non è nemmeno da considerare dato che, tra ztl e mancanza di parcheggi, il centro di #Padova diventa irraggiungibile.

Guardo fuori, tutto sommato oggi sembra ancora estate. Così mi vesto, faccio colazione ed esco di casa con sotto braccio il mio skateboard nuovo.

Mente scivolo tra le viuzze della zona del ghetto ebraico i raggi del sole cominciano a fare capolino tra i tetti della città. Passo davanti a negozi ancora chiusi, bar da cui si sprigiona il profumo di brioches e garage da cui escono i venditori ambulanti, gli stessi che ritroverò più tardi in #PiazzadellaFrutta per il mercato.

Stamattina la piazza è ancora poco popolata e io sono in anticipo per entrare a scuola. Così ne approfitto per fare qualche acrobazia e infilarmi in Via Pietro d’Abano. Ecco apparirmi davanti agli occhi un grande cuore rosso che pulsa di vita. Sembra aspettarmi per augurarmi buona giornata. Lo prendo come buon auspicio e sfreccio via.

#VisitVeneto
Foto @mariste5 (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Loading...
Sono una Potterhead. Probabilmente chi è estraneo al mondo di Harry Potter potrebbe pensare ...
Media Removed
Sono una Potterhead. Probabilmente chi è estraneo al mondo di Harry Potter potrebbe pensare che io sia affetta da una grave malattia. In realtà si tratta semplicemente di una passione smisurata e incontrollabile per tutto ciò che riguarda il maghetto più famoso degli ultimi anni. ... Sono una Potterhead.

Probabilmente chi è estraneo al mondo di Harry Potter potrebbe pensare che io sia affetta da una grave malattia.

In realtà si tratta semplicemente di una passione smisurata e incontrollabile per tutto ciò che riguarda il maghetto più famoso degli ultimi anni.
Avevo sei anni quando sono entrata al cinema per vedere il primo film, poi non ho mai smesso di scoprire il magico mondo scaturito dalla penna di J.K. Rowling.

Ho imparato a memoria incantesimi che purtroppo non hanno mai funzionato (forse mi serviva la bacchetta magica) e ho sperimentato finte pozioni che per fortuna non hanno mai ucciso nessuno (al massimo finivano nella spazzatura). In compenso tuttora gioco a scacchi divinamente. E questo mi fa sentire meno “babbana”. Affascinata dalle partite tra Ron e Harry, mi sono iscritta al circolo scacchistico della città di #Marostica, lo stesso che ogni due anni organizza la famosa partita a personaggi viventi in Piazza Castello.

Le origini di questo evento sono totalmente diverse dalla storia di Harry Potter, ma la magia rimane la stessa.

Quest’anno i giorni di sfida saranno tre: da venerdì 7 a domenica 10 settembre e… stupeficium… io sarò l’Alfiere bianco. Ho già il cuore in gola.
Era l’anno di grazia 1454 quando iniziava la più bella competizione del mondo qui a Marostica. E anche questa volta saranno le “soavi e bele man” di Lionora a presentare ai rivali la scelta del colore. Parisio  solleciterà come sempre: “Zughè prudenti e arditi con saldo cuor et intrepida fè”. Io sono pronta.
#VisitVeneto
Foto @monicapigato68 (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Settembre is the “new Capodanno”. Durante l’estate tutti i buoni propositi che ci eravamo prefissati ...
Media Removed
Settembre is the “new Capodanno”. Durante l’estate tutti i buoni propositi che ci eravamo prefissati a Gennaio, ritornano improvvisamente alla memoria come dei campanelli d’allarme. “Hey, mancano pochi mesi alla fine dell’anno! Hey, non hai realizzato nulla di quello che volevi!” ... Settembre is the “new Capodanno”. Durante l’estate tutti i buoni propositi che ci eravamo prefissati a Gennaio, ritornano improvvisamente alla memoria come dei campanelli d’allarme. “Hey, mancano pochi mesi alla fine dell’anno! Hey, non hai realizzato nulla di quello che volevi!” E allora la soluzione al nostro involontario rinvio è sempre una: “Lo faccio a Settembre”. Scadenze, impegni, promesse vengono nuovamente posticipati e ovviamente tralasciati.

Così c’è chi, preso dalla disperazione, si iscrive in palestra ma poi non ci mette mai piede; chi comincia a risparmiare per finire a sperperare il gruzzoletto in prodotti futili; chi semplicemente si rassegna all’idea che quegli obiettivi saranno sempre e solo un miraggio.

Ecco, io appartengo a quest’ultima categoria. Con la differenza che oltre ad essermi rassegnata, continuo ad accumulare i miraggi.

Il mio settembre è pieno zeppo di appuntamenti e di nuovi interessanti obiettivi.

Uno di questi riguarda il giro di tutte le località del #Veneto inserite nel Club dei Borghi più Belli d’Italia. Comincerò da #Asolo.

Mi basta ammirare il panorama dalla torre del castello di Caterina Cornaro per capire come mai Carducci la definì la “città dai cento orizzonti”. Cento nuove prospettive da cui ricominciare.

#VisitVeneto
Foto @pedrocollusso (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Ognuno di noi ha la propria “colonna sonora di vita”. Ho coniato questa definizione per tutte quelle ...
Media Removed
Ognuno di noi ha la propria “colonna sonora di vita”. Ho coniato questa definizione per tutte quelle canzoni che contraddistinguono momenti particolari della nostra esistenza. Avete fatto caso anche voi che appena scopriamo e inseriamo un brano in questa “colonna sonora”, passiamo ... Ognuno di noi ha la propria “colonna sonora di vita”. Ho coniato questa definizione per tutte quelle canzoni che contraddistinguono momenti particolari della nostra esistenza.

Avete fatto caso anche voi che appena scopriamo e inseriamo un brano in questa “colonna sonora”, passiamo giorni interi ad ascoltarlo in loop? Poi piano piano viene sostituito da altre piacevoli note e avanti così.
Accumuliamo melodie legate a ricordi. Ci rispecchiamo in testi di artisti che non ci conoscono.

Il mio background musicale è sempre stato vario. Queen, Michael Jackson, Whitney Houston, Led Zeppelin, Pink Floyd, Lucio Battisti, Cesare Cremonini si sono susseguiti e incrociati spesso nel mio iPod.

Cuffiette, computer e lettore cd sono gli unici mezzi con cui ascolto le loro pietre miliari. Cremonini a parte, per la maggior parte di loro io sono troppo giovane. Ero appena nata quando si esibivano dal vivo.

Ma appena sento l’attacco di una delle loro canzoni, qualsiasi luogo in cui io sia diventa il mio palcoscenico. Mi è successo anche ieri mentre tornavo a casa. Da un bar lungo le sponde del #LagodiGarda a #CassonediMalcesine, le note di Crazy Little Thing Called Love mi hanno raggiunta e ho cominciato a scatenarmi, accerchiata dagli sguardi divertiti dei passanti.
Qualcuno di loro si è unito alle danze e qualcun altro ha cominciato a cantare.

Tutti in modo diverso uno dall’altro, ma allo stesso tempo tutti uguali.

Ciascuno con la propria melodia condivisa.

#VisitVeneto
Foto @antoniobriziarelli (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Facciamoci caso. Abbiamo imparato a “conoscere” persone da ogni parte del mondo e ad ottimizzare ...
Media Removed
Facciamoci caso. Abbiamo imparato a “conoscere” persone da ogni parte del mondo e ad ottimizzare il tempo che spendiamo su questo pianeta. Siamo diventati così bravi a farlo che a volte tralasciamo gli elementi base. “Buongiorno, Grazie, Per favore” li diamo spesso per scontati. Ci ... Facciamoci caso.
Abbiamo imparato a “conoscere” persone da ogni parte del mondo e ad ottimizzare il tempo che spendiamo su questo pianeta.

Siamo diventati così bravi a farlo che a volte tralasciamo gli elementi base. “Buongiorno, Grazie, Per favore” li diamo spesso per scontati.

Ci rendiamo conto che la società frenetica in cui viviamo ci sta trasformando in automi e quando ci capita davanti qualcuno che ci ringrazia, chiede con rispetto e ci saluta… ecco che ci stupiamo.

Per questo amo camminare in montagna.
Soprattutto lungo i sentieri sul #PassoGiau, dove la gente che si incontra saluta come a scambiarsi un segnale di sostegno e di sicurezza. Nei rifugi e nelle malghe si viene accolti da calorosi buongiorno accompagnati da sorrisi a cui raramente si rimane impassibili.

Sarà che il cielo qui è sempre più brillante che a valle e l’aria fresca mette tutti di buon umore. Sarà che qui vivere sembra più semplice, ma non lo è affatto. Però dove il cellulare non prende riusciamo a riscoprire il potere delle espressioni, degli sguardi, delle parole e anche della fatica.

Sarà che ci accorgiamo di quanto è rara la gentilezza e di quanto ne abbiamo bisogno ogni giorno.

#VisitVeneto
Foto @dino_marsango_photography (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Basta poco per fare gruppo. Basta un amico, un aneddoto in comune ma soprattutto basta cercarsi. ...
Media Removed
Basta poco per fare gruppo. Basta un amico, un aneddoto in comune ma soprattutto basta cercarsi. Reciprocamente. Così da una semplice uscita a due, in breve tempo ti ritrovi accerchiato da una compagnia di persone che ti considerano, ti includono e tu non puoi far altro che ricambiare. Da ... Basta poco per fare gruppo.

Basta un amico, un aneddoto in comune ma soprattutto basta cercarsi. Reciprocamente.

Così da una semplice uscita a due, in breve tempo ti ritrovi accerchiato da una compagnia di persone che ti considerano, ti includono e tu non puoi far altro che ricambiare.

Da sconosciuti a fratelli. È nata così la nostra amicizia.
Una banda di cinque ragazzi con le stesse passioni: viaggi, buon cibo, musica e fotografie.
Siamo cresciuti insieme, abbiamo condiviso le tappe principali della vita e durante gli anni purtroppo ci siamo anche dovuti dividere.

Chi ha fatto fortuna all’estero, chi dopo l’università si è trasferito per lavoro e chi invece come me, dopo svariati tentativi, sta ancora cercando la propria strada.

Nonostante le routine diversificate però non abbiamo dimenticato i nostri appuntamenti. Camminate, scorpacciate e panorami mozzafiato fanno ancora da collante alle nostre vite.
Periodicamente scegliamo una meta e partiamo. Stavolta la destinazione è il #MolinettodellaCroda a #Refrontolo.

Prima di ogni uscita vengo sopraffatto dalla paura che possa essere l’ultima, che qualcosa possa incrinare la nostra complicità, che qualcuno di noi cominci a non sopportare più gli altri.

Ma poi ci rivedo assieme, sorridenti, entusiasti, con mille cose da raccontarci e penso che va bene così.

Non ne avremo mai abbastanza di noi.

#VisitVeneto
Foto @marco_florian_photography (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Loading...
Non sono esattamente quel tipo di ragazza dai capelli lunghi e vestitini rosa. No, diciamo che ...
Media Removed
Non sono esattamente quel tipo di ragazza dai capelli lunghi e vestitini rosa. No, diciamo che sono l’esatto opposto. Mi sono sempre preoccupata poco di apparire femminile. L’ho sempre ritenuto per certi versi scomodo, nel vero senso della parola. Vuoi mettere la comodità dei capelli ... Non sono esattamente quel tipo di ragazza dai capelli lunghi e vestitini rosa.

No, diciamo che sono l’esatto opposto.

Mi sono sempre preoccupata poco di apparire femminile. L’ho sempre ritenuto per certi versi scomodo, nel vero senso della parola.

Vuoi mettere la comodità dei capelli corti, dei pantaloni con le tasche ampie e delle sneakers ai piedi?

Anche se ormai ho perso il conto di quante volte sono stata scambiata per un ragazzo, io mi sento a mio agio così. E agli sguardi interrogativi della gente rispondo con grandi sorrisi, perché non nego che questa curiosità nei confronti del mio aspetto mi diverte un sacco.

Certe volte però ho bisogno di allontanarmi da tutte queste indesiderate attenzioni e rifugiarmi da qualche parte in cui le interazioni umane sono ridotte a zero.

Per questo vengo qui.
Ho scoperto il #LagodiArsie nel periodo in cui al cinema spopolava Avatar. I paesaggi riprodotti sul grande schermo si sono materializzati davanti ai miei occhi quando ho raggiunto le sponde di questo specchio d’acqua color smeraldo.
E come una degli umanoidi blu protagonisti del film, sento di appartenere a questo posto.

Lontano dalla società, dalle etichette e dalla sensazione a volte di essere un alieno.

#VisitVeneto
Foto @francesco_dal_pian (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Il mondo è popolato da eterni Peter Pan. È inutile che ci ostiniamo a dimostrare di essere sempre ...
Media Removed
Il mondo è popolato da eterni Peter Pan. È inutile che ci ostiniamo a dimostrare di essere sempre più adulti di quello che siamo. A dieci anni ne vorremmo avere venti, a venti però ci scandalizziamo se ci chiamano “Signore”, a trenta invece parliamo con il tono di chi ha già vissuto tutto ... Il mondo è popolato da eterni Peter Pan.

È inutile che ci ostiniamo a dimostrare di essere sempre più adulti di quello che siamo.
A dieci anni ne vorremmo avere venti, a venti però ci scandalizziamo se ci chiamano “Signore”, a trenta invece parliamo con il tono di chi ha già vissuto tutto e a quaranta cominciamo ad invidiare chi è più giovane e a rimpiangere gli anni passati.
Via così fino agli anni in cui probabilmente raggiungeremo la pensione. Probabilmente solo allora ci renderemo conto di essere ritornati in una sorta di adolescenza posticipata e ricominceremo a sorridere sinceramente di fronte alle torte di compleanno.

Ma in realtà il bambino che è in noi non se n’è mai andato. Con il passare del tempo forse l’abbiamo trascurato, o forse abbiamo semplicemente cercato di educarlo a vivere in una società in cui un adulto è tale solo se si comporta da adulto.

E io non l’ho ancora capito. O meglio non voglio capire del tutto come ci si comporta.

Preferisco rimanere qui a #Burano e vivere come un “bambino cresciuto”. Qui tra i mille colori delle case, dove posso esprimere tutto il mio stupore con la stessa innocenza di quando ero piccolo. Qui, dove non è necessario preoccuparsi dell’età, perché quest’isola sarà sempre più vecchia di me.

Qui, dove posso sentirmi l’eterno fanciullo che racconta la storia dell’isola che non c’è a chi ha ancora il coraggio di raggiungerla.

#VisitVeneto
Foto @mikibarone (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Loading...
A.A.A. Cercasi Relax La settimana di Ferragosto si avvicina e con lei anche il solito tramtram ...
Media Removed
A.A.A. Cercasi Relax La settimana di Ferragosto si avvicina e con lei anche il solito tramtram dei vacanzieri. I telegiornali annunciano giornate da bollino nero sulla maggior parte delle strade italiane, gli hotel sono al completo e le temperature tropicali rendono faticoso ogni ... A.A.A. Cercasi Relax

La settimana di Ferragosto si avvicina e con lei anche il solito tramtram dei vacanzieri.
I telegiornali annunciano giornate da bollino nero sulla maggior parte delle strade italiane, gli hotel sono al completo e le temperature tropicali rendono faticoso ogni semplice movimento.

Mentre il mondo là fuori si rincorre alla ricerca delle agognate ferie estive, io rimango rintanata al fresco dell’ufficio. Ma nonostante il climatizzatore puntato addosso, solamente un leggero filo d’aria riesce a sfiorarmi il viso intrufolandosi tra le pile di documenti che torreggiano sopra la mia scrivania.

Osservando disperata tutti questi fogli di carta penso che la situazione qui non è tanto diversa da quel che c’è fuori. A questo punto mi chiedo se per caso da qualche parte nel mondo c’è un posto in cui regna la tranquillità.

Un posto in cui non esiste differenza tra vacanze e lavoro. Un posto in cui la parola “stress” non è nemmeno mai stata pronunciata o percepita.

In quest’era digitale, la risposta ovviamente mi arriva per WhatsApp. Visualizzo il messaggio di mia mamma e subito un sorriso mi compare stampato sulle labbra: un tenero “Vorrei fossi qui con me” seguito dalla foto di #BassanoDelGrappa scatena in me una sana invidia.

Sto ancora cercando le parole giuste per risponderle ma l’invidia ormai ha lasciato spazio allo stesso desiderio. Vorrei essere anche io lì con lei perché in realtà un luogo in cui sentirsi sereni non esiste.

Esistono le persone giuste che ci aiutano a rilassarci.
Ovunque.

#VisitVeneto
Foto @cuccurullosalvatore (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Ho imparato a convivere con le delusioni della vita. Col passare del tempo ci ho trovato dentro ...
Media Removed
Ho imparato a convivere con le delusioni della vita. Col passare del tempo ci ho trovato dentro enormi soddisfazioni, che a primo impatto non riesci a individuare. E tu sei una di queste. Nonostante i licenziamenti, i traslochi, le multe e la recente storia d’amore interrotta, tu mi sei ... Ho imparato a convivere con le delusioni della vita.
Col passare del tempo ci ho trovato dentro enormi soddisfazioni, che a primo impatto non riesci a individuare.

E tu sei una di queste. Nonostante i licenziamenti, i traslochi, le multe e la recente storia d’amore interrotta, tu mi sei rimasto accanto fedele.

Un po’ come quando da piccolo impari a camminare: l’input naturale di sollevarti in piedi viene accompagnato dalla mano ferma e pronta della mamma o del papà.

Ecco, durante questi ultimi anni sei stato proprio quella mano ferma di cui avevo bisogno.
Mi hai sostenuto durante i momenti difficili e ogni volta in cui mi capitava di cadere, i tuoi occhioni vispi e la tua coda scodinzolante sapevano bene come risollevarmi il morale.

Credo che anche tu abbia percepito la mia preoccupazione per il trasferimento in terra vicentina. Volevo evitare ad entrambi ulteriori situazioni di stress emotivo e psicologico ma il mio pensiero ricorrente era “Chissà se riuscirà ad abituarsi”. Eppure come sempre sono io che ancora devo abituarmi. Tu ormai conosci questo posto a memoria, grazie alle lunghe passeggiate che ci concediamo ogni giorno.

Sai scovare dei posticini veramente incantevoli in cui rilassarsi dopo una giornata di lavoro, sicuramente merito del tuo nasone! #ContràPria è uno di questi.

E mi sento fortunata perché tutto quello che mi rende serena è proprio la nostra quotidianità. Il nostro legame, che non è il classico rapporto cane-padrone.

Siamo alla pari, siamo uno l’ancora di salvezza dell’altra.

Ah caro Toby, che fortuna averti con me.

#VisitVeneto
Foto @as.denisa (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Viveva sulla riva di un piccolo specchio d’acqua in uno dei luoghi più belli delle #Dolomiti.  A ...
Media Removed
Viveva sulla riva di un piccolo specchio d’acqua in uno dei luoghi più belli delle #Dolomiti.  A fargli compagnia aveva giganti di roccia e poi larici, pini, rododendri. Era un uomo schivo e misterioso di cui si sapeva poco o nulla. A chi lo incontrava su quei sentieri di montagna diceva ... Viveva sulla riva di un piccolo specchio d’acqua in uno dei luoghi più belli delle #Dolomiti.  A fargli compagnia aveva giganti di roccia e poi larici, pini, rododendri.

Era un uomo schivo e misterioso di cui si sapeva poco o nulla. A chi lo incontrava su quei sentieri di montagna diceva di fare il pescatore.

Ma chissà quali pesci poteva regalare il #LagoFedera… così un giorno qualcuno lo spiò.

L’acqua era immobile, nessuna traccia di lenza e ami. Accanto all'uomo c'era solo una grande scatola di cartone.

Era lì che metteva ciò che pescava: non pesci ma sogni, sognando a sua volta di catturare il sogno più bello di chi passava in quei luoghi remoti e metterlo nella sua speciale cassaforte.

Quel giorno successe. Ne acciuffò uno al volo ed era pieno di luce, colori, emozioni. Catturò il sogno più raro e sincero.
Di solito i sogni erano molto scontati: vincere la lotteria, acquistare l’auto nuova, fare carriere sfolgoranti… Questo sogno sapeva invece di biscotti al miele, di teneri abbracci quotidiani, di baci sul collo, mani intrecciate, naso contro naso, risate e felicità mai provata.
Era un sogno così semplice e commovente da risultare per questo il più prezioso.

Chissà chi l’aveva lasciato lì…
L'uomo lo mise con delicatezza dentro la scatola e lo coccolò a lungo. Poi lo liberò.
Quando una lacrima di gioia cadde nel piccolo lago anche il #BecdiMezzodi parve emozionarsi.
A volte i sogni toccano le anime.

#VisitVeneto

Foto @morenogeremetta (testo @VisitVeneto – LQ)
Read more
Partire dal nulla e raggiungere tutto. Tutto quello per cui ho studiato, lavorato, sacrificato ...
Media Removed
Partire dal nulla e raggiungere tutto. Tutto quello per cui ho studiato, lavorato, sacrificato e lottato, finalmente l’ho ottenuto. E oggi è il grande giorno! Un turbinio di emozioni si sta impossessando di me. Presto poca attenzione al tragitto perché conosco come le mie tasche questa ... Partire dal nulla e raggiungere tutto.

Tutto quello per cui ho studiato, lavorato, sacrificato e lottato, finalmente l’ho ottenuto. E oggi è il grande giorno!

Un turbinio di emozioni si sta impossessando di me. Presto poca attenzione al tragitto perché conosco come le mie tasche questa città.

Se durante l’università mi avessero detto che dopo otto anni mi sarei ritrovata tra vie, vicoli e piazze di #Treviso nei panni di un’affermata manager d’azienda, probabilmente sarei scoppiata in una grossa risata.

E invece rieccomi qui.

Mentre cammino ripassando mentalmente il discorso di apertura del convegno, tra una frase e l’altra sorrido al pensiero di quel periodo da matricola.

È proprio vero che vivere da universitaria fuori sede ti permette di conoscere veramente il posto in cui ti trasferisci.

L’isola della Pescheria sul #Cagnan è uno degli scorci che ho preferito sin da subito. E adesso un caleidoscopio di fiori rapisce il mio sguardo. Al diavolo la fretta, voglio fermarmi un attimo.

Un attimo ancora per realizzare dove sono. Un attimo solo per quella che sono.

Guarda un po’ dove ti porta la vita.

#VisitVeneto
Foto @rosa_mozzillo (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Loading...
A volte ho come la sensazione di essere nata nell’epoca sbagliata. Più passano gli anni e più mi ...
Media Removed
A volte ho come la sensazione di essere nata nell’epoca sbagliata. Più passano gli anni e più mi accorgo di non appartenere alla mia generazione. Molti di quelli della mia età adorano ascoltare la trap, condividere stories e uscire solo in compagnia di qualcuno. Altrimenti non fa figo ... A volte ho come la sensazione di essere nata nell’epoca sbagliata.

Più passano gli anni e più mi accorgo di non appartenere alla mia generazione. Molti di quelli della mia età adorano ascoltare la trap, condividere stories e uscire solo in compagnia di qualcuno.
Altrimenti non fa figo mi dicono.

E poi ci sono io.
Io, che la prima volta in cui ho sentito parlare di trap pensavo fosse l’abbreviazione di “trappola per topi”. Io, che amo condividere la mia passione per il cibo con chi fa poche storie riguardo la dieta. Io, che spesso e volentieri adoro partire senza meta e in compagnia di me stessa.

Dato che questo fine settimana il tempo non sarà clemente, oggi ho deciso di approfittare della calda giornata di sole per sgattaiolare via dalle strade afose di Mestre. A bordo della mia vecchia ma sprintosa Cinquecento entro in autostrada: direzione #Soave.
Non vedo l’ora di raggiungere la mia cantina di fiducia e rinfrescarmi con un buon calice di vino. E perché no, anche una breve siesta tra le vigne non sarebbe male!

Ma eccolo lì in lontananza, imponente come sempre. Impossibile resistere al fascino del #Castello che dalla cima del #MonteTenda domina tutta la città.

Per il vinello e la siesta è ancora troppo presto. Così accosto a lato di una strada di campagna e mi incammino verso la mia tappa medievale.

In completa solitudine, lontano dai social e con il soffio del vento come sottofondo musicale, penso che probabilmente non sto vivendo nel periodo sbagliato.

Tutto dipende dal modo in cui viviamo ogni momento della vita.

A vivere non si sbaglia mai.

#VisitVeneto
Foto @lanfree63 (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Quest’anno purtroppo niente ferie. Ho trovato una nuova occupazione in un’importante multinazionale ...
Media Removed
Quest’anno purtroppo niente ferie. Ho trovato una nuova occupazione in un’importante multinazionale e voglio dedicare più tempo possibile per imparare tutti i trucchi del mestiere. Peccato che da circa una settimana il pensiero fisso di qualche giorno di relax mi distragga dal lavoro. ... Quest’anno purtroppo niente ferie.
Ho trovato una nuova occupazione in un’importante multinazionale e voglio dedicare più tempo possibile per imparare tutti i trucchi del mestiere.

Peccato che da circa una settimana il pensiero fisso di qualche giorno di relax mi distragga dal lavoro. Non riesco a concentrarmi nemmeno per fare una fotocopia.

Il mio corpo è in ufficio ma la mia mente è ancora tra le cime delle #Dolomiti #Unesco. Mia sorella è un’abile incantatrice quando si tratta di escursioni in montagna.
Così con la scusa di voler “respirare un po’ d’aria pulita” lo scorso weekend mi ha convinta. Nonostante l’incertezza del meteo, zaino in spalla e scarponcini ai piedi, alle dieci e mezza eravamo già al  #RifugioAuronzo.

Guarda caso non appena siamo scese dalla macchina, le nuvole avevano cominciato a diradarsi. Però dopo pochi minuti di passeggiata ho sentito la mano di mia sorella stringermi il braccio. Mi sono girata per chiederle se tutto andasse bene ma vedevo che lei non ricambiava il mio sguardo.

Era rivolto verso il panorama che fino a quel momento avevo completamente ignorato, concentrata a guardare dove mettevo i piedi lungo il sentiero.

Mi sono fermata al suo fianco guardando anch’io nella sua stessa direzione. I #CadinidiMisurina svettavano come spade affilate verso l’infinito del cielo, quasi a voler tagliare le nuvole.
Respiravo a fondo e con la coda dell’occhio mi sono accorta che mia sorella sorrideva soddisfatta.

Basta poco per sentirsi sereni.
Bastano le persone giuste per vivere una “vita pulita”. #VisitVeneto
Foto @wild_mattiello (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Mi rendo conto che alle volte gli impegni mi travolgono. Stamane sono tornata a #Padova perché ...
Media Removed
Mi rendo conto che alle volte gli impegni mi travolgono. Stamane sono tornata a #Padova perché v’è l’intenzione di recuperare un cinema in pieno centro e mi hanno chiesto di fare un sopraluogo per certe valutazioni. Per raggiungere la città ho scelto di prendere il treno, non fosse altro ... Mi rendo conto che alle volte gli impegni mi travolgono.
Stamane sono tornata a #Padova perché v’è l’intenzione di recuperare un cinema in pieno centro e mi hanno chiesto di fare un sopraluogo per certe valutazioni.

Per raggiungere la città ho scelto di prendere il treno, non fosse altro perché credo che ognuno possa donare qualcosa a questo mondo ed alle future generazioni.
Io dono le mie corse al posto dello sbuffo inquinante della mia auto, è un sacrificio enorme! Ma ne beneficio anch’io perché la cosa contribuisce a mantenermi in forma.
Il mio vero nemico casomai è il tempo, sono eternamente in ritardo.

Uscita dalla stazione ho raggiunto la porta di #PonteMolino, meta che adoro perché sembra che dalla sua torre Galileo vide i quattro satelliti di Giove.

Poi ho superato #PiazzadeiSignori con lo storico orologio tolemaico e ho raggiunto #piazzaDuomo (riuscirò mai a vedere gli affreschi del suo delizioso #Battistero?). Da lì in pochi minuti ho raggiunto il luogo di destinazione e mi sono messa a lavorare con concentrazione.

Ebbene, ero soddisfatta per aver terminato con profitto le mie attività e già mi ritrovavo di corsa per riprendere il treno quando all’improvviso, all’angolo di #ViaManin, fui trafitta come da spada nel cuore; un murales con due ragazzi che si baciano mi ha tolto il respiro per la delicata rappresentazione del gesto.

Mi sono sentita come un secchio vuoto.
Hai davvero ragione Andrew! Che non sia il caso ogni tanto di lasciare il cuore in modalità #Random?

È proprio questa la vita che sognavo?

Voi che ne dite?

#VisitVeneto Foto @enricalea (testo @VisitVeneto – EDB)
Read more
Loading...
Un, due, tre, spiaggia! Domani è di nuovo sabato ed io con il cuore sono già in riva al mare, sotto ...
Media Removed
Un, due, tre, spiaggia! Domani è di nuovo sabato ed io con il cuore sono già in riva al mare, sotto un caldo sole estivo. In attesa delle ferie vere, quelle che passerò da mio fratello, alle prime luci del giorno salirò a bordo della mia vecchia auto con la mia cara borsa da spiaggia, il cappellino ... Un, due, tre, spiaggia!

Domani è di nuovo sabato ed io con il cuore sono già in riva al mare, sotto un caldo sole estivo.

In attesa delle ferie vere, quelle che passerò da mio fratello, alle prime luci del giorno salirò a bordo della mia vecchia auto con la mia cara borsa da spiaggia, il cappellino di paglia intrecciata e via! Isola di #Pellestrina, arrivo!

Devo solo ricordarmi di fare il pieno in autostrada e di non lasciare a casa i nuovi sandaletti, quelli senza tacco e con le perline color acquamarina.

Parcheggerò l’auto a #Chioggia e farò un’originale colazione sotto i portici del Corso.

Chi non conosce infatti gli speciali krapfen chioggiotti e le delicate meringhe?

Dopo una tale carica energetica chiamerò gli amici ed insieme ce ne andremo a prendere il vaporetto.

Giusto alla prima fermata sbarcheremo, ci inoltreremo nel boschetto seguendo il sentiero e raggiungeremo l’oasi di pace assoluta: una spiaggia incontaminata ed un mare sorprendentemente trasparente.

Prenderò tanto di quel sole da stancarmi; nelle ore più calde troveremo riparo nel fresco Bunker abbandonato della seconda guerra mondiale e mangerò i succosi frutti dell’amolo lì vicino.

Giocheremo a palla immersi nell’acqua e poi in silenzio raggiungeremo le postazioni naturalistiche di osservazione, Ca' Roman infatti è una Zona di Protezione Speciale.

Verso il tramonto come selvaggi saliremo sui murazzi e ci dirigeremo verso il paese di Pellestrina, ci sembrerà di camminare sul mondo!

Cena a base di pesce in quel semplice localino e, al rientro, dormirò a casa di Daniela, a #Sottomarina, anche domenica sarà speciale!

Sciò sciò, nuvole del venerdì presto andate via e che domani ci sia il sole!

#VisitVeneto Foto @valentina.pagetta (testo @VisitVeneto – EDB)
Read more
Tutto è cominciato qui. E dopo 30 anni di matrimonio mi ritrovo in questo posto con te, sempre al ...
Media Removed
Tutto è cominciato qui. E dopo 30 anni di matrimonio mi ritrovo in questo posto con te, sempre al mio fianco. Ma nel frattempo la nostra vita ha subito una metamorfosi. Ricordo bene quel giorno in cui mi hai chiesto di sposarti. Nonostante la giovane età, i nostri progetti erano molto ambiziosi. ... Tutto è cominciato qui.

E dopo 30 anni di matrimonio mi ritrovo in questo posto con te, sempre al mio fianco. Ma nel frattempo la nostra vita ha subito una metamorfosi.

Ricordo bene quel giorno in cui mi hai chiesto di sposarti. Nonostante la giovane età, i nostri progetti erano molto ambiziosi. Di comune accordo abbiamo rinunciato perfino alla luna di miele pur di raggiungere immediatamente il piccolo paese di #Lentiai, a pochi chilometri da #Belluno, dove abbiamo aperto il nostro bar.

Non riesco ancora a spiegarmi il motivo della grande delusione che ci ha colpito in quel periodo. Dopo cinque anni d’esercizio i debiti accumulati hanno mandando a rotoli tutti i nostri sacrifici e le nostre speranze.

È stata la disfatta.

Fortunatamente siamo riusciti a vendere prima che fosse troppo tardi e abbiamo provato a ricominciare.

Abbiamo affrontato insieme altri litigi e incomprensioni ma gioie e sorprese non sono mancate. Da quel giorno senza mai perderci d’animo abbiamo accolto ogni sfida che la vita ci riservava trasformandola in successo.

E adesso eccoci qui a #MalgaGarda, la meta preferita delle nostre passeggiate domenicali. Ci fermiamo e contempliamo le #VetteFeltrine, quelle stesse montagne da cui siamo partiti e che da alcuni anni sono state dichiarate Patrimonio #Unesco.

Sono convinta che la forza del nostro rapporto sia nascosta tra le loro rocce. Mentre le osservo mi sussurri all’orecchio “Anche quando poi saremo stanchi troveremo il modo per navigare nel buio” e lo stesso sorriso speranzoso di trent’anni fa illumina il mio viso.

#VisitVeneto
Foto @akablok1 (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
L’aspetto più importante della mia vita professionale è quello di poter uscire dall’ufficio almeno ...
Media Removed
L’aspetto più importante della mia vita professionale è quello di poter uscire dall’ufficio almeno una volta alla settimana. Mi occupo infatti di certificazioni ambientali e già ora, alla tenera età di 32 anni, non mi ci vedo proprio di dover stare rinchiusa in una stanza, dalla mattina ... L’aspetto più importante della mia vita professionale è quello di poter uscire dall’ufficio almeno una volta alla settimana.

Mi occupo infatti di certificazioni ambientali e già ora, alla tenera età di 32 anni, non mi ci vedo proprio di dover stare rinchiusa in una stanza, dalla mattina alla sera, fino al raggiungimento della pensione, se mai ci arriverò (sigh!). Oggi, quindi, ho preso l’auto di servizio e sono tornata a #Padova, per la certificazione ISO di un'azienda.

Tornare in questa città è un po’ come tornare a casa. Da studentessa ero sempre di corsa, dovendo armonizzare gli orari dei treni a quelli delle lezioni.

Ora, invece, mi sento parte integrante del mondo culturale e scientifico che aleggia nell’aria dei palazzi, delle vie e delle piazze della città patavina.

L’impegno, intanto, mi ha tenuta concentrata per tutta la mattinata, poi la stanchezza e la fame hanno prevalso e nella pausa pranzo ho colto l’occasione per visitare ancora una volta il magnifico #OrtoBotanico.

Patrimonio #UNESCO, negli ultimi anni ha avuto un impulso di innovazione inaspettato ed ora non so più se lo adoro per la ricostruzione degli ambienti naturali più straordinari o per lo stesso contesto in cui la complessa struttura edilizia, associata al giardino, alle cascatelle e alle vasche, è inserita.

Scienza, ricerca, amore per la natura e spirito di conservazione, l’opera moderna ha come sfondo una delle basiliche più grandi al mondo: #SantaGiustina, che conserva al suo interno le spoglie dell’evangelista San Luca.

Orto botanico, sotto tutti i punti di vista resti la mia sorgente del sapere!

#VisitVeneto
Foto @chiccafedetur (testo @VisitVeneto – EDB)
Read more
Loading...
Coffee and cigarettes, please… Quando devo ritrovare me stessa vengo sempre qui, in #PiazzaCastello ...
Media Removed
Coffee and cigarettes, please… Quando devo ritrovare me stessa vengo sempre qui, in #PiazzaCastello a #Marostica. Edoardo gestisce un semplice Coffee bar sotto i portici e quando mi vede così, seduta e silenziosa con gli occhiali da sole, comprende il mio stato d’animo e con tono garbato ... Coffee and cigarettes, please…

Quando devo ritrovare me stessa vengo sempre qui, in #PiazzaCastello a #Marostica.

Edoardo gestisce un semplice Coffee bar sotto i portici e quando mi vede così, seduta e silenziosa con gli occhiali da sole, comprende il mio stato d’animo e con tono garbato mi dà del “Lei”. Certo, coffee and cigarettes, Signorina, arrivano subito.

Marostica, città murata della #PedemontanaVicentina, perché ti colgo così discreta ed affascinante, io che provengo dalla provincia di Verona, che di borghi pur ne ha di belli?

Sento il bisogno di sentirmi lontana e sconosciuta e in questo luogo che mi sfida con i suoi scacchi, con i suoi due castelli, con i suoi pavimenti a quadri bianchi e rossi, con i suoi alti e bassi, riesco a rivedere le mie idee, a disporle con ordine e a pianificare nuove strategie.

Sí, la vita è una dura partita a scacchi ed io che credevo di aver trovato una nuova felicità, una nuova forza proprio lì, a Verona, ora mi ritrovo a ricomporre sul tavolino di un bar i miei pezzi eliminati. Non andar oltre, mi disse quella sera, la nostra può esser solo amicizia.

Alzo gli occhiali e mi accorgo che sul tavolo non c'è il caffè, ma solo profumate ciliegie.

Scusi Edoardo, niente caffè?

No Signorina, ai cuori che naufragano solo gustose ciliegie IGP di Marostica.

E le sigarette?

Niente sigarette Signorina, ad una ciclista come lei solo lunghi abbracci.

Mi alzo con il cuore in gola, mi lascio abbracciare e piango a dirotto e, mentre piango, mi sento rinascere in una felicità totale.

Oh, amico mio, fossero tutti come te!

#VisitVeneto Foto @punkeen (testo @VisitVeneto – EDB)
Read more
Davanti all’incredibile turchese del #LagodiSorapis trattengo il fiato e realizzo che anch’io ...
Media Removed
Davanti all’incredibile turchese del #LagodiSorapis trattengo il fiato e realizzo che anch’io ho fatto downshifting… Vi starete chiedendo di cosa diavolo sto parlando: fermatevi un attimo, vi racconterò la mia storia. Ho 45 anni, una laurea in scienze forestali, un dottorato e ... Davanti all’incredibile turchese del #LagodiSorapis trattengo il fiato e realizzo che anch’io ho fatto downshifting…

Vi starete chiedendo di cosa diavolo sto parlando: fermatevi un attimo, vi racconterò la mia storia.

Ho 45 anni, una laurea in scienze forestali, un dottorato e fino a tre anni fa ero un manager in una grande azienda, lavoro entusiasmante e remunerativo.

Poi c’è stato un cambio ai vertici che per me ha significato cambio di mansioni. Colleghi che prima erano amici neppure mi salutavano più, ero fuori dai giochi, carriera finita. Mi sono licenziato e per un anno ho vissuto di qualche co.co.co. senza alcuna soddisfazione, neppure economica.

Si imponeva una scelta. E rieccoci al punto di partenza: “downshifting”, cambiare, scalare marcia per essere felice. Io ho voluto inseguire il sogno che avevo da bambino, quello di avere una fattoria tutta mia, un piccolo orto, qualche animale.

La mia nuova vita è cominciata pochi mesi fa tra le #Dolomiti, queste splendide montagne del #Veneto patrimonio UNESCO.

Ho affittato una baita, ho un piccolo orto e allevo caprette (non mi sono improvvisato, ho fatto corsi per imparare a gestire quest’attività). La mia nuova vita è fatta di alzatacce all’alba e di sera cado sul letto sfinito ma felice.

Non è stato facile all’inizio, credetemi. So che non mi arricchirò mai e altrettanto so che non avrò più bisogno di cellulari di ultima generazione, automobili potenti, outfit da red carpet.

Tutto quello di cui ho bisogno è qui, in questa sconvolgente bellezza.
#VisitVeneto

Foto @lucavivan (testo @visitveneto – LQ)
Read more
Correre in bici è sempre stato il mio passatempo preferito. Ho imparato presto. A tre anni avevo ...
Media Removed
Correre in bici è sempre stato il mio passatempo preferito. Ho imparato presto. A tre anni avevo già tolto gli stabilizzatori a rotelle e il cortile di casa cominciava a essere riduttivo per le mie volate. Così ogni pomeriggio io e nonna inforcavamo le nostre biciclette per fare il quotidiano ... Correre in bici è sempre stato il mio passatempo preferito.

Ho imparato presto. A tre anni avevo già tolto gli stabilizzatori a rotelle e il cortile di casa cominciava a essere riduttivo per le mie volate.
Così ogni pomeriggio io e nonna inforcavamo le nostre biciclette per fare il quotidiano giretto del paese. Mi divertivo un mondo a fare le gare di velocità con lei e a scoprire nuove viette di campagna.

Con lo stesso spirito libero e curioso di vent’anni fa oggi ho approfittato della bella giornata e sono salita in sella al mio bolide a pedali.
Le nuvole bianche sparse nel cielo intrappolavano i raggi del sole, regalandomi dei piacevoli intervalli d’ombra lungo la pista ciclabile.

Percorrendo le stesse vie che avevo imparato da bambina, dopo poche pedalate mi son ritrovata sull’argine del fiume Brenta. Da qui un leggero venticello mi ha accompagnato verso #Stra e lungo il Naviglio ho iniziato a intravedere Lei.

La Nazionale. #VillaPisani era lì ad aspettarmi maestosa come sempre e il classico tuffo al cuore per lo stupore mi ha fatto scendere dalla bici ed entrare.
Non potete immaginare la mia meraviglia quando dopo la breve passeggiata nel parco sono arrivata davanti la piscina e ho visto la sua sagoma specchiarsi nelle acque immobili. “Per un rimbalzo di riflessi vedo una cosa bellissima che crede di non essere vista”

#VisitVeneto
Foto @federico_controni (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Domani è il sessantesimo compleanno di mio papà. E’ un grande appassionato di vini così per festeggiare ...
Media Removed
Domani è il sessantesimo compleanno di mio papà. E’ un grande appassionato di vini così per festeggiare questo importante traguardo ho deciso di fargli una sorpresa. Lo porterò a visitare le cantine disseminate lungo la #StradadelProsecco tra #Conegliano e #Valdobbiadene. Non ... Domani è il sessantesimo compleanno di mio papà.

E’ un grande appassionato di vini così per festeggiare questo importante traguardo ho deciso di fargli una sorpresa.

Lo porterò a visitare le cantine disseminate lungo la #StradadelProsecco tra #Conegliano e #Valdobbiadene.

Non vedo l’ora di vedere la sua espressione compiaciuta mentre sorseggia un calice di “succo di frutta maiuscolo”, come lo chiama lui.

Sono certa che anche mamma sarà entusiasta di partecipare a questa gita improvvisata. Lei e mio papà hanno già trascorso alcuni fine settimana tra le colline trevigiane, ma visitare le aziende vinicole sarà un’esperienza interessante per entrambi.
Ho pianificato ogni singolo dettaglio della giornata senza tralasciare i momenti di relax tra una degustazione e l’altra.
Una tranquilla passeggiata all’ombra dei rigogliosi vigneti sarà il modo migliore per festeggiarlo e poi ritorneremo tra i paesetti incastonati nelle verdi colline per brindare altre sessanta volte ancora.

Tanti auguri papà!

#VisitVeneto
Foto @bicciatomaura (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Niente da fare. Oggi la mia voglia di studiare è pari a zero. Colpa anche del cielo azzurro che dipinge ...
Media Removed
Niente da fare. Oggi la mia voglia di studiare è pari a zero. Colpa anche del cielo azzurro che dipinge le finestre della biblioteca. Nonostante la sessione d’esami sia imminente, è impossibile resistere a questa bella giornata. Così chiudo i libri e mi lascio trasportare fuori dai raggi ... Niente da fare. Oggi la mia voglia di studiare è pari a zero.

Colpa anche del cielo azzurro che dipinge le finestre della biblioteca. Nonostante la sessione d’esami sia imminente, è impossibile resistere a questa bella giornata. Così chiudo i libri e mi lascio trasportare fuori dai raggi del sole.

Da quando mi sono iscritta all’università, il centro storico di #Padova non ha più segreti per me. Tra una lezione e l’altra ho imparato a conoscere alla perfezione ogni portico, via e piazza della città.

Senza rendermene conto mi ritrovo a passeggiare in #PiazzaDeiSignori. Davanti a me si staglia il Palazzo del Capitanio con il quattrocentesco orologio astronomico di Jacopo Dondi, uno dei più antichi al mondo.

Mi siedo a un tavolino di un bar nella piazza e lì accanto sento un gruppetto di amici discutere sui segni zodiacali rappresentati nell’orologio.

Ascolto le loro teorie sull’assenza della Bilancia e sorrido al pensiero di tutte le serate trascorse con i miei amici a confrontarci sullo stesso argomento. Quanto mi mancano quei momenti!

Assorta nei miei pensieri, con lo sguardo rivolto ancora verso la torre dell’orologio, mi accorgo che qualcuno da sotto l’arco mi sta salutando.
Osservo meglio e riconosco un viso familiare: è Irene! Ma non era in Spagna, che cosa ci fa qui?

Mi corre incontro urlando “Sorpresa! Sono tornata!” Mentre la abbraccio penso che gli amici lo sanno quando hai bisogno di loro, lo sentono. L’amicizia è anche questo, un’esatta coincidenza della vita.

#VisitVeneto
Foto @bertuc (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
Credi nel destino? Ci siamo incontrati per la prima volta esattamente il 5 giugno. Dimentico ...
Media Removed
Credi nel destino? Ci siamo incontrati per la prima volta esattamente il 5 giugno. Dimentico tante cose, ma non potrei mai scordare il giorno che ha cambiato la mia vita. Riavvolgo la pellicola. Sono a #Borghetto di #ValeggiosulMincio di ritorno da un appuntamento di lavoro e ne approfitto ... Credi nel destino?
Ci siamo incontrati per la prima volta esattamente il 5 giugno.

Dimentico tante cose, ma non potrei mai scordare il giorno che ha cambiato la mia vita.

Riavvolgo la pellicola. Sono a #Borghetto di #ValeggiosulMincio di ritorno da un appuntamento di lavoro e ne approfitto per una breve passeggiata in questo borgo incantevole.

Un gruppetto di amiche ammira i vecchi mulini e il Ponte Visconteo, tu sei girata di spalle e quando un vento improvviso ti strappa dei fogli di mano mi viene spontaneo raccoglierli. Alzo lo sguardo e due smeraldi mi ringraziano sorridendo, pietre preziose che da lì in poi hanno illuminato la mia vita. Tu profumi di fragole e zucchero filato. Mi improvviso cicerone senza perderti di vista e quando arriva il momento di salutarci ti chiedo “credi nel destino?”. Sono passati trent’anni da allora e oggi vorrei regalarti un giorno speciale! Lo desideravi da tanto anche tu, lo so... Il cestino per il nostro picnic è già caricato in macchina, parcheggio davanti il tuo ufficio e quando ti vedo uscire mi affretto ad aprirti la porta della nostra vecchia cabriolet.

Mi baci e ti accoccoli vicino e mentre ti guardo penso che stai diventando sempre più bella.

Non ti svelo che stiamo andando a Borghetto, borgo tra i più belli d’Italia, il luogo che ci ha fatto incontrare. Sarà una sorpresa.

E non ti chiederò nemmeno più se credi nel destino. Oggi ti terrò per mano tutto il giorno e insieme a te respirerò felicità.
#VisitVeneto
Foto @giuly_followthesun (testo @VisitVeneto – LQ)
Read more
Da oggi in ufficio ho una nuova collega, si chiama Rachelle ed è francese. Non è mai stata in Italia ...
Media Removed
Da oggi in ufficio ho una nuova collega, si chiama Rachelle ed è francese. Non è mai stata in Italia ed ho intenzione di farle conoscere tutti i luoghi possibili del #Veneto. Mia cara Rachelle, il lavoro ci concentra per troppe ore, ma tra poco, appena usciamo da queste stanze, ti farò conoscere ... Da oggi in ufficio ho una nuova collega, si chiama Rachelle ed è francese.

Non è mai stata in Italia ed ho intenzione di farle conoscere tutti i luoghi possibili del #Veneto.

Mia cara Rachelle, il lavoro ci concentra per troppe ore, ma tra poco, appena usciamo da queste stanze, ti farò conoscere l’incantevole centro storico di #Verona, dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

Certo, nei week end avremo più tempo a disposizione ed allora avremo modo di girare per monti, laghi, città, spiagge e lagune; ti farò pure apprezzare tutte le prelibatezze enogastronomiche del nostro Veneto e sono certa che a novembre, quando dovrai ripartire, ci lascerai il cuore in questa regione.

Ma è inutile stare qui a spiegare, è già ora di uscire dal portone del palazzo e di girare a sinistra, così ti mostro subito l’imponente struttura di #CastelVecchio e l’alta Torre del Mastio da cui si slancia sul fiume Adige l’originale ponte merlato degli Scaligeri.

Prendendo Via Roma raggiungeremo l’antica Arena, ottimamente conservata e, imboccando via Mazzini con tutte le sue eleganti vetrine, arriveremo in Piazza delle Erbe, dove ci fermeremo per un aperitivo.

La favola però non è ancora finita, prima di cena ti voglio portare sull’eccezionale punto panoramico situato nel piazzale davanti a #CastelSanPietro, appena sopra il teatro romano.

Vedi che spettacolo Verona al tramonto?

Vedi le nuvole nel cielo tingersi d’amore?

Ti devo ancora raccontare di Giulietta e Romeo, un viaggio di emozioni sta iniziando per noi qui, a Verona.

#VisitVeneto Foto @stefania_galletti (testo @VisitVeneto – EDB)
Read more
Il mio amore per la storia dell’arte è nato durante le superiori quando nel tempo libero divoravo ...
Media Removed
Il mio amore per la storia dell’arte è nato durante le superiori quando nel tempo libero divoravo i volumi di Giulio Carlo Argan. Questa passione è cresciuta anno dopo anno tanto che oggi affreschi, quadri, sculture e architetture fanno da sfondo alla mia vita. Vivo a #Vicenza e ci lavoro ... Il mio amore per la storia dell’arte è nato durante le superiori quando nel tempo libero divoravo i volumi di Giulio Carlo Argan.

Questa passione è cresciuta anno dopo anno tanto che oggi affreschi, quadri, sculture e architetture fanno da sfondo alla mia vita.
Vivo a #Vicenza e ci lavoro come guida turistica, trascorrendo i miei giorni tra bellezze artistiche che ancora non smettono di emozionarmi.
Come #VillaValmaranaAiNani.

Visitarla in questo periodo è ancora più piacevole. Il giardino esterno è invaso dal profumo e dai colori delle rose mentre nelle stanze affrescate da Giambattista e Giandomenico Tiepolo i personaggi sembrano prendere vita alla luce del sole.

Oggi accompagno un gruppo di turisti spagnoli e davanti al muro di cinta le diciassette statuette di nani grotteschi ci osservano entrare. Così ne approfitto subito per raccontare la leggenda di Layana.

Ci avviciniamo lentamente alla facciata principale e cominciano gli scatti. Salendo la scalinata d’ingresso penso che opere architettoniche come questa sono l’esatta dimostrazione del concetto “dove c’è arte c’è vita”. #VisitVeneto
Foto @clindina (testo @VisitVeneto – RB)
Read more
E’ la mia prima volta sul palcoscenico, le mani sudano, l’ansia è alle stelle e ogni tanto mi pare ...
Media Removed
E’ la mia prima volta sul palcoscenico, le mani sudano, l’ansia è alle stelle e ogni tanto mi pare che il cuore perda qualche battito. Come previsto non ricordo nulla ma proprio nulla delle mie battute, vuoto pneumatico. E sì che alle elementari mi piaceva recitare poesie a memoria riscuotendo ... E’ la mia prima volta sul palcoscenico, le mani sudano, l’ansia è alle stelle e ogni tanto mi pare che il cuore perda qualche battito.

Come previsto non ricordo nulla ma proprio nulla delle mie battute, vuoto pneumatico. E sì che alle elementari mi piaceva recitare poesie a memoria riscuotendo pure un discreto successo.

Adesso è tutta un’altra cosa, adesso la gola è asciutta. Osservo i miei compagni d’avventura e sento che l’agitazione è epidemica, per quanto mi riguarda sono tre notti che non dormo.
Ma chi me l’ha fatto fare?
Manca poco all’inizio e allora metto in atto la tecnica di visualizzazione creativa che mi ha insegnato il regista. Inspiro profondamente e focalizzo un luogo che mi restituisce ricordi felici: #Burano!
Mi concentro sulle sue casette colorate, penso ai merletti a tombolo, ai deliziosi biscottini a forma di esse, al campanile storto, alle barchette ormeggiate sulle rive e al profumo di una favolosa fritturina mista e…
Improvvisamente una mano sulla schiena mi spinge, la sala è buia e il silenzio si è fatto quasi assordante. Sono terrorizzata perché adesso tocca davvero a me… non mi resta altro da fare che incrociare le dita pensando che “comunque vada, sarà un successo”! #VisitVeneto
Foto @stefyx1972 (testo @visitveneto – LQ)
Read more
Oggi ho deciso di non pensare. Basta Alessandro, Nicola, Uberto, amori presunti, amori a senso ...
Media Removed
Oggi ho deciso di non pensare. Basta Alessandro, Nicola, Uberto, amori presunti, amori a senso unico, amori che non sono amori… Certo, il lago di Alleghe di sera ha il suo fascino e i prodotti tradizionali delle Dolomiti bellunesi sono un’istigazione al piacere del palato, ma ora sono ... Oggi ho deciso di non pensare.

Basta Alessandro, Nicola, Uberto, amori presunti, amori a senso unico, amori che non sono amori…
Certo, il lago di Alleghe di sera ha il suo fascino e i prodotti tradizionali delle Dolomiti bellunesi sono un’istigazione al piacere del palato, ma ora sono tornata in pianura e stamattina mi sento rilassata, libera, così ho preso tela, pennelli e colori e son tornata nella cara #Este.

Questo paese non ha le dimensioni di Verona o di Treviso, ma è perfettamente inserito nel suggestivo panorama del parco dei Colli Euganei e la sua cinta muraria ed il bel castello suscitano in me quel non so ché di romantico, quel non so ché di misterioso che lo rende affascinante.

Le sue vie porticate sono vivaci e tra i tanti angoli che mi ispirano ho scelto quello di Piazza Maggiore; oggi, infatti, è stata addobbata a festa con mille e più fiori colorati, olivi dai fusti contorti e tranquille bancarelle tutt’intorno.

Un gioco d’acqua snellisce l’impostazione cromatica e crea il giusto collegamento tra il cielo azzurro appena velato da qualche nuvola ed i palazzi che fan da cornice.

Ne verrà fuori un bel quadretto davvero!
Con diligenza traccio uno schizzo sulla tela della mia vita ed inizio la posa di colori che illuminano lo spazio ed il tempo.

A chi regalerò questa meraviglia quando l’avrò finita?

Forse a quel tipetto brizzolato, che seduto su quei gradini non smette di fumare e di fissarmi da quando sono giunta qui…
#VisitVeneto Foto @massimo.menegazzi (testo @VisitVeneto – EDB)
Read more
C’è un #Veneto fatto di piccoli tesori nascosti. Per esempio il #ParcoArcheologicoLivelet scoperto ...
Media Removed
C’è un #Veneto fatto di piccoli tesori nascosti. Per esempio il #ParcoArcheologicoLivelet scoperto grazie all’ormai tradizionale appuntamento tra noi “ragazze”, quattro volte l’anno, uno a stagione. Due settimane fa sul nostro gruppo whatsapp Silvana ci scrive: “che primavera ... C’è un #Veneto fatto di piccoli tesori nascosti. Per esempio il #ParcoArcheologicoLivelet scoperto grazie all’ormai tradizionale appuntamento tra noi “ragazze”, quattro volte l’anno, uno a stagione.

Due settimane fa sul nostro gruppo whatsapp Silvana ci scrive: “che primavera sarebbe senza una gita tra le colline del #prosecco?” Giusta osservazione! Approvato all’unanimità, anche dalle astemie. Faccio il viaggio da sola, il rendez-vous è a Valdobbiadene. Esco dall’autostrada a Vittorio Veneto, imbocco la provinciale ed è lì che vedo il cartello per il Parco... Ferma sulla sponda di Lago di Lago supervisiono il territorio, prendo nota di orari ed eventi, la mia mente è veloce nell’immagazzinare dettagli, militaresca (colpa di papà, tenente nell’esercito). Questa strana primavera però mi coglie impreparata. Maggio sa di marzo, novembre, luglio. Un fragore improvviso precede pesanti goccioloni, entro nel centro visitatori e solo lì capisco la lunga affascinante storia che racconta questo territorio. Per fortuna l’acquazzone passa in fretta, guardo l’orologio e sorrido: ho ancora un po’ di tempo per passeggiare tra palafitte e arcobaleni.
#VisitVeneto
Foto @federicograziati (testo @VisitVeneto – LQ)
Read more
Ho vissuto nove anni a #Padova. E se c’è un posto dove mi piace fermarmi quando torno è proprio qui ...
Media Removed
Ho vissuto nove anni a #Padova. E se c’è un posto dove mi piace fermarmi quando torno è proprio qui davanti al #CaffèPedrocchi, una delle icone della città. Ogni volta ammiro estasiata la splendida architettura, un misto di neoclassico e gotico veneziano. Poi, quasi fosse un rito, mi metto ... Ho vissuto nove anni a #Padova. E se c’è un posto dove mi piace fermarmi quando torno è proprio qui davanti al #CaffèPedrocchi, una delle icone della città.

Ogni volta ammiro estasiata la splendida architettura, un misto di neoclassico e gotico veneziano. Poi, quasi fosse un rito, mi metto a osservare curiosa il flusso di vita che scorre davanti: borse della spesa, libri di scuola, corone d’alloro, biciclette, jeans sdruciti, volute di fumo, giornali sotto il braccio, tacchi alti, zoccoli bianchi, cuori che si cercano, parole sussurrate, parole taciute, aroma di caffè.

Ho fatto così anche l’altro giorno ma poi improvvisamente ho visto nell'aria volteggiare un bacio, si guardava intorno indeciso, pareva aver perso la strada. L’ho seguito con gli occhi finché si è posato su un fiore. Ed è stato allora che l’ho sentito sussurrare “ricordati anche oggi di essere felice”. #VisitVeneto
Foto @paulsan05 (testo @Visitveneto – LQ)
Read more
* Crescendo noi non ci abituiamo soltanto alla legge di gravità bensì al mondo così com'è. Perdiamo ...
Media Removed
* Crescendo noi non ci abituiamo soltanto alla legge di gravità bensì al mondo così com'è. Perdiamo a poco a poco la capacità di stupirci per quello che il mondo ci offre (Jostein Gaarder) * Vado in gita!!! L’altro giorno mio figlio Davide è tornato a casa di corsa reggendo in mano il foglio ... * Crescendo noi non ci abituiamo soltanto alla legge di gravità bensì al mondo così com'è. Perdiamo a poco a poco la capacità di stupirci per quello che il mondo ci offre (Jostein Gaarder) *

Vado in gita!!! L’altro giorno mio figlio Davide è tornato a casa di corsa reggendo in mano il foglio di autorizzazione da firmare. Io sorridevo perché sembrava dovesse varcare l’oceano, in realtà si sarebbe allontanato di pochi chilometri dal centro di #Vicenza per raggiungere #VillaCapra #LaRotonda.

La sera prima del “grande viaggio” il mio ometto di 6 anni si è preparato lo zaino buttandoci dentro di tutto (tranne il necessario). Prima di dargli il bacio della buona notte ho voluto raccontargli che avrebbe visitato il capolavoro del grande architetto #AndreaPalladio e che nel 1994 dei distinti signori - che vivono in un palazzo di nome #UNESCO - l’hanno dichiarata una delle cose più belle del mondo, un Patrimonio dell’Umanità.

So che non mi stava ascoltando, l’emozione era alle stelle. E dopo pure io mi sono emozionata ripensando alle mie gite scolastiche, la fila per due, il grembiule nero e il fiocco rosa, le matite colorate e i diari segreti, il succo all’albicocca e il bombolone alla crema e a Consuelo, la mia amica del cuore.
#VisitVeneto

Foto @carolasalas_ (testo @VisitVeneto – LQ)
Read more
Ohh ecco, finalmente libera! Ho appoggiato il cellulare sul tavolino di cortesia, ho disteso ...
Media Removed
Ohh ecco, finalmente libera! Ho appoggiato il cellulare sul tavolino di cortesia, ho disteso il panno sullo sdraio ed ora sono qui seduta; un attimo di pace anche per me, per favore. Sì, lo so, la spiaggia è impareggiabile e Jesolo per me resta la prediletta per la distanza e per il tempo necessario ... Ohh ecco, finalmente libera!
Ho appoggiato il cellulare sul tavolino di cortesia, ho disteso il panno sullo sdraio ed ora sono qui seduta; un attimo di pace anche per me, per favore.
Sì, lo so, la spiaggia è impareggiabile e Jesolo per me resta la prediletta per la distanza e per il tempo necessario a
percorrere quella distanza, ma siamo già a maggio ed io sono troppo in ritardo con la questione abbronzatura.
Certo, se quello stupidotto non mi avesse fatto perdere la testa con tutte le sue lagne… il fatto è che gli uomini restano sempre un pò bambini e non capiscono che noi donne ogni tanto abbiamo bisogno di fare certe nostre cose.
Ora mi metto la mia bella cremina abbronzane, con un occhio sbircio nel cielo che non ci siano nuvole nei dintorni e chiudo gli occhi.
Come scalda il sole qui, sulla sponda del #LagodiAlleghe!
L’erba del giardinetto è appena stata tagliata e l’inebriante profumo si mescola nell’aria pulita; non fosse altro che per tutti quegli abeti lì intorno, ci sarebbe spazio sufficiente per mettersi un po’ in disparte e potersi anche distendere…
D’un tratto un ovattato rintocco di campana mi sveglia; mi sono rilassata così tanto che ho preso sonno senza accorgermene.

Alzo la testa e sorrido, il suono non sembra giungere dalla chiesetta di Alleghe, ma dalla profondità del lago.
Anche dal cellulare parte la suoneria, numero privato. Lascio per una attimo squillare, aspiro con la cannuccia un po’ della mia bibita preferita e rispondo.
Pronto? Chi? Uberto? Da quanto tempo, vecchio amico di Selva di Cadore! Certo. Stasera. A cena. Sono già su!!! #VisitVeneto
Foto @davidecavi88 (testo @VisitVeneto – EDB)
Read more
Insegno al liceo, ho un marito, tre figlie, un cane e due tartarughe. La mia giornata tipo inizia ...
Media Removed
Insegno al liceo, ho un marito, tre figlie, un cane e due tartarughe. La mia giornata tipo inizia alle 6 per la passeggiata con il quadrupede peloso e finisce oltre mezzanotte quando spengo lavatrice e lavastoviglie, weekend compresi. Sabato sera, mentre si truccava per uscire, sentivo ... Insegno al liceo, ho un marito, tre figlie, un cane e due tartarughe. La mia giornata tipo inizia alle 6 per la passeggiata con il quadrupede peloso e finisce oltre mezzanotte quando spengo lavatrice e lavastoviglie, weekend compresi.

Sabato sera, mentre si truccava per uscire, sentivo mia figlia Rachele canticchiare “… vivere per i piccoli miracoli, nascosti in certi attimi che non torneranno più…” 🎵🎶 Immediata la domanda: quanti attimi mi sono persa? Troppi, è tempo di recuperare!

Così domenica ho messo lo zaino in macchina e sono partita. Da sola, questa volta.

Destinazione #CadinidelBrenton.

Un’ora di viaggio ed ero nel Parco Nazionale #DolomitiBellunesi. Con le sue montagne selvagge la #ValledelMis mi è apparsa all’inizio inquietante e misteriosa. Pochi i turisti.

Dopo una facile camminata di mezz'ora sono arrivata ai Cadìni. Per una giornata intera ho ammirato rapita pozze d’acqua e cascate e un affascinante spettacolo di luci e colori e riflessi. In fondo cercavo un piccolo miracolo… l’ho trovato qui, in questo paradiso naturale a pochi chilometri da casa.
#VisitVeneto
Foto @fefe90c (testo @visitveneto – LQ)
Read more
Ma le donne non sono così. Ho passeggiato lungo il corso di #Chioggia, la piccola Venezia, e sono ...
Media Removed
Ma le donne non sono così. Ho passeggiato lungo il corso di #Chioggia, la piccola Venezia, e sono giunta in piazzetta Vigo. Mi fermo un attimo a guardare la colonna bianca che sorregge il leone marciano che impugna la spada. Mi siedo sugli scalini del vicino ponte, un tempo teatro di ... Ma le donne non sono così.

Ho passeggiato lungo il corso di #Chioggia, la piccola Venezia, e sono giunta in piazzetta Vigo.

Mi fermo un attimo a guardare la colonna bianca che sorregge il leone marciano che impugna la spada.

Mi siedo sugli scalini del vicino ponte, un tempo teatro di sanguinose battaglie ed ora chiamato balcone della città.

Respiro a fondo, chiudo gli occhi ed ascolto le onde schiaffeggiare le piccole imbarcazioni intorno.

Sono triste, porto il peso dell’abbandono sentimentale inaspettato; l’appuntamento alla solita ora e al solito posto, un saluto, quattro chiacchiere  ed un “mi di spiace è finita, frequento un’altra”. Sono passati giorni e i pensieri mi hanno disorientata.

Osservo la laguna, il gioco dei colori  che formano cerchi mobili sull’acqua; si allargano e si stringono cambiando forma.

E se io fossi infelice solo perché invidiosa della sua nuova felicità? Che sia solo questo tutto sommato la causa del mio soffrire, dato che tutto il resto comunque era divenuto routine?

Mi alzo di scatto dallo scalino, telefono ad Andreina e le dico di raggiungermi immediatamente, il vaporetto per Ca Roman parte giusto tra un’ora, basta un costume e un telo da spiaggia, il sole si sta alzando e la felicità sta ritornando nell’anima, Pace!

Saluti tristezza, al mio ex gli auguro davvero di esser felice; basta con i giochetti via wapp, la vita è piena di colori!

Salgo sul ponte, respiro l’aria della laguna, percepisco la sua salsedine, penso che arrivate a destinazione ci fermeremo a mangiare dei bei piattoni di gustoso pesce e vino bianco, che più?
#VisitVeneto
Foto  @marco_gnata (testo @VisitVeneto – EDB)
Read more
Sono fermamente convinta che ad una donna non si debba mai chiedere l'età. Non fosse altro che ...
Media Removed
Sono fermamente convinta che ad una donna non si debba mai chiedere l'età. Non fosse altro che per l'impegno e per le spese che sosteniamo per tenerci sempre giovani. Il mio "magro" stipendio mi obbliga sì di stare in linea, ma ahimè, per il resto devo cercare di fare economie continue. Con ... Sono fermamente convinta che ad una donna non si debba mai chiedere l'età.

Non fosse altro che per l'impegno e per le spese che sosteniamo per tenerci sempre giovani.

Il mio "magro" stipendio mi obbliga sì di stare in linea, ma ahimè, per il resto devo cercare di fare economie continue.

Con un po' di attenzione riesco però a recarmi spesso presso la zona termale dei #ColliEuganei.

Ho sempre riscontrato un tonico beneficio dall'acqua termale, dai massaggi e dalle varie proposte offerte dagli stabilimenti certificati e riconosciuti di questa zona.

Alle beate e sane ore di trattamenti e necessario relax, alterno qualche millimetrica escursione nel meraviglioso Parco Regionale per ammirare la semplice bellezza della sorprendente vegetazione di questi luoghi.

Così, tra i caratteristici rilievi  di origine vulcanica, mi è capitato di raggiungere la #FonteRegina situata nel Monte Rua, nei pressi di #Torreglia.

È una piccola sorgente d'acqua perenne, fredda e non termale che si sviluppa lungo i versanti di roccia sedimentaria.

La fonte, convogliata in una vasca, offre sensazioni sensoriali particolari, sia uditive che visive.

Il luogo oggi dispone di un area di sosta con panche e tavoli, ma gli antichi romani un tempo per mezzo di un sistema di tubature collegarono direttamente la sorgente alle abitazioni locali.

Ovviamente alla fine di queste escursioni non posso rinunciare ad un'abbondante degustazione delle specialità enogastronomiche proposte dagli accoglienti agriturismi e dalle cantine sparse tra i verdi declivi vulcanici.

Cin cin!

#VisitVeneto
Foto @vale_marla (testo @VisitVeneto - EDB)
Read more
Ti guardo. Seduta sulla solita poltrona davanti la finestra che dà sul parco, tieni in mano un libro, ...
Media Removed
Ti guardo. Seduta sulla solita poltrona davanti la finestra che dà sul parco, tieni in mano un libro, ferma anche oggi sulla stessa pagina, la prima. I capelli raccolti nel morbido chignon, gli occhiali sulla punta del nasino alla francese, al collo l’immancabile elegante filo di perle: ... Ti guardo. Seduta sulla solita poltrona davanti la finestra che dà sul parco, tieni in mano un libro, ferma anche oggi sulla stessa pagina, la prima.

I capelli raccolti nel morbido chignon, gli occhiali sulla punta del nasino alla francese, al collo l’immancabile elegante filo di perle: quanto sei bella.

Avverti la mia presenza, ti volti delicatamente e i tuoi occhi sorridono, forse stamattina mi hai riconosciuto.

Sfioro la tua guancia con un bacio leggero e rivolgo lo sguardo dall’altra parte del vetro cercandoti in quel mondo che da un anno appartiene solo a te.

Ma oggi ti porto via, quest’uscita potrebbe disturbare la tua tranquillità, però voglio correre il rischio. Ti aiuto mentre siedi nella nostra vecchia automobile e sembri felice.

Ho sempre pensato, sbagliando, che nel linguaggio dei fiori le rose significassero amore eterno. Quante te ne ho regalate, tutte rosse. Di sicuro non ricordi, meglio così, perdona il tuo vecchio ragazzo…
In verità dovevo donarti tulipani, ma oggi rimedierò: abbiamo a disposizione quattro ore tutte per noi. “Destinazione #ParcoSigurtà, a #ValeggiosulMincio. Passeggeremo tra gli ultimi tulipani della stagione, ti porterò all’Eremo di Laura e respireremo insieme questa stramba primavera”, ti dico mentre ingrano la marcia.

Il tuo bel viso si illumina. Poi la tua voce, muta da anni, giunge a sorpresa: “Mi ami, Giacomo?“ Vorrei fermare quest’attimo prezioso ma la felicità si fa presto lacrima, scorre tra migliaia di rughe e giunge sulle mie labbra mentre ti rispondo: “oggi e per sempre”. #VisitVeneto
Foto @micpascu (testo @VisitVeneto – LQ)
Read more
Un tappeto di fiori mi ha accolto in un’imprevista visita a #Treviso. Le giornate si stanno finalmente ...
Media Removed
Un tappeto di fiori mi ha accolto in un’imprevista visita a #Treviso. Le giornate si stanno finalmente allungando e le temperature miti invitano ad uscire da casa. È questo il periodo in cui prendo qualche giorno di ferie e, prenotato il biglietto aereo, raggiungo il mio caro fratellino ... Un tappeto di fiori mi ha accolto in un’imprevista visita a #Treviso.
Le giornate si stanno finalmente allungando e le temperature miti invitano ad uscire da casa.
È questo il periodo in cui prendo qualche giorno di ferie e, prenotato il biglietto aereo, raggiungo il mio caro fratellino a Kakambona, dove lungo la costa gestisce una pizzeria.
Così, oggi mi sono ritrovata in autostrada, a bordo della mia piccola auto con il mio mega trolley a guidare raggiante in direzione aeroporto di Treviso.

D’un tratto la mia cara vecchia auto comincia a singhiozzare e ad espellere dal cofano inquietanti sbuffi di vapore.
Faccio appena in tempo ad accostare che il motore si spegne e non riparte più.
Ed ora? il mio aereo decollerà senza ritardi ed io sono bloccata.
È il primo maggio, riesco a malapena a concordare il recupero del mezzo e a trovare un passaggio che mi faccia raggiungere il centro più vicino: Treviso.
Sono disperata, le mie vacanze a base di oceano, di isole e di pizza sono saltate.
Non mi rimane che camminare per sfogarmi eh…. Ma che meraviglia questa città!
Canali e corsi d’acqua, piazzette e antiche mura, palazzi porticati e facciate ancora affrescate, vetrine, chiese e tanto, tanto verde.
D’un tratto imbocco una viuzza e il mio cuore si apre: un’infinità di fiori fucsia mi avvolge tutt’intorno.
Fiori sui rami, sulla strada e ammassati lungo il marciapiede, che spettacolo!
Dimentico il viaggio, dimentico l’oceano e mi lascio inebriare da questa sensazione meravigliosa, Treviso mi ha conquistata, niente aereo oggi, ma una bella passeggiata!
#VisitVeneto

Foto @hapusrwydd80 (testo @VisitVeneto – EDB)
Read more
Faccio l’event planner, in pratica organizzo grandi eventi. Lavoro un sacco e giro il mondo, ...
Media Removed
Faccio l’event planner, in pratica organizzo grandi eventi. Lavoro un sacco e giro il mondo, ma una cosa ultimamente mi pesa: trascorro poco tempo con la mia famiglia. Per fortuna mia moglie capisce ma Leonardo, che ha 12 anni, è un po’ meno tollerante… Mi sono perso il suo primo dentino ... Faccio l’event planner, in pratica organizzo grandi eventi.

Lavoro un sacco e giro il mondo, ma una cosa ultimamente mi pesa: trascorro poco tempo con la mia famiglia.

Per fortuna mia moglie capisce ma Leonardo, che ha 12 anni, è un po’ meno tollerante… Mi sono perso il suo primo dentino caduto, recite, compleanni (è successo anche questo), gare di atletica. Il tempo corre troppo veloce.
L’altro giorno, una delle rare occasioni in cui ero a casa, ho avuto un momento epifanico mentre pedalavo tra le splendide colline di #MontecchioMaggiore. Ho deciso di cominciare una nuova vita, mollare tutto, lasciare la città e venire proprio qui!
Ho già pensato alla nostra nuova casa: mattoni faccia vista, finestre dagli infissi bianchi e balconi rossi, la veranda dove Anna potrà dipingere, il dondolo che cullerà le nostre sere estive, le sedie in ferro battuto. Intorno il verde, il fraseggio degli uccellini, i ranuncoli in fiore e poi non ti scordar di me, aglio orsino e rose selvatiche.

So che Anna sarà contenta e spero anche Leo. “Posso renderti felice, - disse lui... - E a casa vicino al fuoco, ogni volta che alzerai lo sguardo io sarò lì; e ogni qualvolta che alzerò lo sguardo, tu sarai lì”

#VisitVeneto
Foto @nato_per_rubar_rose (testo @VisitVeneto – LQ)
Read more
Dove vorrei essere adesso? A #LioPiccolo <span class="emoji emoji1f499"></span> La bellezza della #LagunadiVenezia mi seduce e questo ...
Media Removed
Dove vorrei essere adesso? A #LioPiccolo La bellezza della #LagunadiVenezia mi seduce e questo è uno dei luoghi in cui riesco a riappropriarmi di un po’ di pace e serenità. Qualche giorno fa leggevo su una rivista una bella frase di Magnus Lindkvist: “Smettiamo di ammirare le cose che ... Dove vorrei essere adesso? A #LioPiccolo 💙

La bellezza della #LagunadiVenezia mi seduce e questo è uno dei luoghi in cui riesco a riappropriarmi di un po’ di pace e serenità.

Qualche giorno fa leggevo su una rivista una bella frase di Magnus Lindkvist: “Smettiamo di ammirare le cose che abbiamo fatto e cominciamo a sognare le cose che non abbiamo ancora fatto. Andiamo alla ricerca della nostra ‘muzona’ ovvero l’ispirazione che sonnecchia dentro di noi”. Cerco la mia in quest’angolo di paradiso, piccola frazione di #CavallinoTreporti.

L’acqua si fa culla dei miei pensieri, le nuvole piano si dissolvono. Oggi all’orizzonte vedo solo cose belle.

#VisitVeneto

Foto @whitesimo73 (testo @VisitVeneto – LQ)
Read more
Un’emozione venire a #PiazzolasulBrenta per ammirare #VillaContarini. Ho ancora davanti ...
Media Removed
Un’emozione venire a #PiazzolasulBrenta per ammirare #VillaContarini. Ho ancora davanti gli occhi l’immagine: un’ampia piazza porticata semicircolare, un viale ciottolato e “Lei”, l'imponente mole scenografica e la bellezza barocca. Una delle più grandi ville venete e una delle ... Un’emozione venire a #PiazzolasulBrenta per ammirare #VillaContarini.

Ho ancora davanti gli occhi l’immagine: un’ampia piazza porticata semicircolare, un viale ciottolato e “Lei”, l'imponente mole scenografica e la bellezza barocca. Una delle più grandi ville venete e una delle residenze più vaste d’Europa.

E pensare che fino alla seconda metà del 1600 era una modesta dimora di campagna. L’ereditò Marco Contarini e fu lui ad avere l’idea di recuperarla per trasformarla in una reggia.

Davanti al grande cancello già mi mancava il fiato. Poi ho varcato il portale e sono entrata in un mondo che, in 180 metri di lunghezza, racchiudeva secoli di storia, arte e architettura. Impossibile raccontare ogni dettaglio della visita. Ma mi è rimasta impressa la Sala della chitarra rovesciata con la sua originale invenzione per diffondere il suono dei musicisti dal piano superiore a quello inferiore. Come pure la Galleria delle Conchiglie e tutti quei molluschi incastonati nelle pareti. E ancora la Scala dei Giganti, la Sala da Ballo e l’elegante Sala degli Specchi.

Una giornata emozionante, come vi dicevo, continuata nel pomeriggio con una tranquilla passeggiata nell’incantevole parco all’inglese di circa 50 ettari.

E conclusa proprio sotto quei portici che mi hanno dato il benvenuto, davanti a un aperitivo e pronta per un nuovo viaggio alla scoperta della meravigliosa terra veneta.

#VisitVeneto
Foto @briciole_e_colori (testo @VisitVeneto – LQ)
Read more
Alle volte si sente la necessità di fermarsi un attimo per prendere respiro. Siamo in pieno aprile ...
Media Removed
Alle volte si sente la necessità di fermarsi un attimo per prendere respiro. Siamo in pieno aprile e poche sono state fino ad oggi le giornate di vero sole, quelle con un cielo azzurro splendente, che ti fa venir voglia di uscire di casa con gioia e vitalità. Ho già riposto negli armadi i pesanti ... Alle volte si sente la necessità di fermarsi un attimo per prendere respiro.
Siamo in pieno aprile e poche sono state fino ad oggi le giornate di vero sole, quelle con un cielo azzurro splendente, che ti fa venir voglia di uscire di casa con gioia e vitalità.
Ho già riposto negli armadi i pesanti vestiti invernali e stirato i primaverili colorati, ma il riflesso di cieli umidi e di pallidi soli spengono la fantasia e la voglia di fare, di muoversi.
Così, svogliatamente mi impongo di fare brevi gite, almeno per trovare conferma nella vegetazione e nei fiori dei campi che sì, si tratta ancora di pochi giorni e poi l’allegria e la vivacità occuperanno il mio animo fino almeno alla fine di ottobre.
Mi muovo lentamente e mi lascio coccolare dall’abbraccio delle colline disegnate dai vigneti.
Raggiungo l’antico borgo di #Follina, da poco entrato a far parte del club dei “Borghi più belli d’Italia”, e mi fermo ai piedi dell’ #AbbaziadiSantaMaria.
Il monastero cistercense colpisce per la sua semplice eleganza già dal suo esterno.
Il giardinetto con la fontanella, la loggia, la gradinata che dirige il passante verso l’ingresso della chiesa allontanano i pensieri stanchi e sento risvegliarsi in me un’energica freschezza.
Che bello, avevo proprio bisogno di questo percorso che ha allontanato la strana sensazione di angoscia interiore e ha fatto rinascere quel profondo e attivo dinamismo primaverile che cercavo!
#VisitVeneto
Foto @Martyperry92 (testo @VisitVeneto – EDB)
Read more
Difficile essere Giulietta, soprattutto di questi tempi! A #Verona sono piena di corteggiatori. ...
Media Removed
Difficile essere Giulietta, soprattutto di questi tempi! A #Verona sono piena di corteggiatori. Però non sono più la ragazzina timida che attendeva agitata il suo Romeo. No, adesso sono risoluta e indomita, non ho bisogno dell’approvazione dei miei. Vengo invitata a un sacco di feste ... Difficile essere Giulietta, soprattutto di questi tempi!

A #Verona sono piena di corteggiatori. Però non sono più la ragazzina timida che attendeva agitata il suo Romeo. No, adesso sono risoluta e indomita, non ho bisogno dell’approvazione dei miei.

Vengo invitata a un sacco di feste ma a volte non è facile sostenere gli sguardi curiosi di chi pensa: “guarda, è lei, Giulietta! Adesso che farà, berrà la pozione avvelenata?”. William, certo, è lui il responsabile. Pessimista di natura.
Continua ad aver voce in capitolo ma non ha ben compreso che noi siamo la new generation e la nostra storia, questa volta, avrà un finale a sorpresa.

Non più dichiarazioni al chiaro di luna, matrimoni segreti, sotterfugi e nutrici porta messaggi: adesso abbiamo Facebook, Whatsapp e Instagram. Nessuno ci ferma!

Vi pare che abbiamo perso il romanticismo? Sbagliate. I sentimenti non sono spariti, anzi è il contrario, sono forti e autentici ma li esprimiamo in modo diverso, senza paura. Ah se William sapesse…dovrebbe riscrivere tutto. D’altro canto sono passati circa quattrocento anni, il mondo è cambiato anche se a quanto pare i nostri genitori no. Loro continuano a non capirci, a ostacolarci e giudicarci. Continuano a dire che un Montecchi e una Capuleti non possono stare insieme.

William ne ha fatto una tragedia? Vi avverto: non sarà più così. Io e Romeo ci siamo iscritti al gruppo Facebook “Vissero felici e contenti”, l’amore immortale ma felice.
#VisitVeneto
Foto @svetlanafomenko (testo @VisitVeneto – LQ)
Read more
Non ho ancora conosciuto una donna che non sia interessata ai mercatini delle pulci, alle vetrine ...
Media Removed
Non ho ancora conosciuto una donna che non sia interessata ai mercatini delle pulci, alle vetrine dei negozi e, specialmente, ai viaggi. Viaggiare vuol dire conoscere luoghi, culture e mode sempre diverse. Vuol dire stimolare la mente, imparare e diventare così sempre più intelligenti. Così, ... Non ho ancora conosciuto una donna che non sia interessata ai mercatini delle pulci, alle vetrine dei negozi e, specialmente, ai viaggi.

Viaggiare vuol dire conoscere luoghi, culture e mode sempre diverse. Vuol dire stimolare la mente, imparare e diventare così sempre più intelligenti.

Così, in attesa delle meritate ferie estive che mi porteranno verso il sole, il caldo e un mare azzurro più del cielo, mi concentro nello shopping e nel curiosare tra i mercatini e le vetrine delle città che adoro.

Et voilà! Oggi mi trovo a #Vicenza, uno dei siti #UNESCO che possiede il maggior numero di monumenti protetti.

E cosa c’è di più bello che vagabondare affascinata dalle architetture palladiane, dai colori delle merci esposte nei negozi e dai profumi delle caffetterie del suo centro?

Ma una cosa è certa: quando sono nei pressi della Basilica non posso non raggiungere il #PontediSanMichele il cui progetto si ispira chiaramente al ponte di Rialto a Venezia.

Al turista occasionale, o che si muove per la prima volta per la città, può sembrare inaspettato così elevato e meraviglioso con la sua struttura in pietra bianca.

Ma non bisogna dimenticare che anche Vicenza è una città d’acque ed è sempre bello ammirare dal parapetto le antiche residenze e palazzetti immersi nei verdi terrazzi e giardini privati.

Ecco, ora do un ultimo sguardo al cielo azzurro, al fiume Retrone, riprendo in mano le shopper con i nuovi acquisti, assesto con la punta dell’indice gli occhiali da sole sul nasetto alla francese e via. Si ritorna a casetta!!! #VisitVeneto
Foto @matteo_gh (testo @visitveneto – EDB)
Read more
Come la vita sia legata al tempo non è dato a sapersi. E, ancor più, in che modo essa sia legata allo ...
Media Removed
Come la vita sia legata al tempo non è dato a sapersi. E, ancor più, in che modo essa sia legata allo spazio è tutto da sperimentare. Ecco perché sono costantemente attirata dai labirinti. Essi rappresentano materialmente il mistero affascinante del mio essere. Luoghi dove gli ... Come la vita sia legata al tempo non è dato a sapersi.

E, ancor più, in che modo essa sia legata allo spazio è tutto da sperimentare.

Ecco perché sono costantemente attirata dai labirinti.

Essi rappresentano materialmente il mistero affascinante del mio essere.

Luoghi dove gli spazi rallentano il tempo e nei vicoli ciechi lo bloccano, imbarazzando la mente.

Tra i miei labirinti preferiti annovero il dedalo di canali di Venezia, le strade e gli incroci della mia città, infine gli intriganti percorsi obbligati delimitati dalla vegetazione sempreverde di alcune ville venete.

Il mio preferito resta comunque quello nel parco della magnifica #VillaPisani di #Stra.

In esso l’entrata e l’uscita coincidono, mentre al suo centro v’è una torretta sormontata da una statua in pietra raffigurante forse la dea Minerva.

Vorrei anch’io esser così fortunata e trovarmi sempre sulla torretta, ad ammirare con sguardo distaccato l’intreccio dei percorsi che segnano la mia vita.

O, almeno, vorrei che la mia anima fosse separata dal mio corpo e dall’alto dirigesse i miei passi.

E invece sono ancora qui, a percorrere i miei primi trent’anni tra lavoro, palestra e brevi viaggi, alla continua ricerca di un uomo da amare, capace di illuminare i miei giorni e di rendermi felice!

Son qui nel mio labirinto preferito, dal quale prima o poi uscirò.

E penso che mi sdraierò sulla primaverile erba del maestoso parco prima di perdermi di nuovo, questa volta non nella vegetazione, ma tra le molte stanze affrescate della regale villa!
#VisitVeneto
Foto @as.denisa (testo @VisitVeneto – EDB)
Read more
Magnolie in fiore e nell’aria la primavera con i suoi sogni e la sua poesia. Non so se conoscete ...
Media Removed
Magnolie in fiore e nell’aria la primavera con i suoi sogni e la sua poesia. Non so se conoscete la frase di Earl Nightingale “Non rinunciare mai a un sogno solo perché pensi che ti ci vorrà troppo tempo per realizzarlo. Il tempo passerà comunque”. Io non ho mai rinunciato. Sono americana ... Magnolie in fiore e nell’aria la primavera con i suoi sogni e la sua poesia.

Non so se conoscete la frase di Earl Nightingale “Non rinunciare mai a un sogno solo perché pensi che ti ci vorrà troppo tempo per realizzarlo. Il tempo passerà comunque”. Io non ho mai rinunciato. Sono americana e sin da piccola ho amato l’architettura. Dopo la laurea a Yale, ho trascorso un anno in Italia per imparare la vostra bellissima lingua ma in programma c’era anche una lunga tappa in #Veneto, luogo di meraviglie custode dei capolavori del #Palladio, il genio dell’architettura.

Sapete che forse è l’architetto più “copiato” al mondo? Tra gli esempi più famosi la Casa Bianca a Wasghington DC, il Museo Nazionale di Budapest, la Chiesa di Santa Sofia a Pushkin in Russia… E poi ancora altre ville e musei e palazzi, figli del cosiddetto “palladianesimo”. L’idea di trasferirmi definitivamente in questa bella regione è nata in poco tempo. E ce l’ho fatta! Da un anno vivo nel trevigiano, innamorata pazza di questo piccolo paradiso che è un concentrato di storia, architettura, arte, cultura, buon vivere, aperitivi in piazza, il Prosecco, il tiramisu. Un paradiso che custodisce uno degli ultimi capolavori del Palladio, la meravigliosa #VillaBarbaro di #Maser, che fa parte del Patrimonio UNESCO.

Non mi stanco mai di visitarla e appena posso vengo tra queste colline. Così ho fatto domenica scorsa, il sole invitava a una gita fuori porta. Questa prospettiva è riuscita a emozionarmi, ancora una volta.

Magnolie in fiore e nell’aria la primavera con i suoi sogni e la sua poesia.

#VisitVeneto
Foto @tizianabanchetti (testo @VisitVeneto – LQ)
Read more
Immagino che molti di voi conoscano #ArquaPetrarca. Io ne avevo sentito parlare l’anno scorso ...
Media Removed
Immagino che molti di voi conoscano #ArquaPetrarca. Io ne avevo sentito parlare l’anno scorso in una puntata della trasmissione RAI Kilimangiaro dedicata ai #BorghipiùBelli d’Italia. Ma il lavoro, i figli, la scuola e i mille impegni quotidiani non mi hanno permesso di organizzare subito ... Immagino che molti di voi conoscano #ArquaPetrarca. Io ne avevo sentito parlare l’anno scorso in una puntata della trasmissione RAI Kilimangiaro dedicata ai #BorghipiùBelli d’Italia. Ma il lavoro, i figli, la scuola e i mille impegni quotidiani non mi hanno permesso di organizzare subito una gita in questa parte del #Veneto. Alla fine ci sono riuscita. L’ultima domenica di marzo ho messo tutto in macchina: figli, marito, giochi, passeggino, borse, acqua, cesto per il pic nic. Si va!

In poco meno di un’ora siamo arrivati al grande parcheggio, le bocche già spalancate per l’ammirazione: il borgo medievale che conquistò Francesco Petrarca, il borgo “perla” tra i #ColliEuganei, era lì pronto a farsi scoprire dalla nostra numerosa famigliola.

Che giornata straordinaria! Abbiamo visto un sacco di cose interessanti senza stancarci, neppure i bambini di cui ero molto preoccupata. Dai palazzi di foggia veneziana alla casa dove abitò il Poeta, dalla Loggia dei Vicari all’oratorio della SS Trinità. Infine la Chiesa di S. Maria Assunta per ammirare la tela dell’Ascensione, opera di Palma il Giovane. Un saliscendi tra vicoli ciottolati, case in mattoni faccia vista, romantici paesaggi collinari, piccole soste per riprendere fiato, rifocillarci e degustare anche i prodotti tipici locali.
A proposito, se capitate da queste parti non dimenticatevi di assaggiare il brodo di giuggiole, un elisir liquoroso che vi farà “andare in sollucchero”. #VisitVeneto
Foto @amrofficialphoto (testo @Visitveneto – LQ)
Read more

Loading...